Home Non solo Cani e Gatti I pesci rossi possono convivere con altri pesci tropicali? La risposta

I pesci rossi possono convivere con altri pesci tropicali? La risposta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:10
CONDIVIDI

Stai valutando la possibilità di mettere nello stesso acquario i pesci rossi e altre specie tropicali magari super colorate? Ecco quello che devi necessariamente sapere.  

pesci rossi convivenza
Il guppy (Foto fonte Pixabay)

I pesci rossi sono spesso presenti nelle case degli amanti degli acquari. Se stai pensando di aggiungere ai pesci rossi altre specie colorate dovresti continuare a leggere questo articolo per evitare di far correre inutili pericoli agli abitanti del tuo acquario. Attenzione, il disastro totale è dietro l’angolo quindi non prendere decisioni avventate e pondera le tue azioni.

Pesci rossi e pesci tropicali colorati: si può?

pesci rossi convivenza
Un acquario con pesci rossi (Foto fonte Pixabay)

Sembrerà superfluo sottolinearlo ma i pesci rossi sono specie che vivono in acqua dolce mentre i coloratissimi pesci tropicali possono essere d’acqua dolce e d’acqua salata.

Quelli di acqua salata ovviamente non possono vivere in acqua dolce poiché morirebbero nel giro di poco tempo quindi nell’articolo che segue ci concentreremo sulla possibile convivenza tra pesci rossi e pesci tropicali d’acqua dolce. Tra questi troviamo: i neon tetra, il plecostomus, i betta, gli oscar, i molly, i guppy, i gourami e il pesce angelo.

Tenere i pesci rossi con i pesci tropicali non è una scelta saggia per differenti motivi; anche se le specie sono d’acqua dolce ci sono elementi o eventi che compromettono la vita di una o di un’altra specie. Vediamo quali.

  • La temperatura – I pesci vivono a temperature differenti. Quelli rossi, essendo nativi dei ruscelli freddi e stagni, stanno in acque fredde; i pesci tropicali invece vivono in acque a temperatura tra 21 ai 26°C. Se in un primo momenti i pesci rossi potrebbero sopravvivere a temperature più alte, a lungo andare andrebbero incontro a problemi di salute. Stando a basse temperature i pesci tropicali invece perderebbero progressivamente la loro colorazione e peggiorerebbero il loro stato di salute.
  • L’aggressività dei pesci tropicali – Il corpo dei pesci rossi è rivestito da una mucosa appetitosa per altre specie di pesci che quindi li attaccano per nutrirsi. Questo genera nel pesce rosso un duplice problema di salute: da una parte un forte stress dall’altra la perdita della mucosa e danni alle squame.
  • L’aggressività dei pesci – Se il pesce rosso è molto grande (alcune varietà possono raggiungere anche i 20 cm di lunghezza) mangia tutto quello che incontra e che si adatta alle dimensioni della bocca. I pesci tropicali invece rimangono piccoli e quindi possono essere ingurgitati da quelli rossi di grandi dimensioni.
  • Il cibo – Anche se non ci sono particolari indicazioni sull’alimentazione da far seguire ai pesci rossi e a quelli tropicali nell’acquario si crea competizione tra quelli più grandi e dominanti rispetto a quelli più piccoli. Quindi vedrai gli esemplari grandi mangiare tutto e quelli piccoli rimanere a pancia vuota. È praticamente impossibile quindi capire chi ha mangiato quanto e alimentare chi invece non ha ingoiato nulla.
  • I rifiuti e la pulizia – Più saranno gli esemplari presenti più sarà difficile gestire la pulizia nell’acquario. Ricorda che anche i pesci piccoli contribuiscono ad aumentare il livello dei rifiuti.

Ora che hai un quadro più completo della situazione sarai sicuramente in grado di decidere se provare o no la convivenza tra pesci rossi e pesci tropicali e colorati d’acqua dolce tenendo sempre presente che il tuo obiettivo principale deve essere la buona salute degli abitanti dell’acquario (Ecco come prenderti cura dei pesci rossi). Se proprio desideri avere in casa i coloratissimi pesci tropicali sarebbe più semplice e gestibile optare per un secondo acquario.

Potrebbe interessarti anche:

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.