Home Cani Adottare un Azawakh: pro, contro e padrone ideale

Adottare un Azawakh: pro, contro e padrone ideale

Adottare un Azawakh: 3 contro da considerare

Circa questa razza però ci sono anche degli aspetti più difficili da far combaciare con lo stile di vita di una famiglia: ecco quali sono i motivi per i quali spesso non può essere adottato un Azawakh.

Alimentazione dell'Azawakh
(Foto AdobeStock)

Indipendente, forse troppo

E’ vero che si tratta di un cane obbediente, ma è anche piuttosto testardo e dotato di grande personalità: questo potrebbe essere un ostacolo al suo rapporto con il padrone in fase di educazione. Infatti spesso questa razza, da cucciola, si dimostra restia ad eseguire subito i comandi.

Distruttivo se…

E’ un cane di grossa stazza, dotato di grandissima energia e dinamicità, quindi se i suoi bisogni e le sue esigenze di spazio e movimento non sono soddisfatte, è probabile che diventi distruttivo nei confronti degli oggetti.

Se non è stimolato, è solo e si annoia tutto il giorno, aspettiamoci di trovare al nostro ritorno a casa qualcosa distrutta. Se invece si è ‘stancato’ potrebbe sopportare meglio la breve solitudine.

Non viaggia facilmente

Il motivo è tutto nelle sue dimensioni: un cane di questa stazza ovviamente non può essere trasportato facilmente e, per quei padroni che si muovono spesso e che vorrebbero non rinunciare alla compagnia del proprio cane, è sicuramente un problema non da poco.

Potrebbe interessarti anche: Tutto sull’alimentazione dell’Azawakh: cosa mangia, dosi e rischi

Adottare un Azawakh: il padrone ideale

Dalle caratteristiche appena accennate, è facile intuire che non è un cane adatto alle persone anziane: ha bisogno di correre e giocare all’aria aperta e anche di essere ‘tenuto d’occhio’. Infatti i padroni dovranno non solo possedere ma anche recintare gli spazi esterni per evitare che fugga via.

Due Azawakh
(Foto AdobeStock)

Gli anziani dunque non saranno i padroni ideali, ma neppure quelli poco sportivi ed allenati. Chi viaggia molto o è sempre fuori per lavoro non avrà belle sorprese al suo ritorno a casa: l’Azawakh ha bisogno di compagnia e soprattutto di non annoiarsi. Quindi se già sappiamo di essere troppo assenti, è meglio evitare di adottarne uno.

Infine bisogna essere dotati di grande pazienza, perché è un cane obbediente ma la sua forte personalità potrebbe essere un iniziale ostacolo alla sua educazione.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino