Home Cani Alimentazione Cani Alimentazione del Mudi: quantità, frequenza pasti e alimenti adatti

Alimentazione del Mudi: quantità, frequenza pasti e alimenti adatti

Alimentazione del Mudi: tutto ciò che occorre sapere per nutrire nella maniera più adatta questa versatile razza di cane ungherese.

mudi
Alimentazione del Mudi. (Foto AdobeStock)

L’alimentazione del cane è uno dei punti fondamentali da conoscere prima di accogliere il vostro amico a quattro zampe in casa.

Gli esperti consigliano di non improvvisare il menù per evitare di sovralimentare o al contrario sottoporre il proprio cane ad un regime dietetico sbagliato e causare carenze nutritive.

Ecco perché in questo articolo andremo a conoscere qual è l’alimentazione del Mudi, la quantità necessaria di cibo, la frequenza dei pasti e cosa è meglio non somministrargli.

Alimentazione del Mudi: le quantità

Per avere un cane in salute ed averlo accanto per un lungo periodo della vostra vita, è bene fornire la giusta alimentazione al Mudi.

Mudi con ciotola del cibo
Alimentazione del Mudi. (Foto AdobeStock)

La dieta del cane deve essere pensata rispetto a esigenze che cambiano in base a genere, età, stato di salute e stile di vita dell’animale.

Ad ogni modo, a prescindere da queste indicazioni, da tenere sempre e comunque in considerazione, è fondamentale fornire al proprio cane, qualsiasi razza esso sia, la dose giusta di cibo.

La misura è importante in quanto avere un cane poco soddisfatto, lo costringerà a cercare altrove del cibo che potrebbe essere poco salutare per il suo organismo.

Per poter individuare le dosi giuste dei pasti è importante tenere in considerazione, come precedentemente accennavamo, le caratteristiche del proprio cane, lo stato e lo stile di vita.

Nel caso del Mudi, parliamo di un cane di taglia media, armonioso, forte, ben proporzionato e con i giusti rapporti tra arti, corpo, testa. Misura circa 37-40 cm al garrese e pesa circa 11-13 kg.

Attualmente, è consigliato come cane da guardia e da compagnia, ma si dimostra un valido atleta per l’Agility dog.

Spesso è utilizzato anche nella caccia al cinghiale e alla grossa selvaggina.

Tuttavia, grazie alla taglia e alla tipologia di pelo, è adatto a vivere in appartamento, purché gli venga concesso il giusto spazio all’esterno e una buona dose di sport.

Perciò tenendo presente questi fattori indicativi, basandosi su dati standard, la razione giornaliera consigliata è di circa 250 gr di mangime bilanciato secco, con circa il 10% di umidità.

Tuttavia, siccome il consumo energetico può variare a seconda dello stile di vita, è bene chiedere al proprio veterinario.

Ciò che invece possiamo dare per certo, è la frequenza dei pasti, ovvero le 2 porzioni giornaliere per il cane adulto e per i cuccioli possono arrivare a 4.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Cosa dare da mangiare al Mudi

Stabilita la quantità adatta di cibo, occorre sapere cosa è bene fornire al proprio cane di razza Mudi per non sottoporlo a carenze nutrizionali.

Per nutrire il proprio cane di razza Mudi, esistono diversi tipi di diete, potete optare per una dieta di tipo casalinga (Modello BARF) oppure quella di tipo industriale.

La prima prevede pasti elaborati da voi stessi, con l’utilizzo di materie prime fresche e di buona qualità; la seconda invece è composta da mangimi industriali che possono essere acquistati nei negozi specializzati nella vendita di prodotti per animali.

Ciò che conta, a prescindere dalla dieta che sceglierete, è la presenza di determinati nutrienti, quali: proteine; grassi; carboidrati; vitamine e minerali.

Si tratta di sostanze necessarie per la formazione e lo sviluppo del cane.

Ad ogni modo, il criterio principale per orientarsi nella scelta del cibo per cani, è ricordarsi che il cane è carnivoro e deve mangiare più carne che cereali.

Potrebbe interessarti anche:❌ Non dare assolutamente questo al tuo cane: cibi vietatissimi per Fido ❌

Cosa non dare al Mudi

Esistono alcuni alimenti che è meglio non offrire al proprio amico a quattro zampe, in quanto potrebbero solo nuocere al suo organismo. Vediamo quali sono.

cioccolato
Cioccolato. (Foto AdobeStock)

Il Mudi è un cane che si adatta bene in appartamento e questo non può fare che piacere al proprio padrone, ma a volte questa convivenza può essere controproducente per l’animale.

Stare a diretto contatto cane e padrone, talvolta crea dei meccanismi poco salutari, ovvero il continuo incrocio di sguardi e le coccole che si scambiano, spesso portano a gesti affettuosi che non sono fatti solo di carezze.

Stiamo parlando della condivisione alimentare, ossia la spartizione di snack apparentemente gustosi per noi, ma infondo tossici per il cane.

Si tratta di alimenti che possono danneggiare il sistema digerente del cane, essi sono:

  • Alcool;
  • Avocado;
  • Caffè;
  • Caramelle e gomme;
  • Cioccolato e cacao;
  • Cipolle, aglio, cavoli;
  • Fegato;
  • Lievito;
  • Merendine e biscotti;
  • Noci di Macadamia;
  • Noci;
  • Ossa di coniglio o pollo;
  • Pomodori acerbi, foglie e germogli di patata;
  • Semi e noccioli (semi di mela, cosi come i noccioli di ciliegia, di pesca, di albicocca e di prugna);
  • Uova crude.
  • Uva e uva sultanina.

Questi sono alcuni degli alimenti dannosi per tutti i cani, compreso il Mudi.

Insieme ad essi anche le temperature del cibo (troppo caldo/troppo freddo) ed alcuni sistemi di cottura (frittura) possono essere dannosi.