Home Cani Vivere con un cucciolo può provocare asma nel neonato?

Vivere con un cucciolo può provocare asma nel neonato?

CONDIVIDI

Animali e neonati: se il bebè cresce con un cane o un gatto in casa, aumenta il rischio di sviluppare problemi di asma o altre malattie allergiche?

animali e neonati
Vivere con un cane o un gatto può provare asma nei bambini?

Molte coppie in procinto di diventare genitori si fanno una domanda ben precisa: vivere sotto lo stesso tetto con un animale domestico è pericoloso per un neonato? Animali e neonati possono vivere sotto lo stesso tetto, o è meglio evitare?

La risposta ce la fornisce la scienza: crescere con un cane (o un gatto) in casa non soltanto non sarebbe pericoloso per il neonato, ma addirittura giova alla sua salute.
In questo articolo vi presentiamo la conclusioni di uno studio presentato recentemente al congresso dell’European Respiratory Society a cura dell’Helmholtz Zentrum München Research Centre di Monaco, sul tema della convivenza tra animali e neonati.

Il pelo del cane e del gatto sono pericolosi per il bebè?

Bambina accarezza un cane

A quanto pare, gli scienziati dell’Helmholtz Zentrum München Research Centre sono riusciti a dimostrare che il contatto fisico con il pelo animale nei primi tre mesi di vita del bambino non soltanto non è rischioso, ma addirittura sarebbe in grado di ridurre il rischio di sviluppare asma o altre allergie.

I neonati che crescono sotto lo stesso tetto con un cane o un gatto hanno il 79% delle probabilità in meno di sviluppare asma e allergie respiratorie fino all’età di sei anni, e il 41% di rischio in meno fino ai 10 anni.
La ricerca è stata effettuata su oltre 2000 bambini (2441, per l’esatezza), a partire dalla nascita fino al compimento dei 10 anni di età.

Il 55% dei neonati tedeschi osservati nel corso della ricerca scientifica ha vissuto e interagito con animali domestici nei primi tre mesi di vita: questi bebè hanno avuto un preponderante calo dei fattori di rischio riguardanti asma e altre malattie respiratorie di natura allergica.

Secondo questo studio, quindi, il pelo dei cani e dei gatti sarebbe in grado di proteggere i neonati dall’asma: in ogni caso, se il vostro bambino ha problemi di asma o altre allergie respiratorie, non è detto che debba rinunciare alla magia di vivere la propria infanzia con un cucciolo per amico: basta scegliere per lui la razza più adatta ai suoi problemi di salute.

Se vuoi conoscere le razze di cani ipoallergiche, puoi approfondire il tema leggendo >>> Salute e animali: i bambini con l’asma non devono rinunciare ad avere un cane

Anche il pelo dei gatti non è pericoloso per i neonati, e addirittura protegge i bimbi piccoli dal rischio di sviluppare l’asma: puoi approfondire il tema relativo a gatti e neonati in questo articolo.

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI