Home Cani Bloodhound (chien de sainthubert): il cane salva vita

Bloodhound (chien de sainthubert): il cane salva vita

CONDIVIDI

È una razza antichissima: Senofonte ne parla già nel 550 a.C., ma pare che le sue origini vadano ricercate ancor più indietro nel tempo. La forma più antica si sviluppò in Inghilterra, e da lì passò in Francia e poi in Belgio, paese che è stato riconosciuto dalla FCI come patria della razza, anche se si trovano molti più Bloodhound negli Stati Uniti e in altri paesi, dove è impiegato come cane di polizia per il ritrovamento di persone. In America il suo fiuto è talmente considerato che per molti anni l’identificazione di un criminale fatta da un Bloodhound è stata accettata come prova in tribunale, a differenza di quelle effettuate da altre razze.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:
È un cane molto pesante, massiccio e imponente, dall’andatura lenta. L’espressione è di grandezza e maestà. La testa è grande in tutte le sue dimensioni, meno che in larghezza; la pelle sulla fronte e sulle guance profondamente rugosa. Labbra abbondanti e pendenti. Gli occhi sono bruno nocciola scuro; la palpebra inferiore è molto cascante. Le orecchie sono assai lunghe, attaccate molto basse e pendenti in avanti. Il collo è lungo, con giogaia molto sviluppata. Il dorso è largo e forte; il ventre leggermente retratto. La coda è lunga, portata in una curva elegante. Gli arti sono diritti, muscolosi, di buona ossatura. Pelo: corto e abbastanza duro sul corpo, setoso sulle orecchie e sul cranio. Colore: nerofocato o unicolore fuoco; il nero sul dorso spesso forma gualdrappa. Taglia: maschi circa 67 cm; femmine circa 60 cm.

CARATTERE E ATTITUDINI:
Qualcuno pensa che il nome con il quale è comunemente conosciuto si riferisca a una presunta indole “sanguinaria” (blood in inglese significa “sangue”): ma il Bloodhound è l’esatto opposto di un cane feroce, perché è uno degli animali più dolci del mondo. In realtà esso significa “purosangue” e questo nome gli è stato dato in segno di rispetto per questa splendida razza. La sua attitudine principale è quella di cane da pista, ma può essere anche ottimo per la compagnia. È piuttosto timido e riservato con gli estranei, dolce e affettuosissimo con il padrone e le persone di famiglia. Ha una pazienza pressoché infinita con i bambini e non abbaia praticamente mai.

SALUTE e CONSIGLI:
Bisogna fare attenzione agli occhi, che tendono a irritarsi; per il resto è un cane molto robusto. Può vivere anche in casa, purché lo si porti spesso fuori a fare il giusto esercizio fisico. È un cane eccezionalmente docile e tranquillo e, nonostante la grande mole, è piuttosto parco nel mangiare. Ha un olfatto veramente straordinario, superiore a quello di ogni altra razza canina. Per questo motivo è piacevolissimo insegnargli a seguire una pista, il che tra l’altro è una cosa che può anche tornare molto utile.