Home Cani Il Bovaro del Bernese: lo svizzero doc

Il Bovaro del Bernese: lo svizzero doc

CONDIVIDI

bovaro-del-bernese-2 Il Bovaro del bernese è un grande cane appartenente alla categoria dei bovari svizzeri, tricolore a pelo lungo, di grossa taglia, robusto ed agile, con arti vigorosi, originario delle campagne centrali della Svizzera e delle Prealpi Bernesi. Riconosciuto dalla FCI nel gruppo2, sezione 3 (bovari svizzeri). In origine cane da guardia, traino e custodia di mandrie nel cantone di Berna, oggi è un cane di utilità e da famiglia. Come tutti i molossoidi deriva dal Molosso tibetano adottato dagli antichi Romani e poi diffuso in Europa al seguito delle legioni. Da questo cane si sviluppò il Cane da pastore svizzero definito “cane delle capanne”, assai pesante, che sicuramente è all’origine dei nostri attuali bovari. La storia più recente ha visto la diffusione di tipi leggermente diversi a seconda della regione geografica (da cui ogni razza prende il nome, escluso il Grande bovaro svizzero che deve invece il suo nome al professor Albert Heim).

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE: È un cane di taglia medio-grande, armonioso e ben proporzionato, unico tra i Bovari svizzeri ad avere pelo semilungo (causa principale della sua grande popolarità). La testa è corta e massiccia, gli occhi scuri, con sguardo vivace. Le orecchie, a forma di “V”, ricadono ai lati del cranio. Gli arti, robusti e muscolosi, sono in perfetto appiombo. La coda è naturalmente cadente, ricoperta di peli lunghi. Pelo: semilungo. Colore: nero-focato con macchie bianche al petto, sulla testa e sui piedi. Taglia: maschi 64-70 cm (ideale 66-68cm); femmine 58-66 cm (ideale 60- 63 cm).

bovaro-del-bernese-3CARATTERE E ATTITUDINI: Tutti i Bovari svizzeri sono stati chiamati così solo per comodità, ma in realtà sono stati utilizzati per usi molteplici, dalla condotta delle mandrie alla guardia della casa e al traino. Oggi, specie nel loro paese, sono usati anche come cani guida per non vedenti e come cani per la protezione civile: per questo sono classificati tra i cani da utilità anziché insieme ai Pastori e agli altri Bovari. Il carattere è piuttosto forte ma tranquillo, mai inutilmente aggressivo, molto amabile. Se non devono svolgere la funzione di guardiani (per la quale sono molto portati), sono amichevoli con tutti. Hanno un istinto predatorio assai limitato: probabilmente i contadini svizzeri selezionavano solo cani che non attaccassero galline, gatti e conigli.

SALUTE E CONSIGLI: È un cane di eccezionale robustezza e rusticità. Avendo un pelo molto folto è possibile anche tenerlo all’aperto, senza troppi rischi legati al freddo.  Può però vivere anche in casa. Rispettando sempre le sue ore di passeggiata e di attività fisica. Nonostante sia il più “bello” esteticamente, non è proprio il più docile tra Bovari svizzeri.