Home Cani Come calmare un cane spaventato dai botti di Capodanno

Come calmare un cane spaventato dai botti di Capodanno

CONDIVIDI

cane botti

Consigli utili per calmare il cane spaventato dai botti di Capodanno

La notte di Capodanno è la notte peggiore per i nostri amici cani. Gli scoppi dei botti spaventano infatti gli animali: la paura e il panico, oltre a farli stare male, può portarli ad assumere comportamenti pericolosi e spesso con esiti drammatici. Per evitare di far soffrire e spaventare i nostri amici a quattro zampe, per tenerli al sicuro, per prottegerli è bene seguire delle regole per la notte di Capodanno,  affinché la notte dell’ultimo dell’anno sia una notte quasi come tutte le altre.

Agire in maniera preventiva è essenziale per assicurare al cane sicurezza e protezione dai botti. Se lavorerete per tempo e con cura sulle paure del vostro amico potrete anche lasciarlo solo e in tutta sicurezza perfino la notte di Capodanno, prendendo ovviamente delle precauzioni (cane in casa, con cuccia in un rifugio, lontano da ogni fonte di possibile pericolo). Se però non avete modo di lavorare sulle fobie del vostro amico e non vi siete muniti per tempo delle regole di base, ecco qualche consiglio per calmare il cane quando è spaventato dai botti di Capodanno.

Calmare il cane che ha paura dei botti

Ogni cane ha una reazione diversa allo scoppio dei botti, c’è chi scappa sotto il letto, chi abbaia, chi rimane indifferente, chi vaga per la casa. Ogni reazione significa il diverso grado di paura che il nostro amico a quattro zampe ha del rumore. Identificare come sta il nostro cane e qual è la sua reazione ai botti è molto importante per poterlo aiutare e per sapere cosa fare per calmarlo.

Fondamentale l’intervento del padrone che deve stare accanto al cane. Solo la presenza e la tranquillità del padrone possono aiutare il nostro amico a 4 zampe a superare lo spavento e a calmarsi.

La paura del cane ai botti: sintomi

Il grado più alto di paura è quando il cane ha un attacco di panico. Questa si manifesta con diversa sintomatologia: il cane vaga cercando senza sosta una via di fuga; si nasconde e non esce fuori nemmeno quando il padrone lo chiama; cerca il padrone, ma non si calma quando lo trova; se è solo distrugge oggetti; se è chiuso all’esterno cerca disperatamente di entrare in casa. Oltre al comportamento bisogna prestare attenzione ai sintomi clinici: tremori, eccessiva salivazione, respirazione affannosa, perdite di urina o defeca anche in casa.

Si parla invece di paura dei botti quando il cane identifica da dove proviene il botto e si orienta verso quel luogo, non cerca nascondigli, abbaia ai botti, ma si tranquillizza quando terminano, risponde al padrone quando viene chiamato. Non presenta sintomi di tremori e non emette brontolii.

Come calmare il cane con attacco di panico da botti

Se il nostro cane ha davvero molta paura dei botti e lo vediamo in uno stato da attacco di panico, al momento contingente quello che possiamo farlo è tenerlo vicino, senza costrizione, lontano ovviamente il più possibile dai botti. Sarebbe opportuno però conoscendo il nostro amico a 4 zampe agire per tempo: preparargli una cuccia-rifugio, preparare la casa per attutire i rumori, consultare il veterinario per farci consigliare dei medicinali calmanti da poterli somministrare. In ogni caso se vi trovate ad affrontare un’emergenza ecco cosa fare:

– Se il cane è in giardino o in balcone facciamolo entrare immediatamente – sarebbe opportuno non lasciare mai in nessun caso il cane all’esterno durante la notte di Capodanno.
– abbassiamo le tapparelle e chiudiamo le finestre.
– sistemiamo un giaciglio al cane e invitiamolo ad andarci.
– stiamo vicino al cane e sdrammatizziamo. Il cane deve percepire la nostra tranquillità, parliamo con voce pacata. Accarezziamolo.
– Offriamo del cibo. Probabilmente non lo prenderà, ma gli sembrerà qualcosa di naturale e rassicurante.
– Se al termine dei botti lo vediamo ancora molto agitato chiamiamo la guardia medica veterinaria.

Come calmare il cane che ha paura dei botti

Se il nostro cane ha paura dei botti, ma non ha un attacco di panico, è opportuno agire tempestivamente affinché lo spavento non monti trasformandosi in panico. In ogni caso è bene prestare attenzione. Le precauzioni da prendere sono:

– creare una cuccia-rifugio
– durante la giornata passeggiare con il cane così da stancarlo maggiormente per la sera
– non lasciare il cane in giardino o in balcone, ma farlo stare dentro casa

Al momento contingente e durante la serata di Capodanno:
– abbassare le tapparelle e chiudere le finestre
– distrarlo dalle deflagrazioni con giochi o cibo
– parlargli con tono pacato e rassicurante
– accendere la tv o la radio per creare un suono di sottofondo
– accarezzarlo e stargli vicino