Home Cani Il cane abbaia per dare l’allarme: trucchi per ridurre questo problema

Il cane abbaia per dare l’allarme: trucchi per ridurre questo problema

Il tuo cane abbaia improvvisamente per avvisarti di un problema apparentemente invisibile? Perchè lo fa e come evitarlo.

cane abbaia in allarme
(Foto Pixabay)

In questo articolo non parleremo di come impedire al cane di abbaiare. Non c’è infatti un solo metodo per evitare che il nostro pelosetto si scateni con vocalizzi anche in modo troppo invadente. Parleremo invece di quando il cane abbaia per dare l’allarme, nello specifico.

Il cane si allarma e abbaia molto

I metodi per impedire che il cane si metta ad abbaiare in modo eccessivo sono molti, e dipendono dal motivo per cui si scatena il problema, e dal contesto in cui Fido si trova.

cane aggressivo contro altri cani
(Foto Pixabay)

Ma quando parliamo di quello che potremmo chiamare “abbaiare in allarme”, per così dire. Il cane si trova a vedere qualcosa che riconosce come una minaccia.

Può anche essere semplicemente un uccellino che cammina sul marciapiedi fuori dalla finestra: per noi è ovviamente innocuo, ma per il nostro cane è qualcosa di impensabile!

Il metodo che alcuni padroni di cani hanno testato sul loro amico a quattro zampe è quindi basato su un contesto specifico, legato a questo comportamento del cane.

Cos’è questo tipo di abbaiare specifico

Questo modo di abbaiare del cane è legato all’aver visto o sentito qualcosa di diverso dal solito. Magari Fido ha visto qualcosa che si muove fuori dalla finestra, o sentito un rumore di auto.

Fido abbaia
(Foto Pixabay)

In realtà questo è un comportamento totalmente normale per un cane: serve a comunicare a noi umani che sta succedendo qualcosa. E i nostri pelosetti lo vivono come un dovere, non un piacere.

Fortunatamente, può essere gestito. Ad esempio, se il cane abbaia molto mentre siamo in casa, teniamolo occupato con qualche attività e oggetto. La noia è un motivo scatenante dell’abbaiare eccessivo.

Se invece il cane abbaia ad ogni cosa che vede avvicinarsi o muoversi fuori casa, non serve a molto urlargli di stare zitto, magari da un’altra stanza. Meglio verificare cosa succede.

Avvicinarsi al cane, e dare un’occhiata a quello che è il motivo per cui abbaia, sembra tranquillizzare il nostro vigilante peloso. Un po’ come dire, magari con una carezza, “è tutto ok, grazie!”.

E in effetti, questo semplice comportamento sembra calmare il cane. Il suo dovere è stato fatto, noi umani ne prendiamo atto e lo ringraziamo: perché continuare?

Potrebbe interessarti anche: Un cane che non abbaia? Il Basenji è una razza molto particolare

Ignorare il cane abbaia: utile o dannoso?

E allora, se abbiamo capito che questo è un comportamento normale, non possiamo semplicemente far finta di niente, e aspettare che Fido si calmi da solo?

Il cane abbaia troppo (Foto AdobeStock)
(Foto Adobe Stock)

In realtà, non è molto efficace. Come dicevamo, far capire al cane che è tutto sotto controllo, controllando insieme a lui quello che fa scattare il suo allarme, è molto utile.

Questo è un modo semplice ma efficace, per riconoscere che il suo istinto di allerta funziona ed è utile. Se invece lo ignoriamo, e il cane pensa che qualcosa sia motivo di allarme, cosa succede?

Il cane che viene ignorato, in questi casi, di solito semplicemente inizia ad alzare la voce, per così dire. L’abbaiare diventa sempre più rumoroso e frustrato, e non serve a molto.

Meglio invece, quando il cane vede un uccellino fuori dalla finestra, avvicinarci e fargli capire che non c’è nessun problema: non c’è nulla di cui preoccuparsi, abbiamo verificato anche noi.

Certo, questo metodo non aiuta in tutte le situazioni, perché è legato a un motivo ed un contesto particolari, per cui il nostro cane abbaia. Per questo, bisogna identificare le cause del comportamento di Fido.

Ma è molto utile per far capire al nostro amico a quattro zampe che va tutto bene, e non c’è motivo per continuare ad abbaiare. Il cane si calmerà così in breve tempo.

E se il cane abbaia continuamente quando non siamo a casa? La soluzione è più difficile. Se il cane è solo a casa e vede fuori dalla finestra cosa succede per passare il tempo, può sentire e vedere stimoli continuamente.

Un buon metodo (a volte l’unico) per risolvere il problema è impedire al cane di avvicinarsi alla causa scatenante: le finestre ad esempio, chiudendole con una tenda.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane abbaia di notte: spiegazione e rimedi per farlo smettere

Chiara Burriello, 30-11-2020