Home Cani Il cane adulto inciampa spesso: cosa è importante sapere

Il cane adulto inciampa spesso: cosa è importante sapere

Il cane adulto inciampa spesso? Un atteggiamento che può essere provocato da varie cause. Vediamo, nello specifico, di cosa si tratta e i consigli su come agire.

Il cane adulto inciampa spesso
(Foto Unsplash)

Con il nostro amico a quattro zampe cerchiamo di vivere quante più esperienze possibili, dentro casa e soprattutto nell’immenso spazio della natura. Per fido il movimento è vita. Il peloso ha bisogno di esprimersi attraverso il gioco e attività condivise all’esterno, anche di semplice passeggiate quotidiane che lo proteggono dalla noia e dal rischio di malattie. Può accadere, però, che bau inizi a comportarsi in modo strano. Vediamo perché il cane adulto inciampa spesso e come poter risolvere.

Il cane adulto inciampa spesso: le cause principali

Sono tante e diverse le cause che possono far sì che il proprio cane inciampi spesso. Un atteggiamento da non sottovalutare per il bene dell’animale, in quanto bisogna capirne il motivo ed evitare conseguenze più gravi. Leggiamo meglio qui di seguito.

Bau inciampa spesso
(Foto Pexels)

Per il suo padrone, l’amico a quattro zampe è il simbolo della vitalità e dell’energia tipica degli animali. Il cane ama dedicarsi a qualsiasi attività insieme a noi, a cominciare da una serena passeggiata.

Ed è proprio durante il passeggio che si può notare un comportamento anomalo in fido. Vedere che il cane adulto inciampa spesso può essere il segnale di un problema serio.

Se fido adulto cade frequentemente, le cause potrebbero essere legate a varie condizioni. Parliamo di un possibile avvelenamento, un’infezione o un’ictus, ma anche le lesioni muscolari nel cane.

Questi episodi frequenti potrebbero anche nascondere un problema più complesso, così come può accadere al cucciolo, ci riferiamo alla cosiddetta Sindrome di Wobblers, quando il cane cammina male o in modo strano.

L’andatura instabile dell’animale viene provocata da un disco rotto nel collo o dalla compressione del midollo spinale.

Nel caso in cui il cane inciampi sulle sue zampe, in un movimento che sembra trascinarle quando cammina, questo può indicare la presenza di una patologia neurologica.

I sintomi tipici

Oltre ad inciampare su sé stesso quando cammina con noi, il cane adulto potrebbe manifestare ulteriori sintomi importanti a cui prestare attenzione, perché saranno utili per la diagnosi del suo veterinario.

Se dovesse essere presente un’ictus in fido, i segnali sono i seguenti:

  • Il cane cade costantemente;
  • Letargia;
  • Il cane può svenire all’improvviso;
  • Movimenti strani;
  • Perdita del controllo sul corpo;
  • Comportamento anomalo in casa (es. il cane gira in tondo confuso).

Potrebbe interessarti anche: Il cane perde l’equilibrio: cause e consigli su cosa fare

Fido adulto e la perdita di equilibrio: cosa fare

Nella convivenza con un cane adulto che, forse, si sta avvicinando alla vecchiaia, episodi simili sono molto comuni e bisogna abituarsi alla sua nuova condizione, con presenza maggiore e comprensione. Leggiamo cosa possiamo fare per aiutarlo e se esiste una cura.

Il comportamento del cane
(Foto Pixabay)

La debolezza che porta il cane ad inciampare spesso è dovuta al trascorrere del tempo. Gli anni avanzano inesorabili anche sul caro fido ed è una condizione che va accettata.

Fido adulto diviene, col passare degli anni, più fragile e sensibile ad ogni cosa; per lui tutto cambia, anche fare una semplice camminata col padrone può essere molto impegnativo.

Se si nota qualche sintomo tra quelli elencati, è opportuno rivolgersi al veterinario di fiducia e sottoporlo a tutti gli esami necessari, in modo tale da escludere le possibili malattie che possono causare questi incidenti frequenti.

Con l’aiuto del medico, sarà possibile capire la causa precisa degli episodi che lo affliggono.

In base ai sintomi presenti e alla condizione di salute del peloso, sarà possibile decidere quale sia il trattamento più adeguato per lui. Verrà curata la causa scatenante.

In generale, si dovrà seguire correttamente la terapia prescritta per il cane dal proprio veterinario e fare in modo di aiutarlo il più possibile in casa, evitandogli sforzi e pericoli.