Cane blocca con il corpo un altro cane: cerca di aiutarlo o c’è altro?

Foto dell'autore

By Marianna Durante

Cani

Cane blocca con il corpo un altro cane. E’ ciò che possiamo osservare in un video che gira in rete. Ma cosa significa il comportamento di Fido?

Cane blocca con il corpo un altro cane
Catahoula blocca Golden Retriever (Facebook Woof Woof-Amoreaquattrozampe.it)

I nostri amici a quattro zampe possono creare veri e propri legami tra di loro, tanto da soffrire quando viene a mancare uno dei due. Da qualche tempo gira in rete un video che, dalla descrizione ad esso abbinata, sottolinea la volontà di un cane di aiutare il suo amico Golden Retriever.

Tale descrizione, è un’interpretazione umana del comportamento del cane o è davvero ciò che il cane tende a fare? Nel seguente articolo, vedremo insieme se, il cane che blocca con il corpo un altro cane, lo fa per aiutarlo o se c’è un altro significato dietro al comportamento di Fido.

Cane blocca con il corpo un altro cane

Non è raro trovare nelle famiglie più di un animale domestico. Molto spesso questi sono animali della stessa specie, quindi due cani o due gatti. Tuttavia possiamo riscontrare anche famiglie che hanno un cane e un gatto.

Cane blocca un altro cane
Cane blocca un altro cane (Facebook Woof Woof-Amoreaquattrozampe.it)

Qualunque sia la specie di animale domestico presente in casa, chi ha la fortuna di condividere la vita con più animali, può facilmente notare come questi possano creare un legame di amicizia tra di loro. Spesso ci si domanda se i cani, o i gatti, possano, oltre a creare un legame di amicizia, avere un’empatia tra di loro.

Sappiamo che quando due animali crescono insieme, molto spesso quando viene a mancare l’uno l’altro tende a soffrire. Ma i nostri amici a quattro zampe sono capaci anche di percepire quando l’altro animale ha problemi di salute? Fido riesce a comprendere quando il suo amico peloso ha bisogno di aiuto?

Una risposta vera e propria a tale quesito non c’è, almeno non c’è ancora. Tuttavia da un video, che vedremo qui di seguito, possiamo notare come un cane di razza Catahoula, tende, secondo la descrizione abbinata al video, di bloccare le convulsioni del Golden Retriever.

Nel filmato, possiamo notare i due cani dormire tranquillamente, quando ad un certo punto il Golden Retriever si alza di scatto e inizia a correre. Secondo la descrizione del video, la palla di pelo in quel momento stava avendo una crisi, in quanto soffriva di convulsioni. Allo stesso tempo il Catahoula si alza all’istante, corre verso il suo amico peloso e lo blocca con il suo corpo.

Dopo un po’ il Golden Retriever si calma e il suo amico interrompe il comportamento. Negli ultimi istanti del filmato possiamo notare come i due cani si annusano e scodinzolano. Dalla descrizione e dal video possiamo dedurre che il Catahoula ha aiutato il suo amico. Ma è davvero così?

Iscriviti al nostro nuovissimo canale WHATSAPP e ricevi ogni giorno storie e video inediti solo per te

Cane aiuta il suo amico o c’è altro dietro al comportamento di Fido?

Gli animali possono creare legami di amicizia tra di loro. Possono persino aiutarsi tra di loro come la cagnolina paralizzata Charlotte che ha trovato in Olaf un magico aiutante. Ma possiamo dire lo stesso anche dei due cani, interpreti del video precedente?

Cani si annusano
Cani si annusano (Facebook Woof Woof-Amoreaquattrozampe.it)

Secondo l’istruttore cinofilo David Morettini membro del comitato scientifico della testata giornalistica Kodami, il comportamento del cane che blocca con il suo corpo un altro cane può avere un altro significato. Infatti, secondo l’esperto osservando il video difficilmente possiamo riconoscere una patologia neurologica nel Golden Retriever e non vi è alcun desiderio da parte dell’altro cane di aiutare quest’ultimo.

Vi aspettiamo sul nostro nuovo canale TELEGRAM con tanti consigli e novità

Secondo David Morettini, il Golden retriever può avere avuto quel tipo di reazione anche perché ha sentito un rumore improvviso oppure ha sognato qualcosa che gli ha generato emozioni forti tanto da svegliarlo. Escludendo l’ipotesi del cane che aiuta un altro cane, l’esperto, analizzando i comportamenti dei movimenti di entrambi i cani e sottolineando la grande competenza del Catahoula di bloccare il Golden retriever senza l’utilizzo della bocca, ha dichiarato che <<A determinare il comportamento potrebbe essere, piuttosto, una spinta sociale>>.

In parole semplici, l’esperto pensa che il Catahoula non si è comportato in quel determinato modo per bloccare un eventuale attacco di convulsione del cane, ma bensì per fermare un comportamento improvviso e inadeguato non previsto in quel contesto, ossia un comportamento “sopra le righe”.

Impostazioni privacy