Home Cani Il cane gioca con il telecomando: cosa occorre sapere

Il cane gioca con il telecomando: cosa occorre sapere

Il cane gioca con il telecomando? Un comportamento molto diffuso e che ha un significato importante. Vediamo, insieme, di cosa si tratta.

Il cane gioca con il telecomando
(Foto Unsplash)

Per l’amico a quattro zampe ci sono delle attività, da fare anche in casa, molto importanti che gli permettono di vivere sereno e stimolato. Giocare rappresenta una buona percentuale della sua occupazione quotidiana e lo aiuta a stare in forma. Spesso, si può vedere fido giocare con oggetti curiosi. Ad esempio, perché il cane gioca con il telecomando? Scopriamolo la risposta qui.

Il cane gioca con il telecomando: il vero significato

Questo oggetto, nella mente dell’amico peloso, viene associato alla figura del suo padrone umano e, in qualche modo, lui lo utilizza per richiamare la sua attenzione. Leggiamo meglio.

Cagnolino riposa sul sofà
(Foto Pixabay)

Nessuno meglio di fido sa occupare il suo tempo nel gioco. Divertirsi tra attività ludiche e sportive di ogni tipo, dentro o fuori la sua casa, tra corse e salti col padrone, vale tutto per lui.

Possiamo dire che giocare è una vera passione per questo animale adorabile e sempre entusiasta.

Dedicarsi ad un qualsiasi gioco permette a bau di esprimersi e crescere in ogni contesto, imparando a conoscere meglio il suo amato padrone.

Sentirsi stimolato da un gioco intelligente e creativo o che lo invogli a muoversi fisicamente, è fondamentale per il peloso, il quale sfoga tutta l’energia e la vivacità che lo caratterizzano.

Attraverso il gioco, fido prende consapevolezza di sé e delle sue capacità, impara a socializzare con gli umani e con i suoi simili.

All’interno del suo ambiente familiare, lo si può vedere giocare in modi differenti, dalla palla alla corda, dal cuscino alle pantofole del suo padrone. Bau è incuriosito da tutto e ci sono degli oggetti personali che richiamano la sua attenzione.

Alla ricerca del suo padrone umano

Stando molto tempo insieme al suo umano, infatti, il peloso comincia a capire i movimenti della routine e anche quali sono gli oggetti che utilizza costantemente, quando vive in casa.

Se il cane gioca con il telecomando, magari quando rimane del tempo solo in casa, è per diversi motivi. Oltre allo scopo del semplice divertimento, fido sa che è un oggetto che appartiene all’umano e che ha sopra il suo odore.

Giocarci, annusarlo e toccarlo permette al peloso di sentirne l’odore che riconosce e sentirsi tranquillizzato, quando sente la sua mancanza.

Tenendo tra le zampe il telecomando, sempre in mano al padrone, il cane è come se abbracciasse lui e si sente rassicurato.

La curiosità è, comunque, un fattore determinante nel suo comportamento in casa. Se ci gioca davanti ai suoi occhi, ha l’obiettivo di attirare la sua attenzione e di essere ripreso. In questo modo, potrà avere un nuovo contatto visivo con lui.

In alcuni casi, fido può decidere anche di rubare il telecomando e di portarlo nel suo angolino al sicuro, per poi sgranocchiarlo o ricacciarlo per giocarci ancora.

Quando il cane ruba oggetti e scappa è un chiaro segnale che sta inviando al suo padrone.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane gioca da solo? Comportamento normale oppure no

Fido e il suo gesto curioso: cosa fare

Ogni comportamento canino è un segnale espresso nei confronti del suo proprietario, soprattutto se sono compresi degli oggetti di uso quotidiano. Ecco come reagire all’atteggiamento di fido.

Il comportamento di fido
(Foto Pexels)

Quando si nota un’azione ripetuta più volte dal proprio cane verso alcuni oggetti che usiamo nel quotidiano, non dobbiamo mai pensare che lo stia facendo per farci arrabbiare.

Fido non ha intenzioni negative nei nostri confronti, anzi! Tutto ciò che cerca di fare è avere la nostra compagnia ed essere amato e coccolato a più non posso.

La mente del peloso non può elaborare questi ragionamenti, perciò dimentichiamoci che, quando si fissa su un oggetto nostro, lo stia facendo per dispetto.

É raro che il comportamento di bau possa diventare compulsivo e problematico. Quindi, bisogna agire lasciandolo giocare tranquillo, salvo imprevedibili reazioni pericolose, e prima o poi si stancherà di farlo.

Se temiamo per la sua sicurezza quando non possiamo essere presenti e abbiamo il pensiero che possa metterlo in bocca o farsi male da solo, nascondiamolo e teniamolo lontano dai suoi occhi.

Possiamo sostituire quell’oggetto con un altro più morbido e adatto al gioco, in modo tale da poterlo lasciare per ore e assicurarsi di non avere rischi.