Home Cani Il cane ringhia alle persone: cosa sapere su questo comportamento

Il cane ringhia alle persone: cosa sapere su questo comportamento

Il cane ringhia alle persone, un atteggiamento che ci mette in una situazione delicata con gli altri e non sappiamo mai come gestirla? Vediamo di capire, insieme, quali sono i motivi che spingono fido a farlo e come dobbiamo comportarci noi.

Il cane ringhia alle persone
(Foto Pixabay)

Il cane non è un animale perfetto. Tutti gli amanti e i padroni di fido lo sanno bene. Questo peloso dal carattere dolce e leale nei confronti di chi gli vuole bene, convive anche con il suo lato più aggressivo e istintivo. Non è una colpa ma una caratteristica di tutti gli animali. L’aggressività e la paura di fido possono manifestarsi in diversi modi e situazioni, sia a casa con noi che in pubblico. Oggi, vediamo perché il cane ringhia alle persone e qual è il miglior modo di comportarsi per calmarlo ed evitare danni.

Fido ringhia alle persone: le cause del suo comportamento

Quando il cane ringhia significa che c’è qualcosa che lo impaurisce o che lo disturba, indica la presenza di un disagio in lui. Vediamo di scoprire, in particolare, cosa si nasconde dietro il ringhiare alle persone e quali possono essere le cause di questa sua reazione.

L'aggressività del cane
(Foto Pexels)

Il cane non ha molta scelta su come comunicare con noi e con i suoi simili. L’animale si esprime attraverso un linguaggio basato su espressioni e gesti istintivi, che sono reazioni a sue determinate condizioni emotive o psicologiche. Così come fido sorride e scodinzola quando sta bene ed è felice, così il suo comportamento cambia se ha paura o vive uno stato di malessere. Uno degli atteggiamenti canini più allarmanti è quello del ringhiare, soprattutto se lo fa rivolgendosi alle persone. Scopriamo quali sono i motivi.

Fido può ringhiare in diverse situazioni: quando incontra altri cani, quando ha qualcosa in bocca e ringhia anche ai bambini e alle altre persone. Se il cane ringhia è perché sta vivendo un disagio o si sente minacciato da qualcuno o qualcosa intorno a lui. La prima cosa importante da sapere nel momento in cui il cane inizia a ringhiare contro di noi o contro altri, è che non si deve toccarlo, mai! Il peloso in uno stato di nervosismo e di aggressività, potrebbe attaccare e mordere.

L’animale è portato a ringhiare anche perché si sente minacciato e punito. Evitare di sgridarlo per farlo smettere è fondamentale per impedirgli di reagire istintivamente alla volontà di riprenderlo. Toccare la coda del cane o maltrattarlo, può soltanto spingerlo a difendersi di più e ad attaccare senza pensarci due volte. Quando fido ringhia alle persone nella propria casa o per strada, probabilmente ha paura, il cane è stressato, e un’altra causa può essere una mancata socializzazione del cane. Ci sono dei consigli pratici da seguire per questo problema comportamentale nel peloso. Vediamoli insieme.

Potrebbe interessarti anche: Il cane ringhia contro il padrone? Vediamo perché diventa minaccioso

Il cane ringhia ed è aggressivo: consigli su come comportarsi

Come abbiamo accennato, quando fido ringhia è importante evitare di toccarlo e punirlo. Esistono delle semplici strategie da poter seguire per gestire il comportamento aggressivo del cane, prima di risolvere questo problema. Vediamo quali sono.

Fido e la sua aggressività
(Foto Pixabay)

Per poter gestire e tranquillizzare il cane aggressivo mentre ringhia, si possono mettere in pratica dei consigli efficaci che andrebbero tenuti sempre a mente. I primi due li abbiamo già accennati: non toccarlo e non sgridarlo; questi due provvedimenti peggiorerebbero soltanto la situazione, rendendolo ancora più nervoso. Evitare le punizioni: in realtà, questo è un atteggiamento che ottiene il risultato opposto. Bisognerebbe educare il cane all’obbedienza, abituarlo a comportarsi in modo adeguata con chi sta intorno a lui.

Molto importante è cercare di non stressare il peloso, non farlo sentire sotto pressione. Educare fido in situazioni di serenità e armonia familiare, è il modo migliore per farlo crescere bene o migliorare il suo comportamento. Se il cane è aggressivo e non si placa, ringhiando in presenza di altre persone che non conosce, allora fido necessiterà di una terapia specifica e dell’assistenza di un esperto, ad esempio un etologo.

Osservare bene il comportamento dell’animale quando inizia a ringhiare e trovare la causa scatenante del suo disturbo, è l’unica soluzione possibile e completa per il cane. L’aiuto di un professionista è essenziale per guarirlo dalla paura e restituirgli la pace che merita.

Ilaria G