Home Cani Il Cirneco dell’etna: un cane siciliano

Il Cirneco dell’etna: un cane siciliano

CONDIVIDI

Il cirneco dell’Etna appartiene alla classe dei cani da caccia di tipo primitivo; è un animale molto veloce e, per questo, viene utilizzato soprattutto nella caccia al coniglio selvatico ed alla lepre. E’ una razza siciliana, esiste da millenni e scoprirne le origini più remote non è facile: si suppone abbia la stessa matrice di altri levrieroidi come il Pharaon hound (Cane dei faraoni), che gli assomiglia molto, o il Podenco ibicenco. È probabile che i Levrieri, esistenti fin dalla preistoria nel Mediterraneo, siano stati trasportati dai Fenici in tutte le zone che frequentavano a scopi commerciali, toccando così anche la Sicilia, dove questo cane è rimasto pressoché immutato fino ai giorni nostri.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE: È un cane primitivo dalla costruzione leggera, molto simile a quella di un Levriero. Il cranio è piatto, ovale in senso sagittale; la canna nasale rettilinea. Il muso, appuntito, ha lunghezza quasi uguale a quella del cranio. Gli occhi sono piccoli, di color ocra, ambra o grigio. Le orecchie sono triangolari, portate erette e ben rigide, ad apertura anteriore. La coda, uniforme per tutta la sua lunghezza, è portata a sciabola quando il cane è a riposo, più alta sulla groppa quando è in attenzione. Gli arti sono lunghi e forti. Pelo: raso sulla testa, sulle orecchie e sugli arti; semilungo, ma liscio e aderente, sul tronco e sulla coda. Colore: unicolore fulvo e relative gradazioni; fulvo e bianco e relative gradazioni. Taglia: maschi 46-50 cm, per un peso di 10-12 kg; femmine 42-46 cm, per un peso di 8-10 kg.

CARATTERE E ATTITUDINI: È un cane da caccia, fino a poco tempo fa classificato tra i Segugi: è un vero specialista della caccia al coniglio tra gli anfratti delle rocce laviche, dove è molto difficile seguire la preda. Il suo carattere è simile a quello dei Levrieri: molto dolce con il padrone, è riservato con gli estranei senza mai essere aggressivo. Con i bambini è buonissimo ma non giocherellone: è un tipo piuttosto serio. In casa è discreto, pulito, ottimo anche come cane da compagnia. Purtroppo non è molto diffuso al di fuori della Sicilia, dove è assai ben allevato.

SALUTE e CONSIGLI:
Come tutti i primitivi è un cane rusticissimo e non pone problemi particolari. Può vivere indifferentemente in casa e in giardino. Nonostante l’aspetto, il Cirneco non è propriamente un Levriero. Probabilmente lo erano i suoi progenitori, ma l’adattamento ambientale e la consanguineità forzata degli accoppiamenti, dovuta all’isolamento della zona, hanno modificato gradualmente la sua struttura abbassandone la taglia, accorciandone gli arti e quindi differenziandolo rispetto ai Levrieri veri e propri.