Home Cani Come comportarsi con i cagnolini appena nati

Come comportarsi con i cagnolini appena nati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:56
CONDIVIDI

La famiglia si è arricchita con l’arrivo di nuovi cuccioli? Vediamo tutti i consigli su come comportarsi con i cagnolini appena nati.

Come comportarsi cagnolini appena nati
Come comportarsi con i cagnolini appena nati (Foto Adobe Stock)

L’arrivo al mondo di neonati di qualsiasi specie è sempre un evento che porta gioia e felicità. Se la vostra cagnolina ha appena partorito, però, dovreste sapere cosa fare e quali comportamenti evitare nei confronti dei suoi cuccioli. Scopriamo insieme come comportarsi con i cagnolini appena nati.

Potrebbe interessarti anche: Sintomi di gravidanza nel cane: i segnali inconfondibili

Cure e attenzioni alla neomamma

mamma cuccioli cane
La sopravvivenza dei piccoli dipende dalla mamma: assicuratevi che la cagnolina sia forte e in salute (Foto Flickr)

Prima di concentrarvi sui cuccioli, è importante soddisfare adeguatamente tutti i bisogni della mamma. Finalmente, dopo il periodo della gravidanza, la cagnolina ha dato alla luce i suoi splendidi piccoli.

Alcuni pericoli, tuttavia, sono potenzialmente in agguato. Tra questi rientrano indubbiamente dei rischi per la sua salute. Ad esempio, la possibilità di contrarre malattie come la mastite e l’eclampsia nel cane.

Per tale ragione, è fondamentale monitorare le condizioni dell’animale nelle ore successive al parto. Qualora riscontriate comportamenti preoccupanti, non esitate a chiedere il parere del vostro medico veterinario di fiducia.

Oltre a sapere come comportarsi correttamente con i cagnolini appena nati, è altrettanto importante far sì che il giaciglio destinato a mamma e piccoli sia adeguatamente confortevole. Lasciate sempre a disposizione cibo e acqua, assicuratevi che la temperatura sia piacevole e non siate invadenti!

Lo speciale rapporto tra un genitore a quattro zampe e i suoi cuccioli si consolida nei primi 5 giorni dal parto.

Potrebbe interessarti anche: La durata del parto del cane: i tempi, i segnali e il nostro sostegno

Come comportarsi con i cagnolini appena nati

allattamento cuccioli
La cosa più importante in questa fase della vita del vostro amico a quattro zampe è essere presenti, ma discreti (Foto Adobe Stock)

Se vi state chiedendo come comportarsi con i cagnolini appena nati, non preoccupatevi: la loro mamma sa esattamente cosa fare. Per questo, dovrete limitarvi a garantire il suo benessere e a monitorare le condizioni dei cuccioli.

Alla nascita, i piccoli sono sordi e ciechi. Proprio per questo, trascorreranno la maggior parte del loro tempo a poppare e dormire. Vista la loro vulnerabilità, la loro sopravvivenza dipende soprattutto dalle cure del genitore a quattro zampe.

Non solo mamma cane si occuperà di allattare la sua cucciolata, ma stimolerà tutte le funzioni vitali dei cuccioli. Per questo, è importante non interferire nei primi giorni di vita dei piccoli. Come? Evitando di toccarli quando non necessario. Dopo i 3 giorni di vita, potrete prendere in braccio i piccoli.

Attenzione, però: solo per brevi periodi e con il permesso della mamma. A volte può capitare che uno o più cagnolini della cucciolata abbiano difficoltà a poppare: cosa fare? Dopo aver lavato accuratamente le mani, potrete aiutarli, posizionandoli in corrispondenza del capezzolo della cagnolina.

L’animale non ha latte a sufficienza per sfamare tutti i suoi cuccioli? In questo caso occorrerà intervenire, acquistando apposito latte artificiale e alimentando i piccoli con un biberon. Assicuratevi che i cagnolini aumentino di peso e crescano tutti alla stessa velocità. Non per ultima, la cosa più importante: non dimenticate di godervi questo straordinario momento della vita del vostro migliore amico a quattro zampe.

Laura Bellucci