Home Cani Come diventare educatore cinofilo: info, corsi e consigli da seguire

Come diventare educatore cinofilo: info, corsi e consigli da seguire

Ami i cani e vorresti trasformare questa tua passione in un lavoro? Ecco cosa sapere per diventare educatore cinofilo.

educatore cinofilo
(Foto Canva)

L’educatore cinofilo è una figura specializzata che si occupa dell’addestramento dei cani. Se riuscite facilmente ad instaurare un rapporto di empatia, fiducia e rispetto con i pelosetti, questo potrebbe essere l’impiego perfetto per voi. Quale percorso bisogna seguire per fare questo lavoro? Scopriamo insieme come diventare educatore cinofilo.

Educatore cinofilo: chi è e cosa fa

L’educatore, o addestratore cinofilo, svolge un’importante ruolo: aiutare le persone a stabilire un rapporto equilibrato con il proprio cane, affinché l’animale sia perfettamente integrato in famiglia e nella società.

educatore cinofilo
(Foto Canva)

Questa figura professionale, quindi, sulla base delle proprie competenze, costruisce un percorso di addestramento personalizzato, considerando i bisogni dei propri clienti e il carattere dei loro pelosetti.

In molti casi, ci si può rivolgere a un educatore cinofilo per risolvere problemi comportamentali da cui è affetto Fido, come aggressività, depressione o ansia da separazione.

Per questo, l’addestratore deve possedere una serie di conoscenze e competenze di ampio respiro, che spaziano dall’ambito psicologico, veterinario, giuridico e comportamentale.

Inoltre, è fondamentale che questa figura possieda attitudini personali ben precise, quali:

  • Pazienza;
  • Capacità di ascolto.
  • Empatia;
  • Autorevolezza e fermezza;
  • Propensione al comando;
  • Abilità comunicative verbali e non verbali.

Potrebbe interessarti anche: Insegnare al cane il target mano: un addestramento base molto utile

L’iter formativo da seguire

Come si diventa educatore cinofilo? Per svolgere questa professione è necessario seguire un preciso percorso formativo.

Infatti, esistono corsi riconosciuti volti a trasmettere le competenze teoriche e pratiche per svolgere questo lavoro così delicato e importante.

In particolare, l’iter formativo da seguire si articola in tre fasi:

  1. completare la formazione teorica e pratica;
  2. ottenere il tesserino di educatore cinofilo;
  3. fare un periodo di praticantato.

Potrebbe interessarti anche: Educare un cane adulto: i comandi principali per l’addestramento di Fido

Come riconoscere i corsi ufficiali e riconosciuti per diventare addestratore? La formazione è erogata dalle principali associazioni di educatori cinofili in Italia, tra cui rientrano l’ACSI, l’ENCI e l’APNEC.

Qual è la durata della formazione e il costo dei corsi? Il tempo di formazione può variare a seconda della specifica associazione a cui ci si rivolge.

L’offerta è molto vasta e permette di godere di un periodo formativo le cui modalità si coniugano ad esigenze diverse.

Ad esempio, ci sono corsi erogati online e altri che consentono il contatto diretto con Fido. Oppure, alcuni si svolgono nel weekend per permettere anche a chi lavora di prendervi parte.

Per quanto riguarda i costi, mediamente la spesa complessiva è pari a 700 euro.

Esistono dei requisiti specifici per praticare questa professione? Sono tre le caratteristiche da rispettare:

  • Possedere un diploma di scuola media inferiore;
  • Avere più di 18 anni;
  • Non avere pendenze penali.

Ora che sapete proprio tutto su come diventare educatore cinofilo, non ci resta che augurarvi in bocca al lupo!