Home Gatti Anche il tuo gatto quando ti vede lo fa? Perché micio si...

Anche il tuo gatto quando ti vede lo fa? Perché micio si strofina sulle tue gambe

Il micio si strofina sulle tue gambe appena ti vede? Ecco quali sono le ragioni che spiegano questo suo comportamento così particolare.

Gatto gambe
(Foto Canva)

I gatti sono animali dal fascino magnetico. Misteriosi e regali, non sempre il loro atteggiamento risulta chiaro e comprensibile di primo acchito. Ad esempio, sai perché il micio si strofina sulle tue gambe? Si tratta di un segnale decisamente positivo: ecco perché.

Perché il micio si strofina sulle gambe?

La comunicazione non verbale nei felini è molto sviluppata. Questi straordinari animali, infatti, comunicano visivamente, mediante la postura del proprio corpo e attraverso l’emissione di particolari sostanze odorose, chiamate feromoni.

Gatto strofina gambe
(Foto Canva)

In quest’ultimo caso, parliamo di comunicazione chimica olfattiva. Le ghiandole mediante le quali i mici producono i feromoni sono molteplici.

La maggior parte di esse si trova intorno al viso, sulle guance, sul mento, sulla fronte e attorno alla bocca. Inoltre, altre sono dislocate sotto le zampe e, nel caso delle femmine, attorno ai capezzoli.

Solitamente, il micio si strofina sulle gambe proprio con il muso. Con questo comportamento, quindi, sta “distribuendo” i suoi feromoni su di noi.

Perché lo fa e a cosa serve? Possiamo distinguere tra tre diverse tipologie di feromoni: F2, F3 e F4. Le sostanze che il gatto emette a contatto con noi sono i feromoni F4, ovvero quelli associati al comportamento sociale.

Questo particolare odore, che il naso umano non è in grado di percepire, permette ai quattro zampe di contrassegnare gli individui familiari, e quindi i membri del proprio gruppo, distinguendoli dagli estranei.

Se il gatto si struscia contro le nostre gambe, quindi, si tratta di un comportamento positivo e amichevole: ci sta comunicando che ci vuole bene e che si fida di noi.

Potrebbe interessarti anche: Perché al gatto piace essere accarezzato sotto il mento? Scopriamolo

I diversi ruoli dei feromoni nel gatto

Come abbiamo anticipato, le principali tipologie di feromoni emesse dai mici sono tre.

Dopo aver svelato funzioni e significato dei feromoni F4, scopriamo di più sulle sostanze F2 e F3.

Le prime vengono prodotte dai quattro zampe durante il periodo dell’amore: attraverso questo segnale olfattivo, infatti, le femmine comunicano ai maschi nei paraggi che sono pronti all’accoppiamento.

Potrebbe interessarti anche: Come accarezzare un gatto: i punti più piacevoli per le coccole feline

Questa dinamica, naturalmente, riguarda esclusivamente gli esemplari interi, ovvero non castrati o sterilizzati.

Infatti, le procedure chirurgiche volte a fermare la riproduzione dei felini interrompono anche questo meccanismo.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Quindi, contrariamente a quanto voci infondate ritengono, dopo essere stato castrato o sterilizzato, il micio non avverte l’istinto di riprodursi e, di conseguenze, non risente negativamente dell’impossibilità di accoppiarsi.

I feromoni F3, invece, sono emessi prevalentemente dalle ghiandole situate sotto al mento e prodotti dai gatti interi,

Attraverso questa tipologia di odori, i mici marcano il proprio territorio.