Home Cani Il Deerhound: l’unico levriero a pelo duro

Il Deerhound: l’unico levriero a pelo duro

CONDIVIDI

deerhoundIl Deerhound è di nazionalità inglese, appartenente alla sezione levrieri a pelo duro. Conosciuta con il nome d’origine di Deerhound, è una delle razze più antiche tra quelle impiegate per le grandi cacce alla selvaggina grossa. Si dice che Fingal, il leggendario eroe gaelico vissuto nel III secolo d.C., usasse questi cani per la caccia al cervo. La razza è descritta anche dal naturalista Pennant (XVIII secolo) e fu quella preferita dallo scrittore Walter Scott.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:

È un cane elegante ma robusto, anche di ossatura. La testa è lunga, larga tra le orecchie; si restringe poco verso gli occhi e molto di più verso il naso. Lo stop è impercettibile. Il muso appuntito, con barba e mustacchi. Gli occhi sono scuri, bruno scuro o nocciola. Orecchie piccole, attaccate alte, portate come nel Greyhound: tendono a rialzarsi quando il cane è eccitato. Il dorso è leggermente arcuato, il ventre molto retratto. Gli arti sono molto lunghi, muscolosi e possenti. La coda è lunga, attaccata molto bassa, e scende quasi fino a terra. Pelo: ruvido. Sul collo e sugli arti è rude e secco; sulla testa, sul petto e sul ventre è leggermente più lungo. Colore: vari, ma il grigio-blu uniforme è il più apprezzato. Può essere inoltre arancio, tigrato, fulvo con maschera e orecchie nere. Il bianco non è ammesso, ma torace e dita possono avere macchie di questo colore. Taglia: maschi non meno di 76 cm; femmine non meno di 71 cm.

CARATTERE  E ATTITUDINI:

È un cane riflessivo, molto tranquillo in famiglia, mentre scatena tutta la sua energia quando ha a disposizione lo spazio per galoppare. È assai dolce con i bambini, mentre è piuttosto diffidente con gli estranei. Nato come cacciatore, è oggi soprattutto un cane da compagnia e da esposizione. Data la sua diffidenza verso chi non conosce, può avere una certa attitudine alla guardia. È molto affettuoso e ama vivere accanto al padrone.

SALUTE E CONSIGLI:

È un cane robustissimo (più della maggior parte dei Levrieri) ma non deve assolutamente ingrassare. È più adatto alla vita in campagna che a quella cittadina: deve assolutamente correre. È l’unico Levriero a pelo ruvido, il che lo rende molto particolare e non sempre apprezzato dai levrieristi “puri”. Fino a pochi anni fa era completamente sconosciuto in Italia; ora se ne comincia a vedere qualche esemplare (specie in esposizione), ma resta piuttosto difficile trovare un cucciolo.