Home Cani Disturbi comportamentali: rieducare un cane aggressivo

Disturbi comportamentali: rieducare un cane aggressivo

CONDIVIDI
educare cane aggressivo
Cane aggressivo

Un cane aggressivo è un pericolo e bisogna agire prontamente per garantire la sicurezza degli altri

Un cane aggressivo non è per forza dominante. Si tratta di un problema comportamentale che deriva da diverse cause. Non appena il cane mostra cenni di aggressività è importante agire in fretta per mettere in sicurezza le altre persone e altri animali. In molti casi, per il recupero dell’aggressività è consigliato ricorrere ad uno esperto. Tuttavia, il padrone potrà mettere in atto alcuni metodi per iniziare a recuperare il cane.

Leggi anche–> Educare un cane dominante: come riconoscere i segnali e intervenire

Stati d’animo del cane

E’ necessario saper riconoscere gli stati d’animo del cane in diverse situazioni per poterli capire e ricorreggere. E’ sufficiente imparare il linguaggio del corpo, la posizione della coda e delle orecchie e i segnali che invia.

Capire il ruolo del cane nella famiglia, ovvero il legame con il padrone o il rapporto che ha avuto da cucciolo con la madre. Il cane deve sentirsi sicuro. Il padrone deve essere coerente e infondere sicurezza al cane, incarnando il ruolo di leader.

L’aggressività può scaturire da diversi fattori. Ci sono diversi problemi comportamentali del cane. Tra i quali fobie, paure di vario genere, iperattività, possessività, solitudine, mordacità, abbaiare eccessivo, ossessività, comportamenti di dominanza, distruttività e una scarsa socializzazione del cane.

Leggi anche–> Cani iperattivi: come addestrare un cane troppo vivace

aggressioni cani
Cane aggressivo

In base a questo ventaglio, il padrone deve cercare di capire il problema, il disagio che il cane esprime e ripercorrere la storia del cane (se possibile) per individuare l’evento traumatico. Escludere prevalentemente qualsiasi patologia o malattia, effettuando un controllo veterinario.

Il cane deve essere riportato al suo stato naturale. Ovvero non deve avere responsabilità, non deve sentirsi capobranco. L’animale deve essere inquadrato, altrimenti rischia di avere comportamento sbagliati.

Tra i metodi utilizzati anche quello d’integrare il cane in un gruppo di cani equilibrati.

Rieducare cane aggressivo

Per rieducare un cane aggressivo è necessario molto tempo, anche diversi mesi. Si tratta di un impegno quotidiano che porterà a dei miglioramenti. Il cane arriverà al punto di essere affidabile.

L’aggressività del cane è di vario tipo.

  • per paura
  • gelosia/possessione
  • territoriale
  • da costrizione
  • aggressività materna
  • per un dolore fisico
  • mancata socializzazione

Di norma il cane scatena la sua aggressività, reindirizzandola verso qualcosa o qualcuno che può essere anche un altro animale.

Rieducare cane aggressivo: i ruoli

Addestramento cane

Il cane deve imparare di nuovo i comandi di base

  • Abituare il cane a sedersi per ottenere quello che vuole
  • Ansia, richiesta, relazione con il padrone dev’essere ignorata. E’ fondamentale per fargli capire il suo ruolo nel gruppo famigliare.
  • Dare da mangiare al cane solo quando è seduto
  • Il cibo e l’acqua devono essere sempre nello stesso luogo
  • Mai dare da mangiare con le mani o da tavola
  • Non guardare o coccolare l’animale se non quando è seduto e tranquillo
  • Se obbedisce al comando seduto, gratificare il cane con complimenti, carezze o bocconcino

Il padrone deve ricordarsi sempre di non dare attenzione al cane se ha comportamento sbagliati. Nel caso, si deve anche allontanare dal cane.

Mai essere violenti con l’animale. Metodi coercitivi e urla provocano reazioni aggressive nell’animale. Se risponde al comando premiarlo.

Se il cane non obbedisce deve essere ignorato. Mai insistere nell’esercizio. Rimandarlo in un altro momento.

Il padrone si deve mostrare determinato e deve essere coerente. Il metodo è simile agli altri metodi utilizzati per altri disturbi comportamentali.

C.D.