Home Cani La comunicazione nel cane: linguaggio paraverbale (terza parte)

La comunicazione nel cane: linguaggio paraverbale (terza parte)

CONDIVIDI

Il nostro cane comunica con noi attraverso espressioni facciali e sensoriali, trasmettendoci sensazioni, segnali evidenti e inconfutabili su cosa pensano in quel momento. Riuscire a comprendere tali messaggi, e al tempo stesso essere in grado di farci a nostra volta comprendere, è di fondamentale importanza per stabilire un rapporto di fiducia e complicità col nostro cane.

Tre sono i livelli sui quali si basa la comunicazione: sono verbale  ovvero le parole, paraverbale, attraverso il tono, il volume, il timbro di voce e il non verbale ovvero il linguaggio del corpo, le posture. Inoltre esistono diversi tipi di linguaggio tra cui il CHIMICO E IL TATTILE. I cani non capiscono il significato delle parole ma ascoltano attentamente i toni, i volumi e i timbri della nostra voce cercando di intuire le nostre intenzioni.

IN QUESTA TERZA PARTE SULLA COMUNICAZIONE DEL CANE parleremo del linguaggio PARAVERBALE, che comprende tutta una serie di suoni associati agli stati d’animo del cane che comunica con noi e con altri suoi simili.

Con comunicazione paraverbale si intende tutta la gamma di suoni (abbai, ringhi, ululati, guaiti, latrati, uggiolii, squittii, piagnucolii, urla) prodotti dal cane che possono variare di intensità, tonalità, frequenza, durata e modulazione a seconda del significato e della circostanza. In generale più sono bassi e gutturali più indicano minaccia, più sono alti più sono amichevoli.

 

L’ABBAIO

1.1 Sequenze rapide di tre o quattro abbai intervallati da pause a intonazione media corrispondono a un segnale di attenzione e richiamo, il cane percepisce qualcosa ma non sa se sarà un problema.

1.2 Abbai rapidi, intonazione media il cane è eccitato percepisce il pericolo vicino e lancia l’allarme.

1.3 Abbai continui, più lenti e con intonazione bassa, il pericolo è imminente il cane si prepara alla difesa.

1.4 Prolungata sequela di abbai, con intervalli tra l’uno e l’altro da moderati a lunghi il cane si sente solo e sta manifestando la sua tristezza, cercando di richiamare l’attenzione.

1.5 Uno o due abbai netti e brevi, intonazione alta o media segnale di saluto.

1.6 Singolo abbaio netto e breve, intonazione medio bassa il cane è infastidito.

1.7 Singolo abbaio netto e breve, intonazione medio alta sorpresa o spavento per qualcosa.

1.8 Abbaio balbettante, intonazione media invito al gioco.

1.9 Abbaio crescente il cane si sta divertendo moltissimo.

1.10 Abbaio ululato il cane manifesta la sua malinconia, tristezza e solitudine.

 

IL RINGHIO

  1. Ringhio sommesso che sembra essere prodotto direttamente dal torace con intonazione bassa rappresenta una minaccia di un cane sicuro di se che sta per attaccare.
  2. Ringhio sommesso che esce direttamente dalla bocca con intonazione media minaccia di un cane non troppo sicuro di sè che se messo alle strette potrebbe attaccare.
  3. Ringhio – abbaio a bassa intonazione, nasce come ringhio e si trasforma in abbaio, il cane si sente minacciato da qualcosa o qualcuno e chiede supporto per attaccare.
  4. Ringhio – abbaio con intonazione medio alta, preoccupazione e spavento di un cane non sicuro di sè che si sente minacciato e che se messo alle strette può attaccare.
  5. Ringhio ondulato, l’intonazione passa da medio bassa a medio alta il cane manifesta il suo terrore e la sua incertezza se fuggire o affrontare il pericolo attaccando.
  6. Ringhio rumoroso emesso a denti coperti e con intonazione da media ad alta, è un ringhio senza brontolio che rappresenta la felicità del cane che sta giocando per esempio a tira e molla. 

L’ULULATO E IL LATRATO

1.1 L’uggiolio o ululato, lungo uggiolio che si trasforma in un ululato finale rappresenta la solitudine e la tristezza di un cane che si sente abbandonato.

1.2 Ululato, con questo suono il cane specifica la propria posizione ad altri cani annunciando la sua presenza. Spesso è una manifestazione gioiosa a cui si uniscono altri cani.

1.3 Latrato è il tipico suono dei segugi da caccia mentre seguono una traccia, è carico di entusiasmo ed eccitazione.

1.4 Piagnucolii e gemiti

1.5 Piagnucolio sommesso, paura e dolore.

1.6 Gemiti intonazione più bassa rispetto ai piagnucolii mostra eccitazione e gioia.

1.7 Guaito singolo o abbaio con intonazione alta corrisponde a un dolore fisico acuto.

Serie di guaiti il cane comunica che è stato ferito o che sta vivendo una grande paura.