Home Cani Lo Spitz Giapponese: un nobile cane

Lo Spitz Giapponese: un nobile cane

CONDIVIDI

Secondo alcuni autori la razza sarebbe di origine nordica e deriverebbe dal Samoiedo, di cui i Giapponesi avrebbero cercato di creare una copia Bonsai. Secondo altri il Samoiedo non ha nulla a che vedere con lo Spitz giapponese, le cui origini remote sarebbero comuni a quelle degli Spitz tedeschi.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE: È un cane d’aspetto nobile, armoniosamente proporzionato con equilibrio e bellezza. Il rapporto ideale tra altezza al garrese e lunghezza del tronco è di 10:11. La testa è di volume moderato, in rapporto armonioso con il tronco, elegante. Il cranio è moderatamente largo e convesso, con netto accenno ad allargarsi fortemente nella parte posteriore. Lo stop è ben definito; la fronte non è troppo alta. Gli occhi sono di grandezza moderata, leggermente obliqui (di forma simile a una noce di gingko), più scuri possibile. Le orecchie sono piccole, triangolari, attaccate alte, diritte e rivolte in avanti. Gli arti ben diritti e muscolosi. La coda è attaccata alta e viene portata sopra il dorso. Pelo: diritto, lungo, non ricadente. Sottopelo corto, morbido e fitto. Pelo corto su muso, orecchie e parte anteriore degli arti. Colore: bianco. Taglia: maschi 30-33 cm; femmine 29-32 cm.

CARATTERE E ATTITUDINI: È un cane allegrissimo e affettuoso con le persone di famiglia, mentre mantiene una certa riservatezza verso gli estranei. A differenza di tutti gli altri Spitz non è esageratamente abbaione, a meno che non debba fare la guardia alla proprietà del padrone (è un ottimo guardiano “avvisatore”). Unico lato negativo: è piuttosto indipendente e non molto obbediente.

SALUTE E CONSIGLI: L’unico colore accettato in assoluto e senza alcuna deroga o tolleranza per lo Spitz Giapponese è il bianco. Il mantello ha un pelo di superficie e il sottopelo, il primo è diritto e sollevato, il sottopelo invece si mostra corto, soffice e fitto. La lunghezza non è omogenea su tutto il piccolo corpo dello Spitz Giapponese: il pelo è corto su fronte, orecchi, davanti degli arti anteriori e sotto il garretto. Per quanto riguarda la diffusione dello Spitz Giapponese sul territorio, gli esemplari registrati da Enci sono veramente pochissimi, ma si nota un incremento improvviso dal 2014 in poi.