Home Cani Localizzatori GPS per cani: cosa sono e a cosa servono

Localizzatori GPS per cani: cosa sono e a cosa servono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:09
CONDIVIDI

Mai sentito parlare dei localizzatori GPS per cani? Vediamo di cosa si tratta e quali sono i vantaggi di questo prodotto.

Localizzatori GPS cani
(Foto Adobe Stock)

L’incubo peggiore per il proprietario di un cane? Che il proprio amico a quattro zampe possa perdersi e mettere in pericolo la propria vita. Perché prendere in considerazione l’uso dei localizzatori GPS per cani? Scopriamo insieme quando e come usarli.

Localizzatori GPS per cani: come funzionano

cane che sorride
(Foto Pixabay)

I localizzatori GPS per cani sono dispositivi grazie ai quali è possibile sapere dove si trova il proprio amico a quattro zampe in ogni momento. Naturalmente, è bene precisare che essi non sostituiscono in alcun modo il microchip, la cui applicazione è obbligatoria per legge.

Tuttavia, si tratta di un ottimo ausilio di cui avvalersi non solo per localizzare Fido, ma anche per sapere dove è stato e conoscere i suoi itinerari. La maggior parte di questi strumenti, inoltre, monitora le condizioni fisiche dell’animale: dalle calorie bruciate, a temperatura e battito cardiaco.

Come funzionano i localizzatori GPS per cani? Si tratta di trasmettitori radio da applicare al collare dell’animale, che per funzionare devono essere collegati al proprio cellulare. Una volta installati, emetteranno segnali anche in aree prive di copertura telefonica. Essa, tuttavia, è limitata entro un certo raggio.

Potrebbe interessarti anche: Microchip al cane: cosa è, a cosa serve, costi e curiosità

Perché usare il localizzatore GPS per cani?

cane husky sorridente
(Foto Pixabay)

Quali vantaggi offre l’uso dei localizzatori GPS per cani? Scopriamoli insieme:

  • Se stai pensando che questo prodotto è inutile, vista la presenza del microchip, potresti doverti ricredere. Infatti, non è garantito che venga effettuato il controllo del microchip su un cane in fuga, che magari tende a non lasciarsi avvicinare a causa del suo atteggiamento diffidente;
  • Hai un amico a quattro zampe di razza? Questo dispositivo potrebbe rappresentare un ottimo alleato contro i malintenzionati;
  • Il cane è stato avvelenato? Grazie alla cronologia del localizzatore GPS potrai risalire ai suoi ultimi movimenti e fare chiarezza sull’accaduto;
  • Vuoi tenere sempre sotto controllo i parametri vitali di Fido? Questo strumento è ideale nel caso in cui il tuo amico a quattro zampe segua una particolare dieta, o soffra di disturbi cardiaci come la tachicardia nel cane;
  • I localizzatori GPS sono anche molto utili durante le fasi di addestramento del cane. Il motivo? Essi sono in grado di emettere suoni o vibrazioni associati a particolari messaggi. Ad esempio, quello di rallentare durante la camminata, o fermarsi.

Potrebbe interessarti anche: Cosa rischia chi non mette il microchip al cane? Cosa stabilisce la legge

Laura Bellucci