Home Cani Perché il cane monta la gamba

Perché il cane monta la gamba

CONDIVIDI

Il cane monta la gamba. Un comportamento comune

cane monta gamba

A volte i cani palesano un comportamento che potrebbe creare imbarazzo. Tuttavia, è giusto ricordare che hanno delle esigenze e una comunicazione specifiche della loro specie. Il linguaggio del cane si basa su tre canali: quello olfattivo/gustativo, visivo/corporeo e vocale/uditivo. Pertanto, attraverso il corpo comunica uno stato d’animo o le sensazioni che prova in una determinata situazione o ambiente.

E’ importante, rispettare la comunicazione del cane, imparando a riconoscere determinati comportamenti che indicano qualcosa a proposito dell’animale.

Tra questi comportamenti è piuttosto diffusa l’abitudine del cane di montare la gamba oppure montare un altro cane indistintamente, che sia maschio o femmina. Nessuna inibizione da parte del cane che lo potrà fare sia in casa che nei luoghi pubblici.

Questo comportamento deriva da diversi fattori: istinto sessuale, dominazione, stress o noia oppure un disagio legato alla socializzazione.

Prima d’intervenire per correggere questo comportamento, è necessario individuare il motivo che porta il cane ad agire in questo modo.
Osservare in quale contesto il cane sviluppa questo comportamento e con quale soggetto lo fa.

In base al movimento, le espressioni e la postura, prendere nota del contesto specifico nel quale il cane viene stimolato a comportarsi in questo modo.

Il cane monta per dominazione

Non tutti sono concordi sul fatto che il cane monti la gamba per dominazione. Tuttavia, esiste un tipo di monta, definita “monta gerarchica” con la quale il cane mostra un segnale forte all’altro suo simile. In generale, si verifica tra cani maschi, tra femmine o tra cani maschi e femmine. Non significa che il cane che monta sia per forza dominante con tutti gli altri cani. Magari lo è solo con alcuni esemplari. Varia in base al carattere dei cani.

In questo caso, rimproverare il cane è inutile. In parte è importante rispettare l’istinto, l’interazione e il tipo di comunicazione dell’animale.

Per alcuni esperti, la monta gerarchica non esiste nel caso in cui il cane monti la gamba del padrone.

Non per forza il cane dominante è aggressivo. E’ sufficiente imparare il linguaggio dell’animale per capire quello che sta cercando di dire.

In caso di cane dominante, è sconsigliato reprimere il cane, urlare, rimproverarlo o metterlo in punizione. Meglio intraprendere un percorso nel quale affermare il proprio ruolo di leader agli occhi dell’animale, assumendo un comportamento che sia coerente e di fermezza.

Evitare che il cane prenda brutte abitudine come il condividere tutti gli spazi con il padrone, dormendo nel letto, sul divano. Deve avere i suoi spazi, distinti dal padrone.

Rendersi disponibili ad interagire con il cane, cercando di essere il più possibile una figura di riferimento per l’animale e non una figura da temere.

Cane monta la gamba: patologia

In alcuni casi, quando non si tratta di gioco o di eccitazione, il montare la gamba può indicare un problema sia fisiologico che psicologico nel cane.

Stress o noia

Quando il cane si annoia è possibile che sviluppi un comportamento ossessivo. Si tratta di un sintomo di stress e noia. Quando non fa molta attività fisica durante la quale può scaricare le sue energie il cane tende ad assumere dei comportamenti come alternativa per scaricare le proprie tensioni. In tal caso, è comune che monti la gamba, un peluche o altri cani.

In tal caso, si rivela utile far scaricare il cane, coinvolgendolo in passeggiate, giochi, attività sportive o stimoli con i quali possa tenersi occupato.
Il comportamento del cane dovrebbe cambiare con il tempo.

Evitare di sgridare il cane. Al contrario, individuare la fonte dello stress, valutando la situazione ambientale che potrebbe alimentare il disagio del cane. Il cane deve essere aiutato a gestire una situazione stressante.

Sintomo di malattia nel cane

Il montare la gamba potrebbe anche essere legato a malattie ormonali e autoimmuni. Questo comportamento, in alcuni casi, è da ricollegare al tentativo di alleviare il dolore provocato da infezione urinarie o patologie ossee alla parte posteriore come la displasia all’anca.

Se il comportamento diventa ossessivo e compulsivo, si potrebbe anche trattare di fronte ad una patologia comportamentale grave chiamata “stereotipia” che porta alla ripetizione continua di certi comportamenti, arrivando anche all’automutilazione. Una malattia piuttosto ricorrente in cani che hanno subito un passato di abusi. Per questo è fondamentale rivolgersi ad un veterinario o un esperto di comportamento canino.

Problema di socializzazione

La fase di socializzazione nel cucciolo è molto importante. E’ un periodo di crescita nel quale impara dalla madre e nel gioco con i suoi fratelli a comportarsi bene e la condotta per interagire con altri individui. Se viene a mancare questa fase, per diversi motivi, come l’allontanamento del cucciolo prima del tempo, viene a mancare questa tappa cruciale nello sviluppo equilibrato del cane. In tal caso, il cane non ha idea di come interagire o giocare con altri suoi simili, sviluppando un comportamento scorretto.

Stimolo sessuale ed eccitazione del cane

Per la società, la cosiddetta “autostimolazione” sessuale è un tabù. Nel regno animale si tratta in realtà di una cosa naturale, legata alla riproduzione. Il cane potrebbe montare la gamba in tal caso per provare piacere, scoprire il proprio corpo, nuovi stimoli anche attraverso il gioco ed esprimere il suo desiderio sessuale.

Questo comportamento è naturale e fa parte dell’istinto dell’animale a qualsiasi età. Da cucciolo nella scoperta del proprio corpo, nel periodo della maturità sessuale, fino all’età adulta.

Il montare la gamba è anche un comportamento di eccitazione del cane. Un gioco che il cane mette in atto con il padrone o con altri simili che può scaturire da una fase di sovreccitazione. E’ tipico soprattutto nei cuccioli e negli esemplari più giovani.

Se il cane tende a montare altri cani, evitare di sgridarlo. Si tratta di una repressione e sarebbe controproducente.

Capita che il cane nel periodo del calore delle femmine, abbia più di frequente questo atteggiamento. Soprattutto nei cani maschi, stimolati dall’odore delle femmine.

Cane monta la gamba: correggere il comportamento

Sgridare il cane, reprimerlo o sottometterlo con ordini non è la soluzione. Per correggere questo comportamento è suggerito interromperlo senza coercizione, in maniera naturale.

Non punire il cane, perché non capirebbe il motivo e potrebbe confondersi e spaventarsi.

Interrompere il cane in un modo naturale, che sia con un suono della voce acuto, un battito delle mani o richiamarlo per distrarlo da quello che sta facendo.

Ogni volta che cerca di montare la gamba, magari in un momento di gioco e di eccitazione, ignorare il cane, evitando che lo faccia. Qualsiasi gesto potrebbe essere interpretato con un rinforzo al suo comportamento. Solo quando avrà smesso di comportarsi in quel modo, premiarlo con un bocconcino oppure concedere al cane uno dei suoi giochi preferiti.

Ti potrebbe anche interessare–> Comportamenti strani del cane: le cause o le patologie

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI