Home Cani Razze di cani Cane da ferma boemo a pelo ruvido

Cane da ferma boemo a pelo ruvido

CARATTERE

Questa razza è molto intelligente, affettuosa ed energica, ma ciò non vuol dire che non sappia essere paziente. Non sospetta degli estranei e non risulta essere aggressivo.

CARATTERISTICHE

Tipo d’impiego: cane da ferma – Taglia: grande – Vita Media: 11-14 anni – Altezza: Maschio 60-66 cm Femmina 58-62 cm – Peso: Maschio 28-34 kg Femmina 22-28 kg.

ASPETTO GENERALE

Il suo aspetto è di natura aristocratica e nobile con un aspetto di media taglia. Risulta essere robusto e resistente a qualsiasi cosa. Si può definire anche un cane versatile, è eccellente sia per l’acqua che sul terreno.

TESTA E COLLO

La testa risulta piccola e lunga con una presenza di stop equilibrato. Il tartufo è di colore marrone scuro con narici grandi. Gli occhi con una forma a mandorla sono di colore marrone scuro. Le orecchie pendenti sono inserite alte e verso la punta risultano sottili. Il collo di lunghezza media, ha muscoli sviluppati e la parte alta risulta leggermente curvata.

TRONCO E CODA

Il tronco del corpo presenta un dorso corto che ospita un rene grande e curvato. ampio e moderatamente arcuato. La groppa risulta obliqua e grande. La coda è massiccia e viene tagliata ai 3/5 della lunghezza.

ARTI

Gli arti anteriori hanno scapola irrobustita con gomito fermo e muscoloso. Gli arti posteriori hanno coscia grande e gamba inclinata verso dietro. I piedi  risultano compatti a forma di cucchiaio con dita raggruppate e curvate.

PELO

Si presenta in tre strati: Sottopelo soffice con 1,5 cm di lunghezza e sparisce completamente con l’estate. Il secondo strato è il pelo di copertura ruvido e fitto ma che aderisce bene al corpo. L’ultimo strato, invece, è il pelo di guardia  molto duro e ben dritto.

MANTELLO

Il suo manto può variare in varie colorazioni: può essere roano scuro con o senza pezzature marroni; marrone con moschettature sul petto e parte inferiori degli arti; marrone senza alcuna macchia.

CENNI STORICI

Questa razza era molto riconosciuta nei territori dell’URSS all’inizio del XX secolo. Dopo la prima guerra mondiale questa razza era quasi estinta estinzione, ma poi ci si occupò del suo recupero, sulla base di alcuni tipici soggetti originari. Solo nel 1963 la FCI la riconobbe ufficialmente.

STILE DI VITA

Lo stile di vita di questa razza è quello della caccia, proprio come un cane da ferma, infatti non ha difficoltà ad adattarsi in qualsiasi tipo di terreno: dai terreni coperti, boscosi, intricati dalla macchia, a quelli paludosi. Riesce anche a vivere uno stile di vita in famiglia insieme al altri animali come i gatti, ma non è completamente a su agio in appartamento.

PATOLOGIE

Non presenta patologie gravi, se non otite e perdita di pelo.

PADRONE IDEALE

Questa razza è molto legata al proprio padrone. L’istruttore ideale deve essere un cacciatore amante dello sport, altrimenti non è consigliabile a tutti in particolare come prima adozione. Se messo come cane da guardia porta a termine il suo compito, infatti, può dare l’allarme in caso di intrusione e mostrarsi intimidatorio, ma non è mai aggressivo. Anche se non adatto all’appartamento è molto adorabile con i bambini che sono i suoi amici di gioco. In estate evitate di fargli fare troppe attività all’aperto perché non regge il troppo calore, invece in estate potete anche portarlo sulla neve il su pelo doppio riesce a reggere il troppo freddo.