Home Cani Razze di cani Dandie dinmont terrier: razza, caratteristiche, carattere e salute

Dandie dinmont terrier: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Questa razza è di piccole dimensioni, vivace quando capisce il soggetto che si trova avanti, molto giocherellone e dolce. Con l’aspetto che si ritrova è molto simpatico e facile da far ricadere su di esso l’attenzione, in particolare dei più piccoli. E’ perfetto come cane da compagnia anche se nasce per cacciare. È un cane che non rispetta le caratteristiche standard degli altri Terrier, e infatti sono considerate difetti. E’ un Terrier dall’aspetto davvero buffo ma perfetto per l’intera famiglia. Purtroppo non è una razza diffusa nemmeno dove sono immerse le sue radici natali. Ha anche molto contribuito negli incroci di altri cani. Riesce a vivere in appartamento poichè adora la vita sedentaria e con tanto di relax. Viene chiamato così perché ha preso il nome dell’elegante personaggio di un romanzo letterario.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego: Cane da caccia e da compagnia
  • Taglia: Piccola
  • Vita Media: 11-13 anni
  • Altezza maschio: 20-25 cm
  • Altezza femmina: 20-25 cm
  • Peso maschio: 8-11 Kg
  • Peso femmina: 8-11 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Il Dandie Dinmont Terrier ha un carattere affettuoso, dolce, docile, non è aggressivo, solo a volte testardo e determinato nel compito che gli si dice di compiere. E’ un lavoratore perfetto, molto abile nonostante la sua piccola statura. Può vivere all’esterno ma deve avere una cuccia per il riparo, e in estate deve essere monitorato in base alla sua attività fisica. Anche se è perfetto per l’appartamento, deve fare passeggiate lunghe durante la giornata. Riesce ad essere un cane d’appartamento ma anche per girovagare in città nel trambusto delle grandi metropolitane. Vivere con i suoi simili non è una buona scelta deve essere educato da piccolo per stare sotto lo stesso tetto, a differenza di vivere con un gatto che vista la sua dolcezza tende subito a socializzare. Oltre le temperature atmosferiche che si presentano, riesce a vivere sia in casa che al suo esterno e qui potrebbe anche fungere da guardiano essendo vigile e subito in allerta. Per vivere l’assenza dei suoi padroni e quindi periodi di solitudine deve essere abituato fin dall’arrivo in casa, quindi da cucciolo.

PREZZO

Per il Dandie Dinmont Terrier, non c’è un costo preciso poichè non è diffuso ed è difficile da stabile un prezzo. In base alla sua statura i suoi standard possiamo preventivare un budget per le spese mensili di circa 20 euro. 

ASPETTO GENERALE

L’aspetto del Terrier è con un andatura sciolta, leggera ed elastica. Presenta un ottimo allungo dagli arti anteriori con un passo lungo. Anche se è un cane dalla statura bassa ha gambe forti e massicce. Il suo pelo risulta impermeabile, soffice e quando ha il passo saltellante va a formare un movimento ondulatorio tutto da vedere.

TESTA E COLLO

La testa è grande e resistente ma con le giuste proporzioni per la sua taglia piccola. Il cranio è largo con fronte ricoperta di pelo soffice. Il tartufo di colore nero ma non eccessivamente ampio. Gli occhi con la giusta distanza tra loro sono rotondi e ma non risultano sporgenti, con un colore nocciola scuro. Le orecchie attaccate dietro sono distanziate e risultano pendenti ai lati della testa tanto da accarezzare le guance. Il collo ricoperto dal pelo è di ottima ossatura, robusto e sviluppato, molto bene inserito alle spalle.

TRONCO E CODA

Il corpo morbido e flessibile, infatti non ha una linea perpendicolare, con dorso lievemente basso alle spalle muscoloso. Presenta un torace sviluppato e in discesa verso il basso tra gli arti interiori, con costole cerchiate. La coda è voluminosa e risulta sottile verso la punta. Quando il cane è attivo deve essere perpendicolare alla sua attaccatura, se invece è in riposo viene portata allegramente.

ARTI

Gli arti anteriori sono corti ma la muscolatura è perfetta. Le gambe leggermente curvate con spalle che tendono all’indietro e il braccio che segue la linea perfetta del torace. Gli arti posteriori risultano più lunghi di quelli anteriori con coscia sviluppata. I piedi sono rotondi e piccoli e quelli anteriori puntano lievemente verso l’esterno.

PELO E MANTELLO

Il pelo è spesso ma non ruvido al tatto. Presenta anche un sottopelo molto lanoso. Non è omogeneo su tutto il corpo, ha una coda ricoperta di peli ruvidi, invece la parte finale ha pelo leggermente più soffici. Il mantello è di colore pepe o senape. Quest’ultimo ha sfumature che vanno dal nero-blù al grigio-argento. Il pelo sulla testa è di colore bianco-argento, con arti e piedi più scuri.

PADRONE IDEALE

Il proprietario che dovrà accudire questo cane deve essere dolce amabile, gentile e impartire un’educazione senza risultare aggressivo o poco coerente con il quattrozampe. La convivenza con gli anziani è perfetta per questa razza essendo poco attivo e obbediente. Riesce a capire fin dove arrivano i suoi limiti ed è un compagno perfetto per il lavoro. Può essere scelto come prima adozione anche da padroni inesperti, perché non ci vuole tanto ad educarlo visto il suo carattere. poche volte risulta vivace e in quelle occasioni è adatto per stare con i bambini e giocare con loro per esprimere al meglio il suo essere attivo. Non è adatto per proprietari che adorano lo sport, poichè la sua schiena minuta non gli permette di essere tanto sportivo o agile. Ciò nonostante ha bisogno di qualche passeggiata insieme a tutta la famiglia. Il suo aspetto minuto e piccolo gli permette di viaggiare al fianco del padrone senza mai staccarsi. La cosa che non occorre sottovalutare sono le sue origini di un Terrier, quindi quando meno ve lo aspettate può risultare difficile da controllare in quanto testardo, ecco perché utile un’educazione fin dal suo arrivo in casa.

ALIMENTAZIONE

Per questo cane occorre fare due alimentazioni diverse in base alla sua età. Se è stato adottato da cucciolo deve avere un alimentazione corretta e anche abbondante per avere un ossatura forte e robusta, ma occorre fare attenzione per evitare di farlo diventare obeso. Se invece è in casa da adulto è sufficiente un pasto al giorno, con precisione, la sera così tende a non ingrassare con facilità. Se mangia troppo diventerebbe goffo e avrà problemi di salute. Per le razioni di cibo non ci sono preferenze.

TOELETTATURA

Il Dandie Dinmont Terrier deve essere curato frequentemente per avere una toelettatura perfetta che rispecchi i suoi canoni da seguire. Ci si deve affidare ad un toelettatore professionista esperto che deve toelettarlo e tosarlo tre o quattro volte durante l’anno. Durante la muta non avrete bisogno di fargli tante spazzolate ne basta una a settimana, perché non ha una perdita di pelo eccessiva. 

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Per approfondire, cliccate qui. 

  • otite;
  • ernia del disco.

CENNI STORICI

Questo cane vede le sue origini da una selezione fatta da alcuni cacciatori per avere un cane abile alla caccia e tenace. Gli incroci per far uscire questa razza sono stati fatti tra Scottish, Skye e Bedlington ed ha preso le diverse caratteristiche di ogni razza. Già nel XVIII secolo le tribù della Scozia allevavano piccoli cani che sembrerebbero gli antenati del Dandie e solo dopo tempo i caratteri della razza furono definiti per essere importati. Nel 1877 il Dandie Dinmont Terrier fece la sua prima esposizione ufficiale a Carlisle. Qualche anno dopo, con precisione nel 1880 venne iscritta ufficialmente al Kennel Club. Il nome deriva dal protagonista di ‘Guy Mannering’ di Walter Scott. In questo libro il protagonista, il signor Dinmont, soprannominato Dandie per l’estrema eleganza, alleva alleva piccoli cani per la caccia. Da qui prende il nome questa razza. Grazie a questo libro si iniziarono a vedere le prime adozioni, ma comunque e rimasto un cane poco diffuso.

NOMI

Il particolare cane Dandie non molto diffuso sia nella sua contea di origine che in altri Paesi. Questa razza si presenta anche con un aspetto estetico non tanto comune e spesso è difficile trovare un nome adatto, ma potreste ispirarvi alla sua dolcezza e al suo essere adorabile. Qui trovate i nomi dei cani dolci e affettuosi.

  • Femmina: Paradise e Melody
  • Maschio: Angel e Smile

CHICCHE

L’originalità di questo cane è unica e non può essere eguagliata, si tratta del suo nome. Questa razza chiamata Dandie Dinmont Terrier è un cane ‘letterario’ e prende origini grazie ad un romanzo di Walter Scott, autore di ‘Ivanhoe’ il cui protagonista ha il suo stesso nome. Questo è stato nominato anche ad insaputa di Walter. Come possiamo vedere è l’unico cane a non prendere il nome di origine della sua città di appartenenza. Anche se ha un nome così noto non risulta molto diffusa come razza.