Home Cani Razze di cani Eurasier: razza, caratteristiche, carattere e salute

Eurasier: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

L’Eurasier è un cane di taglia media, sicuro di sé, calmo, di umore sempre uguale, con gran resistenza. Questa razza si adatta a diversi stili di vita e a diversi padroni. Ha un legame molto stretto con la famiglia. Riservato con gli estranei non è aggressivo e questo non lo rende perfetto per la guardia. Non ha nemmeno l’istinto per la caccia. Per quanto riguarda il suo aspetto esteriore, dato il suo bellissimo manto, viene anche usato per le sfilate. Oltre all’aspetto estetico, il manto è comodo anche per le temperature fredde. E’ nato come cane da compagnia e non si stacca mai dal padrone, ma le sue dimensioni lo ostacolano, in quanto è difficile da trasportare.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego: Cane da compagnia
  • Taglia: Media
  • Vita Media:10-13 anni
  • Altezza maschio:52-60 cm
  • Altezza femmina:48-56 cm
  • Peso maschio:23-32 Kg
  • Peso femmina:18-26 Kg
  • Riconoscimento: ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Lo stile di vita di questo esemplare è adattabile a tutti gli ambienti. Si adatta alla vita d’appartamento e a quella da giardino, ma in entrambi i casi deve fare delle lunghe passeggiate all’aperto. Riesce a sopporta bene il caldo e il suo sottopelo gli permette di sopportare le temperature più fredde. Può stare sotto lo stesso tetto con i gatti, ma occorre fare attenzione, devono crescere insieme da cuccioli. Questa razza deve stare sempre accanto al padrone, e non ha nemmeno l’attitudine a scappare, ma risulta distruttivo nei primi mesi di vita. E’ molto diffidente con gli estranei e ciò gli permette di essere un cane da guardia, anche se non è aggressivo e non incute paura. Ha un carattere tranquillo, affettuoso ed è amato da tutti. E’ perfetto per la compagnia.

PREZZO

Il costo dell’Eurasier parte da un costo minimo di 300 per arrivare anche ai 1000 euro, tutto dipende dalle origini, dall’età e dal sesso. Il budget mensile per le cure mediche, le spese alimentari e cura estetica si basano su un 50 euro.

ASPETTO GENERALE

E’ un cane di media taglia con un ottima costituzione, dal pelo splendido e le giuste proporzioni. Molto sicuro di se, elegante e con un passo fine e leggero.
Eurasier cucciolo
Eurasier cucciolo

TESTA E COLLO

La testa include un cranio non troppo ampio, con stop leggero e tartufo nero. Gli occhi sono di colore scuro con grandezza media e lievemente obliqui. Le orecchie a forma triangolare, con una punta eretta. Il collo anche se non si vede perché coperto dal pelo è di media lunghezza, muscoloso e attaccato al corpo.

TRONCO E CODA

Il tronco ha un dorso forte con garrese marcato e dorso diritto. Il rene e lungo e ampio, molto massiccio. La groppa vasta e forte con petto ben sviluppato. La coda con attaccatura bassa, è di forma rotonda con radice spessa e punta sottile. Portata appoggiata sul dorso diretta in avanti, o piegata leggermente di lato.

ARTI

Gli arti anteriori sono perpendicolari al suolo e paralleli tra di loro, con braccio e avambraccio della stessa lunghezza. I gomiti sono attaccati al torace. Gli arti posteriori sono diritti con coscia e gamba di quasi uguale lunghezza. Il ginocchio forte, non troppo angolato. I piedi sono di forma ovale con dita chiuse  e unghie forti con colore scuro.

PELO E MANTELLO

Il pelo è lungo sul tutto il corpo, tranne sul muso, le orecchie e gli arti che risulta corto. Con la presenza di un fitto sottopelo. Per il mantello tutti i colori sono ammessi, tranne il bianco o color fegato.

PADRONE IDEALE

Il padrone ideale per questa razza deve essere tranquillo, non aggressivo. Se ha dei bambini questo cane è perfetto, ma occorre stare attenti e trovare un rapporto di fiducia e delle regole da rispettare tra i due. Non essendo dinamico, è ottimo per gli anziani e i pantofolai. Per gli amanti dello sport non è consigliabile, ma ciò nonostante può eccellere in attività come l’agility. In tanto se viene adottato da uomini dello sport deve passeggiare quotidianamente per star bene. È un cane ideale per una prima adozione, e i padroni inesperti non faranno fatica ad addestrarlo, essendo docile e obbediente. Potrebbe viaggiare con il padrone essendo adatto a qualsiasi esperienza, ma la sua taglia lo ostacola e rende il trasporto difficile. Anche se non è aggressivo, riesce ad essere un buon cane da guardia per la proprietà del padrone. Non adora la solitudine e l’assenza dei padroni, ma se abituato da piccolo riesce a resistere per poco.

ALIMENTAZIONE

Non è un cane attivo e dinamico ed è per questo che si deve stare attenti all’alimentazione per non rischiare di farlo ingrassare in modo smisurato, in quanto lo rende anche goffo. Deve essere seguito da un veterinario fin da cucciolo per approvare la sua alimentazione. Non fa preferenze per il cibo, che siano crocchette di qualità o cibo preparato in casa. Un pasto al giorno è sufficiente e si preferisce la sera.

TOELETTATURA

Anche se ha un mantello dall’aspetto folto e difficile da curare, in realtà bastano delle spazzolate settimanali per evitare i nodi e mantenere il suo pelo esteticamente bello. Non si deve lavare spesso, per non perdere la sua lucentezza e il suo spessore. Il periodo di muta avviene in primavera e la caduta del pelo è abbondante e si consigliano le pettinate frequenti per eliminare il maggior numero di peli morti.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Displasia dell’anca;
  • Glaucoma primario;
  • Distichiasi;
  • Entropion;
  • Sindrome di Dandy-Walker.

CENNI STORICI

Questa razza vede le sue origini dall’incrocio tra Chow Chow e Wolfspitz, fatti dell’etnologo Konrad Lorenz. Il suo vero antenato si chiamava Laika di Nenets ed era il risultato di incroci tra i Chow-Chow e gli Spitz siberiani. Il nome Eurasier deriva dal fatto che viene considerata una razza antica del continente euroasiatico, ma la sua prima apparizione avvenne nel 1960, quindi in tempi molto recenti. E qualche anno dopo, con precisione nel 1973, venne riconosciuto in modo ufficiale dalla FCI. Da qui cominciò ad essere nota in Germania, Spagna, Olanda, Belgio e Svizzera. Anche se l’ideatore di questa razza è stato il premio nobel Lorenz, ad allevarli ci hanno pensato due cinofili tedeschi, Julius Wipfel  e Charlotte Baldamus. Alla selezione della razza si lavorò in modo molto scientifico, con la collaborazione dell’Università di Gottinga. 

eurasier adulto
eurasier adulto

NOMI

Questo cane è spesso confuso con la razza leoncino, il Chow chow, ma sono due tipologie diverse e distinte tra di loro. Hanno un pelo simile, abbondate, peloso e morbido, come un batuffolo di ovatta. Per dargli un nome adatto potete farvi trasportare dal fascino della mitologia, proprio come abbiamo fatto noi. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro cane.

  • Femmina: Afrodite e Ninfa
  • Maschio: Tritone e Poseidone