Home Cani Razze di cani Iceland dog: razza, caratteristiche, carattere e salute

Iceland dog: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Cane da Pastore Islandese, o chiamato anche con altri nomi, come: Iceland Sheepdog; Islandhund; Islandik Fererhund; Iceland Dog, è un giocherellone che ama stare in famiglia e vive anche con altri animali. Nel suo Paese d’origine non ha avuto tanto successo poiché una legge vietava di tenere gli animali domestici. Si dice che provenda dalla Norvegia con dei pastori che si stanziarono in Islanda. Anche oggi non è molto conosciuto. Sempre stato usato come un buon guardiano della proprietà e delle greggi, ma oltre questo è anche un buon lavoratore e un cane da compagnia per tutta la famiglia. Ama i più piccoli ed è molto legato al gruppo sociale. Non da problemi se dovesse vivere con altri animali. E’ obbediente e riesce a sviluppare tutte le sue doti se viene educato nel modo giusto. E’ allegro, sveglio, energico e intelligente. E’ un grande sportivo per la sua velocità nella corsa e la sua muscolatura. Di taglia media è possente e con un pelo morbido. Fedele al padrone è molto legato a quest’ultimo e alla famiglia. Si adatta a qualsiasi stile di vita che sia in città o in campagna. Non ha problemi con i cambiamenti climatici. 

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da pastore
  • Taglia:Media
  • Vita Media:15-16 anni
  • Altezza maschio:44-48 cm
  • Altezza femmina:40-42 cm
  • Peso maschio:10-15 Kg
  • Peso femmina:9-13 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Il pastore islandese ha un carattere dolce, affettuoso, molto giocherellone, sempre attento grazie al suo istinto da cane pastore. Ha diverse qualità, può essere un cane da compagnia per qualsiasi padrone, un guardiano discreto per il suo carattere socievole, non spaventa gli intrusi ma abbaia con insistenza per avvisare il padrone. E’ perfetto come cane pastore ma non come cacciatore. Molto curioso, socievole e con tanta voglia di scoprire. Come per i padroni, riesce ad adattarsi con facilità a qualsiasi stile di vita. Può stare in appartamento, ma non troppo piccolo, in quanto deve avere il giusto spazio per sentirsi libero e non in gabbia. Può vivere fuori in giardino per stare all’aria aperta, o nel caso vivesse in casa deve uscire per fare delle passeggiate quotidiane. Naturalmente il suo istinto lo porta a vivere bene quando è in campagna o in un luogo grande e spazioso, ma la città non lo disturba. Grazie alla sua pelliccia spessa può vivere all’esterno in ogni stagione, non teme l’inverno, ma in estate deve ridurre la sua attività fisica o lavorativa per evitare problemi. Avendo l’attitudine ad essere socievole, e riesce con tranquillità ad imparare subito i codici canini, può vivere in casa con i suoi simili, ma lo può fare anche con i gatti se fin da cucciolo sono cresciuti insieme. Molto legato al gruppo e alla famiglia non è un cane che scappa, anzi si adatta facilmente alla vita familiare. Grazie al suo piacevole carattere può essere anche un cane da terapia e aiutare gli altri. Non è diffidente con gli estranei, nemmeno timido, è molto socievole e subito li capisce.

PREZZO

Il Italia la diffusione del pastore islandese è bassa, infatti è difficile definire un prezzo con precisione, ma si basa sul sesso e sul’età. In base alle sue caratteristiche e le sue dimensioni possiamo definire un budget mensile di 30 euro per soddisfare le sue esigenze.

ASPETTO GENERALE

L’Iceland Dog è un cane da pastore di taglia media, coccolone e dolce. E’ molto proporzionato e risulta leggermente più lungo che alto. Esistono due varietà con mantello lungo o corto. La sua andatura è veloce, infatti riesce a coprire molto terreno essendo anche molto agile. Il galoppo lo preferisce rispetto al passo. 

Iceland dog adulto
Iceland dog adulto

TESTA E COLLO

La testa è grande con un cranio più lungo del muso, e lievemente bombato, con stop marcato. Il tartufo è di colore nero o marrone scuro. Gli occhi sono di piccole dimensioni con una forma a mandorla, ravvicinati tra di loro con un colore marrone scuro o leggermente più chiaro negli esemplari di color cioccolato. Le orecchie hanno la forma del triangolo con la punta delicatamente arrotondata, di media grandezza portate in modo eretto senza piegarle mai. Il collo è lungo e massiccio, leggermente arcuato.

TRONCO E CODA

Il tronco ha una forma quasi rettangolare, molto possente con un dorso muscoloso ed orizzontale. Il rene è largo e la groppa abbastanza corta e grande. Il torace è longilineo e profondo. La coda ha attaccatura alta, molto doppia e coperta di pelo morbido. Viene portata  arrotolata sul dorso. 

ARTI

Gli arti anteriori sono paralleli tra di loro e perpendicolari al suolo, molto forti e massicci. La spalla è obliqua con speroni che possono essere doppi. Gli arti posteriori sono diritti e muscolosi con coscia è vasta. I piedi sono quasi di forma ovale con dita incurvate e cuscinetti sviluppati.

PELO E MANTELLO

Abbiamo due tipi di pelo per il pastore islandese: a pelo corto e pelo lungo. A pelo corto ha un manto ruvido, non omogeneo in quanto è più corto su arti, muso, testa e orecchie e più lungo su collo, torace e parte posteriore delle cosce. Presenta un sottopelo  fitto. L’ Iceland Dog a pelo lungo ha un mantello più soffice, ma sempre con lo stesso sottopelo denso. I colore del manto possono essere: il marrone, il grigio, il fulvo e il nero. Sono permesse anche delle macchie bianche sul muso, sul collare, sul petto, sui piedi e sulla coda.

PADRONE IDEALE

Questo cane riesce ad adattarsi con molta facilità a qualsiasi padrone, l’importante che se sappia impartire un’ottima educazione con metodi dolci e non aggressivi, con pazienza senza scocciarsi di stargli dietro, con affetto e tanto amore. Può stare con gli anziani anche se sono sedentari, ma non conviene farlo annoiare. Si adatta con facilità in una famiglia con tanti bambini. Adora stare con loro e giocarci per ore, senza mai stancarsi. Il padrone sportivo è l’ideale, sarebbe un compagno d’avventura eccezionale, tra le tante passeggiate al’aria aperta, giocare negli spazi verdi, essere molto attivo nello sport, stimolato a fare nuove avventure per soddisfare a pieno il suo essere vivace e dinamico. E’ un cane adatto a qualsiasi sport canino: dall’agility al canicross, però è importante farlo prima crescere e sviluppare per metterlo alla prova con gli sport faticosi. I padroni inesperti posso pensare di comprarlo come prima adozione, perché non è difficile addestrarlo. Essendo ghiottone potete premiarlo con qualche crocchetta per il suo comportamento. E’ obbediente, riesce con facilità e in fretta a capire gli ordini del padrone grazie al suo ottimo carattere fatto proprio per essere un cane da compagnia. Può essere un cane da lavoro, ma non è adatto ad un padrone cacciatore poiché non è nel suo istinto, preferisce fare da guardiano al gregge.  Per le sue dimensioni riesce a stare dietro al padrone sempre e ovunque senza difficoltà e può essere trasportato con qualsiasi mezzo. Se non accompagna il padrone e resta in casa da solo, dopo poco si annoia e diventa distruttivo, in quanto la solitudine non è il suo forte.

ALIMENTAZIONE

Non ingrassa con tanta facilità, ma deve essere seguito per mantenere il suo peso forma e non esagerare con il cibo poiché può diventare obeso. L’alimentazione deve essere fatta in modo sano con una base di carne cruda, verdure fresche e carboidrati. Si consiglia un pasto al giorno, preferibilmente di sera.

TOELETTATURA

Icelandic Sheepdog ha un pelo folto e pieno che sia lungo o corto occorre una cura particolare. Due volte a settimana deve essere spazzolato con regolarità. Durante tutto l’anno non ha una caduta del pelo eccessiva, ma bisogna evitare la comparsa dei nodi.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire. 

  • Displasia dell’anca;
  • Cataratta ereditaria.

CENNI STORICI

Questo non è un cane autoctono, ma molti cinofili appassionati ritengono valida la tesi in cui il cane sia arrivato nel Paese, l’Islanda, con i coloni Vichinghi del 900 d.C. e si è subito adattato al territorio come cane da lavoro e da pastore. E’ una razza molto antica, infatti, degli scheletri ritrovati in Danimarca, Svezia e Norvegia che riguardano il periodo dell’età della pietra mostrano grandi somiglianze con il Pastore Islandese che oggi conosciamo. Per un periodo la razza era a rischio di estinzione per un’epidemia di cimurro, ma grazie agli allevatori inglesi ed islandesi, è stata salvata e oggi appare fuori pericolo ed è apprezzata anche all’estero. Lo standard è stato riconosciuto solo di recente rispetto a quando è stata scoperta come razza, infatti parliamo degli anni 2000. E’ sempre stato usato come cane ‘multiuso’, è bravo come cacciatore, si adatta come cane da guardia e può essere anche da compagnia, ha anche un legame particolare con i cavalli, infatti ama vivere nelle scuderie. 

NOMI

Questo pastore islandese dal pelo meraviglioso che per la sua morbidezza ricorda un po’ il mantello festoso del chow-chow. Di origine irlandese è un cane che pochi riescono ad avere qui Italia, per la sua ristretta diffusione. Trovare un nome a questo cane è difficile, ed ecco perché potete frugare tra le 21 lettere dell’alfabeto e scegliere quella che più vi ispira. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro cane.

  • Femmina: Jabba e Joya
  • Maschio: Jazzlie e Jonty