Home News L’ultimo saluto al cane poliziotto: l’addio dei colleghi

L’ultimo saluto al cane poliziotto: l’addio dei colleghi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:11
CONDIVIDI

L’ultimo saluto al cane poliziotto. Dopo 9 anni di servizio, gli viene diagnosticato un tumore. L’addio degli agenti è commovente

saluto al cane poliziotto
@Screen shot video

Una vita passata insieme, a condividere un lavoro rischioso per il quale è fondamentale un legame di fiducia incondizionata. Cuba è un bellissimo cane poliziotto K9. Faceva squadra con l’agente Keller nel dipartimento di polizia della Missouri Highway Patrol per il servizio di pattugliamento marittimo. Cuba era stato addestrato come cane da traccia. Ha sempre fatto il suo lavoro, riuscendo a sgominare droga nascosta e a rintracciare un sospetto omicida.

Purtroppo, poco prima del ritiro in pensione, dopo aver passato una vita in servizio, a Cuba è stato diagnosticato un tumore terminale. Per lui non c’era niente da fare. Gli agenti e i dipendenti del dipartimento della Missouri Highway Patrol hanno così voluto riservare un commovente e ultimo saluto, per ringraziare e commemorare un loro collega.

Keller lo ha portato a fare un’ultima passeggiata al dipartimento prima di recarsi dal veterinario, dove gli avrebbe detto addio per sempre, standogli al suo fianco, mentre lo avrebbero addormentato, per alleviare la sua sofferenza.

“È uno di noi. Fa lo stesso lavoro che facciamo solo senza alcun riconoscimento. È uno dei nostri fratelli, quindi è difficile vederlo andare via. Siamo tutti qui per dare il nostro sostegno”, ha dichiarato l’agente Sam Carpenter che ha preso parte all’omaggio.

Uno dopo l’altro, gli agenti hanno sfilato per accarezzare Cuba ed esprimere il loro conforto a Zeller che ha condiviso con Cuba ogni momento del suo lavoro. Anche alcuni vicini di casa di Zeller che conoscevano Cuba hanno preso parte all’ultimo saluto, per ringraziarlo per il contributo che ha dato.

“Amici e colleghi si sono presentati per stare al fianco di Cuba mentre compiva il suo ultimo atto di coraggio. Cuba ha trascorso la sua vita al servizio del Missouri e ci mancherà”, ha scritto in un tweet il dipartimento della polizia.

Ti potrebbe interessare –> Cane poliziotto eutanizzato: l’ultimo omaggio dei colleghi – VIDEO

Il saluto al cane poliziotto

Dopo l’ultimo saluto, Keller ha portato Cuba dal veterinario dove il cane è stato sottoposto a una morte dolce, per evitare le complicazioni e le conseguenze devastanti del tumore nella sua fase terminale che avrebbe portato il cane a patire atroci sofferenze prima di andarsene. L’agente ha risparmiato a Cuba questo percorso doloroso, anche se è una decisione difficile da prendere e fino all’ultimo c’è la speranza e il desiderio di non farlo.

Sono diversi i casi in cui militari e agenti hanno reso omaggio a un cane poliziotto. Cani che fino all’ultimo anche sacrificando la propria vita, fanno quello per cui sono stati addestrati. Una lealtà straordinaria che solo i nostri compagni a 4 zampe sono capaci di dimostrare.

Sfortunatamente per Cuba, non c’è stata la gioia di andare in pensione. Molti esemplari, dopo aver prestato servizio, vengono adottati dai loro colleghi umani con i quali hanno fatto squadra. Per gli agenti, infatti, dopo averli avuto al loro fianco e aver condiviso con loro molti momenti, è difficile abbandonarli in un momento così delicato, come l’anzianità.

Non a caso, ci sono storie anche di militari pronti a tutto per riprendere il cane con il quale sono stati al fronte. Un soldato, impegnato nella guerra in Iraq, ha addirittura aspettato ben sette anni per chiedere in adozione il bellissimo pastore belga K9, della squadra antiesplosivi con il quale era stato in missione. Il cane in diverse occasioni gli aveva salvato la vita. Il veterano non lo aveva mai dimenticato e nel corso degli anni, ha sempre chiesto di lui, fino a quando, non è giunto il momento di riabbracciarlo quando il cane è stato congedato.

Per Keller non c’è stata questa gioia. L’unica consolazione è stata quella di stargli al fianco, fino all’ultimo.

L’ultimo saluto sui media americani:

Il post su twitter

C.D.