Home Cani Razze di cani Mudi: razza, caratteristiche, carattere e salute

Mudi: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Mudi è un cane molto versatile, è stato usato come cane da pastore, difesa, allerta, caccia, guardiano e oggi anche da compagnia, insomma è dalle mille risorse. Ultimamente viene anche utilizzato come cane da soccorso poiché adora l’acqua. Molto attivo ed ha bisogna di stare con i suoi simili o l’essere umano per essere felice e vivere con serenità. Ogni ruolo lo svolge al meglio dando il massimo e portando a termine il suo lavoro. Un cane coraggioso, forte e non ha paura di nulla. Legato alla famiglia e gli piace giocare con i bambini correndo e divertendosi. I pastori ungheresi lo utilizzano soprattutto per la guardia al bestiame. Il suo notevole coraggio lo ha portato anche ad essere cacciatore dei cinghiali e distruttore di roditori nocivi. Può essere adottato da qualsiasi persona e può vivere in qualsiasi luogo, non ha difficoltà a adattarsi e a seguire il padrone. Eccellente negli sport canini in particolare nell’Agility. Il Mudi è entrato da poco a far parte della cinofilia ufficiale poiché la sua nascita è avvenuta in modo naturale tra la fine del secolo scorso e quello attuale.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da pastore e compagnia
  • Taglia:Media
  • Vita Media:13-14 anni
  • Altezza maschio:35-47 cm
  • Altezza femmina:35-45 cm
  • Peso maschio:11-13 Kg
  • Peso femmina:8-11 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Il Mudi ha un temperamento dolce e affettuoso con la famiglia, vivace e solare con i bambini, usata la sua spiccata intelligenza in qualsiasi situazione anche perché il suo istinto di protezione lo porta a vedere ogni minimo dettaglio in qualunque contesto. Questo lo rende anche un cane da difesa. Diffidente verso gli estranei, infatti non apprezza che si avvicinano a lui se non sono persone fidate. Grazie al suo istinto di protezione è un eccellente guardiano, infatti all’inizio veniva usato per guardare le mandrie. Ciò nonostante, bisogna prenderlo in considerazione più come un cane da allerta che da guardiano per il suo fisico non così imponente. Si sente molto legato al gruppo di animali con cui lavora e questo lo porta a coabitare con i suoi simili in maniera serena, però si consiglia sempre di insegnargli i codici canini per poter socializzare con tutti. Veniva anche utilizzato per cacciare piccoli animali oppure per la caccia al cinghiale, proprio per questo non riesce a stare sotto lo stesso tetto con altri quattro-zampe ma riesce a distinguere animali di casa da quelli selvatici. Le temperature climatiche sono un problema sia in inverno, infatti si preferisce farlo vivere in casa o al riparo, sia in estate che bisogna fermare l’attività sportiva durante le giornate afose e si può far uscire il cane di mattina presto o sera tardi quando ci sono temperature più fresche. Attivo, dinamico e sportivo viene anche acquistato per le sue doti fisiche che gli permettono di essere un grande esemplare nelle discipline dell’Agility. Riesce a adattarsi alla vita di appartamento ma è sempre consigliabile farlo vivere all’aria aperta come in una villa con giardino o casa in campagna dove ha tanto spazio a disposizione per poter correre. Non bisogna recintare gli spazi poiché non scappa però deve poter uscire quotidianamente per sfogare la sua vitalità.

PREZZO

Oltre all’enorme diffusione nel suo Paese d’origine non è famoso al di fuori, nemmeno in Italia e questo non ci permette di stabile un prezzo, ma il costo varia per il sesso, l’età e le origine. In base alle sue caratteristiche fisiche si può stabilire un budget mensile per il sostenimento che è di circa 30 euro. 

ASPETTO GENERALE

Il Mudi è un cane rurale, campestre dall’aspetto robusto ma in realtà non ha un ossatura massiccia. E’ particolare per il suo pelo quasi da definire come il vestito di arlecchino soltanto che è tutto bianco e nero. L’andatura è sciolta ma veloce con un passo leggero e un galoppo dalle falcate molto ampie.

Mudi cucciolo
Mudi cucciolo

TESTA E COLLO

La testa ha la giusta proporzione con il corpo restante, ha la forma di un cuneo che si assottiglia verso il tartufo che ha un colore similare a quello del mantello. Gli occhi sono piccoli, molto ravvicinati tra di loro con una forma ovale. Il colore che li caratterizza è il bruno scuro che tende a non vedersi per il loro manto troppo scuro. Le orecchie vanno a formare una V, portare sempre appuntite ed erette hanno attaccatura sopra il cranio. Il collo è alto e muscoloso, ricoperto dal folto pelo ondulato infatti risulta lievemente curvato.

TRONCO E CODA

Il tronco è asciutto con un torace grande e largo. Il dorso è corto con le costole di media grandezza. L’addome è retratto con la groppa corta e larga. La coda è piena di pelo molto massiccia con l’attaccatura a media altezza. Viene portata bassa e tende ad alzarsi leggermente verso la punta.

ARTI

Gli arti anteriori sono possente ed hanno scapola obliqua con il braccio e l’avambraccio di media lunghezza. I gomiti sono attaccati al corpo. Sugli arti posteriori è mantenuto tutto il peso del cane, infatti hanno cosce lunghe, muscolose e ben delineate. I piedi sono raggruppati quasi con una forma rotonda. Hanno unghie scure e cuscinetti elastici.

PELO E MANTELLO

Il pelo non risulta omogeneo su tutto il corto, viene rasato sul capo e gli arti, è abbondante sulle orecchie con una media lunghezza, invece sul corpo restante può variare dai 5 ai 7 cm. Il sottopelo è fitto con una disposizione a spirale. Il mantello può essere di colore total black o total white. Sono anche accettati mantelli bianchi striati di nero o neri striati di bianco.

PADRONE IDEALE

Per essere il padrone di questo cane bisogna armarsi di solarità, vitalità e allegria. Le sessioni di educazioni saranno brevi in quanto è molto intelligente e subito capisce gli ordini impartiti. Non occorrono metodi violenti oppure ordini detti con un tono di voce alta poiché quest’esemplare non è testardo nonostante sia determinato e risoluto. Gli ordini li esegue con entusiasmo perché preferisce esperienze nuove. Infatti, adora le avventure e viaggiare per questo ci vuole un proprietario esploratore che preferisce essere un turista e divertirsi con il suo amico a quattro-zampe. Si consiglia di farlo stare sempre in compagnia o dei suoi simili o dell’essere umano, non ama la solitudine si annoierebbe subito e diventerebbe distruttivo. Non lasciatelo troppo tempo solo, può creare pasticci in casa. Non c’è motivo di tutto questo data la sua taglia media e quindi può seguire i padroni ovunque vadano. La sua energia deve poterla sfruttare con un giusto padrone, uno sportivo che ama stare all’aria aperta, poter fare tanto esercizio fisico e permettergli di seguirlo nelle lunghe camminate di tracking. I bambini sono la sua felicità perché con loro può giocare e quindi stare in pieno lavoro sia fisicamente che mentalmente. Nato come cane da pastore deve poter fare il guardiano di qualcuno o qualcosa, infatti può stare con gli anziani e prendersi cura di loro. In cambio gli devono permettere di uscire andare nei luoghi con tanto verde e sfogarsi. Può essere preso in considerazione come primo cane, ma bisogna essere consapevole del tempo che bisogna dedicargli. Però resta un cane docile e obbediente da prima adozione. Già è un cane tranquillo ma durante la fase di apprendimento si possono usare degli snack per fargli ripetere con serenità i comportamenti senza avere nessun problema da adulto.

ALIMENTAZIONE

Anche se dall’aspetto rustico e quindi ci si aspetta che si alimenti solo con una dieta tradizionale a base di carne cruda, verdure fresche e carboidrati, in realtà non gli dispiacciano anche le crocchette di alta qualità. Si consiglia di farlo mangiare una volta al giorno, preferibilmente di sera quando ha finito di fare sport. L’essere attivo e sportivo lo aiutano a non ingrassare molto velocemente. 

TOELETTATURA

Il pelo è ondulato e lucido, per mantenerlo in buono stato e in salute si devono fare delle spazzolate regolari non in modo frequente, infatti anche durante i periodi di muta la caduta del pelo è regolare.

PATOLOGIE

Questa razza non risulta predisposta a patologie particolari anzi non vi è alcuna patologia nota, ma come qualsiasi altro cane deve essere tenuto sotto regolare controllo veterinario e correttamente vaccinato.

CENNI STORICI

Giusto un secolo fa si è venuta a conoscenza di questa razza che pare sia un esemplare autoctono del territorio ungherese. La sua nascita viene delineata tra il XIX e il XX secolo in Ungheria. Nonostante il tempo passato non è ancora una razza diffusa, ma tra i pastori è molto apprezzata e ricercata per il suo istinto naturale di protezione verso le mandrie. La particolarità di questi cani sta nel fatto che non sono stati incrociati con altri simili, non hanno discendenti ma sono una razza che è nata dalla natura, arrivando allo standard di oggi senza nessuna selezione o modifica. Nel Paese natio è gradito e ammirato per la sua versatilità. Può essere un cane da pastore per le mandrie, un cane guardiano, un cacciatore, un predatore di topi e nell’ultimo periodo si stanno verificando casi che portano alla possibilità che possa diventare anche un cane da compagnia. Nel 1966 ha avuto il riconoscimento ufficiale dalla FCI.

Mudi adulto
Mudi adulto

NOMI

Questo cane dal pelo ondulato e con un colore uniforme tutto nero oppure a macchie quasi da sembrare arlecchino bianco e nero è un cane che merita non un nome banale. Potete ispirarvi ai suoi colori particolari e scegliere il nominativo giusto. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Aura e Dana
  • Maschio: Giotto e Usain

CHICCHE

Un esemplare di questa razza, Nyirsegfia Puma che ha soli 4 anni e mezzo, adottato dall’italiano Williams Picotti, ha vinto tantissimo premi tra cui gli ultimi sono l’Europeo Agility Olanda e il Mondiale AWC in Finlandia. Infatti l’intervista del padrone è stata riportata anche sul Dogsportal.it il social media partner degli Enci Winner.