Home Cani Razze di cani Pastore svizzero bianco: razza, caratteristiche, carattere e salute

Pastore svizzero bianco: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il pastore svizzero bianco deriva dal pastore tedesco, è di taglia medio-grande con una struttura possente, muscoloso e agile. Dal pelo bianco candido è un batuffolo di lana. Può essere un cane da guardia e da compagnia. Adatto a tutta la famiglia, gioca con i bambini e apprezza la compagnia dei più grandi. Super legato al padrone, ma è diffidente verso gli estrani però senza essere aggressivo. Sa fare bene il ruolo da guardino se gli intrusi vogliono invadere la sua proprietà. È un cane dolce, affettuoso, ma anche vivace e solare. Può essere adottato dagli inesperti, dagli anziani sufficientemente attivi e dagli sportivi. Adora la compagnia dei suoi simili, e può stare anche con i felini. Eccelle in diverse attività canine. Particolarmente intelligente ed equilibrato.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da guardia, da lavoro e da accompagnamento
  • Taglia:Grande
  • Vita Media:11-13 anni
  • Altezza maschio:60-66 cm
  • Altezza femmina:55-51 cm
  • Peso maschio:30-40 Kg
  • Peso femmina:25-35 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Questo cane ha un carattere solare, energico, vivace poco aggressivo ma vigile in qualsiasi situazione. Legato al padrone anzi fin troppo attaccato da diventare brusco in sua assenza. Perché soffre di iper-attaccamento. Con gli estranei, invece è diffidente, ma poco aggressivo e non è mai pauroso. Non lascia spazio ai suoi sentimenti a tutti, e non si fida con molta facilità di chiunque. Grazie a questo può fare da guardiano alla proprietà, anche per il passato da pastore delle mandrie. Il suo stile di è attivo e dinamico, preferisce correre tra l’era e spazi grandi e non stare in appartamento tutta la giornata. Riesce a stare in casa solo se i suoi bisogni sono stati soddisfatti. Si consiglia una casa con giardino per avere lo spazio all’aperto e sfogare la sua energia. Non occorre recintare il perimetro perché non scapperà, poiché non ama stare in solitudine. Le temperature climatiche non sono un problema, perché il pelo in inverno lo aiuta contro le intemperie, e in estate basta farlo stare all’ombra e fargli bere tanta acqua. La coabitazione con i gatti è possibile se sono stati abituati da cuccioli. Apprezza anche la compagnia di altri cani.

PREZZO

Questa razza candida ha un prezzo nella fascia medio alta per un cucciolo di pedigree. Il costo è di 1200 euro, ma varia in base alle origini, al sesso e all’età. Il budget per il sostentamento mensile è tra i 50 e 60 euro. 

ASPETTO GENERALE

Il cane pastore svizzero ha una taglia media, è robusto, massiccio e con una grande muscolatura. Armonioso nelle proporzioni ed elegante nel portamento. Presenta delle falcate estese con la giusta spinta dagli arti posteriori. Il trotto è sciolto ed equilibrato. 

TESTA E COLLO

La testa è grande ma con le giuste proporzioni. Incorpora un cranio poco bombato, con lo stop sciolto ma ben in vista. Il colore del tartufo può essere nero o più chiaro. Gli occhi hanno una forma a mandorla, sono ben distanziati tra di loro e il colore è bruno scuro. Le orecchie hanno una forma a triangolo, rivolte verso l’alto e la parte finale risulta arrotondata. Il collo ha una lunghezza media ed è massiccio. Non è presente la giogaia.

TRONCO E CODA

Il tronco è robusto e di media lunghezza, con il garrese ben in evidenza. Il rene è forte con groppa lunga e torace non grandissimo. La coda ha attaccatura bassa, con una forma a sciabola. 

ARTI

Gli arti anteriori sono perpendicolari tra di loro, con le scapole lunghe e le braccia muscolose. I gomiti sono attaccati al corpo. Il braccio ha la stessa lunghezza dell’avambraccio. Gli arti posteriori hanno la coscia e la gamba di media lunghezza. I piedi hanno una forma ovale, con le dita arcuate e ben raggruppate con cuscinetti robusti.

PELO E MANTELLO

Il pelo è folto, doppio, con una lunghezza media. Non ha un pelo uguale su tutto il corpo ma sulla testa, sulle orecchie, sul muso, sulla parte anteriore degli arti è più corto, invece è lungo sulla nuca, sulla parte posteriore degli arti e sul collo. Il colore del mantello è solo ed esclusivamente di colore bianco.

PADRONE IDEALE

Il padrone ideale per questa razza deve essere dinamico, energico, attivo e vivace. Tra il cane e il padrone si deve a creare un clima di fiducia in quanto il cane è fedele al padrone e quest’ultimo deve saper impartire gli ordini in modo intelligente. È comunque un pastore, quindi deve avere i spazi per creare la giusta coabitazione. Non adora essere trattato con aggressività, infatti gli ordini devono essere assegnati con dolcezza e fermezza. Gioca con i bambini da devono rispettarlo senza trattarlo come il loro pupazzo. Gli anziani non troppo attivi e spesso sedentari fanno al caso di questo cane che ha bisogno di avere qualcuno in casa con sé tutto il giorno. D’altra parte, risulta anche un cane sportivo e quindi un padrone attivo che lo stimola tramite attività fisiche, mentale, olfattiva o sociale, fa al suo caso. Per seguire i padroni deve aver imparato a socializzare così non si hanno problemi nel cambiare luoghi. La sua statura non è difficile da trasportare, ma c’è bisogno sempre della giusta organizzazione. Grazie al suo attaccamento al padrone, anche un novizio può adottarlo, perché è docile e facile da educare. Nel caso in cui non obbedisca all’istante si possono usare gli snack. L’assenza dei padroni non riesce a gestirla, infatti se rimane da solo per troppo tempo può diventare distruttivo. Infatti, fin da cucciolo e man mano che cresce gli si deve insegnare a rimanere solo per tener testa alla solitudine

ALIMENTAZIONE

Non ingrassa con tanta facilità se segue la giusta alimentazione e si mantiene in forma con tanta attività fisica. Gli alimenti devono essere di ottima qualità. Può mangiare secco, come i croccantini, fare un alimentazione tradizionale a base di carne cruda, verdure fresche e carboidrati, oppure del cibo fatto in casa dal padrone. Si consigliano due pasti al giorno non troppo abbondanti. 

TOELETTATURA

Ha un pelo facile da curare, occorrono solo delle pettinate fatte in modo regolare per mantenere il pelo in buona salute. Il pelo che si ritrova è autopulente, infatti non c’è bisogno di lavoralo ogni settimana. Durante il periodo di muta la caduta del pelo è più costante e frequente.

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Displasia dell’anca;
  • Displasia della coda;
  • Predisposizione alla diarrea;
  • Predisposizione alla tossicità farmacologica per il gene MDR1.

CENNI STORICI

Questa razza è stata importata in Svizzera negli nel 1970, dalla Sig.ra Agata Burch, e questo proveniente dall’America viene considerato il suo antenato, si chiamava Lobo White Burch. Questo cane deriva dal Pastore Tedesco è infatti la variante di colore bianco. Sono stati allevati a parte dagli appassionati, una volta che fu escluso dallo standard del cane della Germania. Già nel 1900 in Francia, con precisione in Alsazia, nella corte degli Asburgici venivano allevati pastori bianchi, ma dal 2002 è stata la Svizzera a prendere la loro appartenenza. Ci sono anche dei documenti che affermano la provenienza dall’Europa Centrale dei questi cani. Sono stati usati in passato come guardiani delle gregge. In Canada e negli Stati Uniti questa razza viene ancora usata per essere incrociata altri simili, infatti prima di essere riconosciuto come pastore svizzero bianco, in Italia veniva chiamato pastore canadese. Nel giugno 1991 i cani furono iscritti come nuova razza nel libro delle origini svizzere e da qui il cane si è diffuso in tutta Europa.

NOMI

Non potevamo farci annebbiare e incantare dal suo pelo morbido, candido e bianco, infatti abbiamo scelto tra i nomi dei cani con un mantello bianco, fatevi anche voi incantare per scegliere il nome più adatto a questa razza. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Perla e Crema
  • Maschio: Cocco e Papel

CHICCHE

Questa razza è molto conosciuta grazie anche a molti esemplari che hanno fatto la storia per la partecipazioni nelle serie televisive, la presenza al cinema e anche per le molteplici adozioni dei vip. Possiamo ricordare Tom Hanks e il suo cagnone; Miley Cyrus  e il suo cane Mate; Jennifer Aniston e ‘Dolly’; il chitarrista statunitense e il suo cane bianco; Marilyn Monroe; Kaspar Capparini. Per quanto riguarda i film più famosi possiamo ricordare: Kazan del 1949; Kally and me del 1957; del 1996 Getting away with murder; nel 2008 Bolt un eroe a quattro zampe.