Home Cani Razze di cani Piccolo cane leone: razza, caratteristiche, carattere e salute

Piccolo cane leone: razza, caratteristiche, carattere e salute

DESCRIZIONE

Il Piccolo Cane Leone è dalle dimensioni minute, con le giuste proporzioni nonostante la grandezza. Dal portamento elegante e regale è sempre stato un cane per l’alta nobiltà. Discreto e tranquillo se le situazioni lo richiedono, ma sa essere anche vivace, solare e spigliato. Giocherellone con i bambini, adora giocare con loro e fare il loro giullare, affettuoso con gli adulti della sua famiglia. Definito un eccellente cane da compagnia, non è aggressivo e nel caso avesse qualche istinto predatorio, molto improbabile, riesce a controllarlo. Non è una razza molto conosciuta, infatti è stata definita una delle specie più rare al mondo. Docile e obbediente con qualsiasi padrone, facile da educare anche per gli inesperti. Adatto per gli anziani data la sua tranquillità. Si adatta con molta facilità in qualsiasi luogo. Leggermente diffidente con chi non conosce. Non crea problemi di nessun tipo è il compagno perfetto in ogni situazione.

CARATTERISTICHE

  • Tipo d’impiego:Cane da compagnia
  • Taglia:Piccola
  • Vita Media:13-15 anni
  • Altezza maschio:25-32 cm
  • Altezza femmina:25-32 cm
  • Peso maschio:4-6 Kg
  • Peso femmina:4-6 Kg
  • Riconoscimento:ENCI

CARATTERE E STILE DI VITA

Il Löwchen o meglio conosciuto come il Piccolo Cane Leone sa essere un esemplare unico per la sua solarità e allegria che trasmette a chiunque, ma riesce ad adattarsi a qualunque situazione. Educato e sereno se sta in casa con gli anziani, burlone e solare se sta con i bambini, energico e attivo se sta con gli sportivi o persone vivaci. È capace di attirare l’attenzione di tutti per trasmettere la sua felicità. La serenità lo aiuta a stare in piccoli appartamenti, la vivacità gli permette di adeguarsi al caos cittadino delle grandi metropoli. D’altro canto, può stare in campagna all’aperto e non si deve avere la preoccupazione che si allontani in quanto è legato al nucleo familiare seguirebbe i suoi membri ovunque, non andrebbe da nessuna parte da solo, ma è pur sempre meglio insegnarli il richiamo. I cambiamenti climatici non sono un problema sopporta bene il caldo, e in inverno anche senza sottopelo riesce a sostenere il freddo rigido e le intense intemperie, ma non bisogna farlo vivere all’esterno della casa. Se da cucciolo ha percepito bene i codici canini della socializzazione può coabitare con i suoi simili. La convivenza con i felini non è difficile se abituato dall’entrata in casa. Prettamente cane da compagnia, ma se gli vengono proposti giochi di lancio è facile che accenni un istinto predatorio. Non è un cane da guardia, ma grazie al suo abbaiare con molta disinvoltura, viene definito un buon cane d’allerta. Se aggiunto a quest’atteggiamento ci mettiamo anche il fatto che è distante con chi non conosce bene, possiamo dire fa la sua parte in caso ci fossero malintenzionati che vogliono entrare in casa.

PREZZO

Il piccolo cane leone è raro da trovare per essere adottato, infatti anche il costo è raro per un esemplare di questa taglia. Il costo è di 2600 euro per un cucciolo di pedigree ma il prezzo cambia in base alle origini, al sesso e all’età, infatti un cane di linea genealogica selezionata può arrivare ad una cifra anche dei 3000 euro. Il budget per il sostentamento è di 20 euro al mese per soddisfare le sue esigenze.

ASPETTO GENERALE

Il Piccolo Cane Leone è un cane robusto ma non fuori dai canoni da rispettare. Un ossatura forte, ricoperta da un folto pelo che nascondono la sua muscolatura imponente. Il movimento degli arti è buono e ampio e si muovono in maniera parallela.

Piccolo cane leone adulto
Piccolo cane leone adulto

TESTA E COLLO

La testa è ristretta e moderatamente larga con cranio schiacciato e largo. Lo stop leggermente marcato con tartufo di colore nero o marrone scuro. Gli occhi sono grandi ma lievemente ricoperti dal pelo e questo non permette di vedere bene la loro ampiezza. La forma è rotonda e il colore è scuro. Le orecchie hanno attaccatura bassa, di lunghezza media e pendenti su i lati del viso ma senza coprirlo, sono ben frangiante. Il collo è possente, abbastanza lungo, lievemente curvato e saldo alle spalle.

TRONCO E CODA

Il tronco ha linea superiore rettilinea con rene piccolo ma muscoloso. Il torace è ampio e discendendo fino ai gomiti. Il  ventre è retratto. La coda ha attaccatura medio alta, in base alla toelettatura può risultare con o senza pennacchio in punta e viene portata curvata sul dorso.

ARTI

Gli arti anteriori hanno spalla diagonale con scapole molto muscolose e gomiti attaccati al corpo. Gli arti posteriori presentano coscia massiccia, proprio come la gamba. Il garretto è forte e angolato. I piedi sono piccoli e con forma rotonda, hanno dita raggruppate e ricurve.

PELO E MANTELLO

Il pelo del Piccolo Cane Leone è lanoso, corposo, lungo ed leggermente ondulato. Non presenta sottopelo. Il colore del mantello del Piccolo Cane Leone non ha vincoli, può avere una variegata scelta di colorazioni. 

PADRONE IDEALE

Per adottare questo cane si deve essere consapevole di dare tutti se stessi poiché questa razza ha bisogno di un legame indissolubile con il padrone che si deve creare fin dall’arrivo in casa, in quanto dipende molto dal proprietario. Bisogna essere amorosi, leali e attivi. Per addestrare il Löwchen occorre farlo con metodi dolci e non aggressivi, coerenti e non discordanti, risoluti e non indecisi. Subito percepisce le indicazioni date dal proprietario, è docile nella fase di addestramento e obbedisce senza creare problemi. Queste caratteristiche gli permettono di essere anche un cane per le persone che non hanno esperienza con i quattro-zampe. Nel caso il padrone novizio avesse difficoltà, ma è improbabile, ci si può aiutare con il cibo in quanto molto golosone. Il piccolo cane leone è perfetto per tutta la famiglia, un compagno per gli adulti e un giocherellone con i più piccoli. Le dimensioni gli permettono di essere un cane per anziani sedentari, ma attenzione a non farlo stare tutti i giorni chiuso in casa, ogni tanto ha bisogno di uscire e fare delle passeggiate. Non è un gran sportivo, infatti viene adottato più per fare le gare di bellezza e sfilate. Un proprietario sportivo sarebbe comodo per stimolarlo fisicamente perché in fondo è anche energico e vivace. La statura piccola gli consente di seguire i padroni ovunque vadano e in qualsiasi mezzo di trasporto, che siano treni, auto, aerei o autobus. Lasciarlo solo non è proprio la miglior soluzione per il suo legame con il padrone. Inoltre, se non sono soddisfatti i suoi bisogni può diventare distruttivo e si sentirebbe escluso dalla famiglia se le assenze sono prolungate.

ALIMENTAZIONE

Essendo una cane da compagnia tende a non fare nessuno sport canino e quindi è difficile mantenerlo in forma, infatti si consiglia di farlo seguire una dieta prescritta dal veterinario per evitare che ecceda con il peso e diventi molto grosso. Il cibo che assume gli deve essere razionato e non lasciato a sua disposizione in grandi quantità. E’ consigliabile farlo mangiare una volta al giorno con preferenza di sera. Sono ben gradite le crocchette di alta qualità. 

TOELETTATURA

La toelettatura per quest’esemplare è indispensabile, in particolare in quelli che partecipano alle esposizioni di bellezza, infatti si deve ricorrere ad un toelettatore professionale. Per curarlo in modo regolare e mantenere sempre il manto in buona salute bisogna spazzolarlo una volta a settimana, l’assenza di sottopelo aiuta anche a non formare i nodi. Durante tutto l’anno la caduta del pelo è contenuta. 

PATOLOGIE

Questa razza, anche se regolarmente vaccinata e curata, potrebbe essere maggiormente predisposta ad alcune patologie. Cliccate qui per approfondire.

  • Eclampsia Puerperale;
  • Obesità;
  • Displasia dell’anca.

CENNI STORICI

Le origini di questa razza vengono documentate in Francia, nel XIII secolo, in quanto nella La Cattedrale Notre-Dame di Amiens sono raffigurati due piccoli Cani Leone e con questo possiamo pensare che questa razza è stata molto popolare e apprezzata in quegli anni. I suoi discendenti si pensa che siano il Maltese, Bolognese e Bichon a poil Frise. Nel XV secolo per la sua diffusione divenne una figura molto importante tanto da essere il protagonista principale di sculture, tappeti e quadri, in quanto è elegante e regale, infatti si pensa che facesse parte dell’alta nobiltà. Le sue origini si attribuiscono alla Francia, ma in realtà un cane con le stesse sembianze del piccolo leone è stato visto anche in un dipinto spagnolo, di Francisco Goya, di secoli a dietro. Il nome gli venne attribuito grazie alla sua toelettatura particolare, somigliante ad un leoncino. Nel 1947 fu fondato il primo Club della razza. Solo nel 1961 è avvenuto il riconoscimento ufficiale dello standard da parte della FCI. Nei tempi odierni questa razza è rara, in quanto in via d’estinzione. Molto conosciuta solo nel Paese natio, al centro Europa e tra i Paesi nordici come la Finlandia, Svezia e Regno Unito.

NOMI

Data la su provenienza francese abbiamo deciso di farci trasportare dalle meraviglie del Paese e quindi seguire la tradizione e cultura francese. Qui potete trovare la lista per il nome al vostro amico a quattro-zampe.

  • Femmina: Florie e Doris
  • Maschio: Empereur e Unisson

CHICCHE

Jacob di soli sei anni è uno dei tanti esemplari di questa razza. Il piccolo cane leone è riuscito a vincere il premio Best in Breed al Crufts che si è tenuto al National Exhibition Centre di Birmingham.