Home Cani Il Rottweiler: un concentrato di equilibrio e forza

Il Rottweiler: un concentrato di equilibrio e forza

CONDIVIDI

rottweiler

Il Rottweiler,riconosciuto dalla FCI gruppo 2, sezione 2 (molossoidi) come è conosciuto oggi,  viene selezionato a partire dall’800 nella remota città tedesca di Rottweil, a partire da cani di tipo Bullenbeisser, che venivano assoldati per compiti quali la custodia, la conduzione del bestiame e guardia ai magazzini delle carni macellate.

L’etimologia del nome deriva da Rottweiler Metzgerhund (cane del macellaio).  Il Rottweiler discende  dai famosi mastini del Tibet. Questi molossi erano già noti ai Romani che li utilizzavano come guardiani negli accampamenti militari durante le guerre in Germania. Con il passar del tempo, i mastini introdotti dai Romani finirono per incrociarsi con i cani da bestiame locali, fino a produrre la razza che oggi conosciamo. Il Rottweiler nel XVII secolo venne usato anche come cane da lavoro per la conduzione dei bovini ai mercati e ai macelli nonché a difendere il padrone durante i traffici commerciali. A quell’epoca infatti gli spostamenti erano piuttosto pericolosi, ma i commercianti riponevano i loro guadagni in una borsa di cuoio che appendevano al collo del cane.

Standard: è una razza canina molossoide di tipo dogue, di colore nero focato con pelo corto e lucente. Il peso varia da 52 kg del maschio a circa 43 kg della femmina. La testa è abbastanza lunga, larga all’altezza delle orecchie. di profilo moderatamente convessa con uno stop abbastanza pronunciato. Le orecchie medie, pendenti, triangolari, molto separate l’una dall’altra e attaccate alte. Possiede un dorso diritto, possente e saldo, reni corte, forti ed alte. La groppa è larga, di lunghezza media, leggermente arrotondata. Le zampe sono lunghe robuste con piedi corti e di pianta larga.

rottweiler

Di carattere equilibrato, protettivo e determinato, obbediente, coraggioso, indipendente e fedele al padrone , ama i bambini. Il suo aspetto può incutere timore ma se si ha fiducia in lui si scopre un cane dal carattere molto tranquillo. E’ sicuro di sé ed è difficile da impressionare in quanto sa che non ha nulla da temere. Reagisce con molta attenzione a ciò che lo circonda e sa affrontare con prontezza una situazione di pericolo.

Il Rottweiler è un cane da guardia e difesa personale, è indispensabile che stia vicino al padrone il quale avrà l’obbligo morale di educarlo e addestrarlo facendolo socializzare già da cucciolo, con altri cani, persone, anziani, bambini ed altri animali.

Per quanto riguarda l’alimentazione noi dello Staff di Amore a Quattro Zampe consigliamo in primis di non sovraccaricare il cucciolo con pasti pesanti per non aggravare sulle articolazioni ancora molto fragili e di suddividere il pasto in tre razioni finché non avrà compiuto  l’anno di età, per passare poi a due razioni dopo l’anno d’età. Evitare di far giocare o correre il cane dopo i pasti per scongiurare la torsione gastrica tipica dei cani di taglia grande.