Home Cani Salute dei Cani Aneurisma nel cane: cos’è, come si manifesta, cosa fare

Aneurisma nel cane: cos’è, come si manifesta, cosa fare

L’aneurisma è la dilatazione di un’arteria cerebrale: capiamo insieme come si manifesta nel cane e cosa fare per soccorrere Fido.

Aneurisma
Cane malato (Canva – Amoreaquattrozampe.it)

L’aneurisma è una sorta di rigonfiamento simile a una pallina, che interessa la parete di un vaso sanguigno. Il tratto colpito dall’aneurisma può indebolirsi e dilatarsi fino a rompersi, provocando un’emorragia. Ecco come capire se il cane ha un aneurisma e come intervenire per salvargli la vita.

Aneurisma nel cane: cos’è e quali sono le cause

Con l’espressione aneurisma si indica la dilatazione patologica e non reversibile del tratto di un’arteria.

Cane malato
Cane in fin di vita (Canva – Amoreaquattrozampe.it)

È possibile distinguere tra:

  • aneurisma congenito, quando si è in presenza di una predisposizione genetica o di una debolezza congenita del tono muscolare della parete arteriosa;
  • aneurisma acquisito, ovvero frutto di fattori non ereditari.

Tra le cause non congenite che possono causare l’insorgenza dell’aneurisma ci sono:

  • Aterosclerosi;
  • Traumi e lesioni;
  • Infarto;
  • Arterite infettiva.

Potrebbe interessarti anche: Malattie neurologiche del cane: i sintomi da non sottovalutare

Sintomi dell’aneurisma nel cane

Come si manifesta l’aneurisma nel cane? La sintomatologia varia a seconda della grandezza e della sede del rigonfiamento. Tra i segnali più comuni ci sono:

  • Dolore, causato dalla compressione degli organi;
  • Presenza di minimi deficit neurologici;
  • Cefalea.

Sfortunatamente, alcune volte questa condizione può essere totalmente asintomatica. In questi casi, la rottura dell’arteria si verifica senza alcun segnale di malessere e si rivela fatale con elevata probabilità.

Potrebbe interessarti anche: Segnali di ictus nel cane: come capire se Fido ne ha avuto uno

Aneurisma: speranza di vita e prognosi

Sfortunatamente, la speranza di sopravvivenza in un cane che ha subito la rottura di un aneurisma è molto bassa.

Anche qualora l’animale sopravviva, c’è il rischio che muoia entro i primi 6 mesi dall’episodio patologico, a causa di una serie di complicazioni.

Inoltre, anche in caso di sopravvivenza, questa patologia potrebbe compromettere la funzionalità neurologica dell’animale, fino a compromettere drasticamente la qualità della vita del quattro zampe.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER

Qualora l’aneurisma venga individuato precocemente, prima della sua rottura, sarà possibile intervenire chirurgicamente mediante tecniche endoscopiche, che riducono l’invasività dell’intervento.

L’operazione consiste nel rafforzamento delle pareti dell’arteria dilatata attraverso una serie di tecniche volte a prevenirne la rottura.