Home Cani Salute dei Cani Sindrome uremica cane: cos’è, cause, sintomi, cure

Sindrome uremica cane: cos’è, cause, sintomi, cure

La sindrome uremica nel cane è l’ultimo stadio dell’insufficienza renale cronica: vediamo insieme di cosa si tratta e cosa fare.

cane sindrome uremica
(Foto Adobe Stock)

La sindrome uremica è causata dallo scompenso della funzione renale nel cane. Capiamo nel dettaglio quali sono le sue conseguenze sulla salute di Fido, come intervenire e come prevenire l’insorgenza di questa condizione degenerativa e molto pericolosa per il nostro amico a quattro zampe.

Cos’è la sindrome uremica nel cane

La sindrome uremica nel cane rappresenta l’ultimo stadio dell’insufficienza renale.

cane triste
(Foto Adobe Stock)

Giunto in questa fase della malattia, Fido perde completamente la funzionalità renale. In questo caso, i reni dell’animale non sono più in grado di svolgere i loro compiti di filtrazione ed eliminazione delle scorie presenti nell’organismo.

Prima di arrivare a questa condizione, il cane attraversa delle fasi intermedie:

  • nel primo stadio, la riserva renale appare diminuita ma non si riscontra alcun sintomo di malessere, se non un leggero aumento delle urine;
  • durante il secondo stadio, il deficit renale dell’animale giunge al 75%. In questa fase si presentano le prime manifestazioni della patologia, come disidratazione e incontinenza;
  • al terzo stadio, si verifica una perdita di nefroni, ovvero delle piccole strutture deputate allo svolgimento delle funzioni renali, pari al 90%.
  • Infine, il quarto stadio della malattia è costituito dalla sindrome uremica. Si tratta di una condizione che non insorge necessariamente nei cani affetti da insufficienza renale, e rappresenta la fase più grave e irreversibile di questa patologia.

Potrebbe interessarti anche: Calcoli renali nel cane: cause, sintomi e trattamento

Sintomi e cause

Come si manifesta la sindrome uremica nel cane?

cane malato
(Foto Adobe Stock)

Giunto a questo stadio, l’animale manifesta i seguenti sintomi:

  • Tremori;
  • Perdita di equilibrio;
  • Apatia;
  • Sanguinamento delle gengive;
  • Emorragia;
  • Letargia nel cane.

Inoltre, è possibile che si presentino problemi agli occhi, dovuti all’aumento della pressione arteriosa. Tra questi rientrano distacco della retina e riduzione del riflesso pupillare.

Come abbiamo visto, la sindrome uremica nel cane è la fase terminale dell’insufficienza renale.

Tra le cause scatenanti di questa condizione, ci sono l’uso di mangimi industriali altamente lavorati, l’esposizione a veleni o l’assunzione di farmaci. Tendenzialmente, gli animali avanti con gli anni sono più a rischio.

Potrebbe interessarti anche: Come fare la flebo al cane: dritte e consigli per non sbagliare

Sindrome uremica nel cane: come intervenire

Cosa fare in caso di sindrome uremica nel cane? Si tratta di una condizione molto debilitante per l’organismo di Fido.

Cane affetto da tumore.
(Foto Adobe Stock)

Essa viene individuata attraverso le analisi del sangue del cane: i valori di azotemia e creatinina risultano molto alti, così come la pressione arteriosa, superiore a 180, e la proteinuria, oltre lo 0.5.

Sfortunatamente, in questa fase della malattia le possibilità di intervento sono molto ridotte. L’unico trattamento possibile è quello dell’emodialisi o del trapianto dei reni.

Purtroppo, la speranza di vita dell’animale risulta breve. Una volta giunti a questo stadio, l’obiettivo è quello di ridurre la sintomatologia e fare in modo che l’ultimo periodo della vita di Fido risulti sereno e colmo del nostro affetto.

Laura Bellucci