Home Cani Segugio posavatz: una razza tutta da scoprire

Segugio posavatz: una razza tutta da scoprire

CONDIVIDI

Segugio Posavatz, un segugio croato e di antichissime origini, che purtroppo fuori dal suo Paese è ancora poco noto rispetto a tanti suoi colleghi. Eppure non ha nulla di meno di loro, anzi, probabilmente lo invidiano per come caccia la lepre e il cinghiale.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:

È un cane robusto, di taglia media, mediolineo. Gli occhi sono grandi, con iride di colore scuro e sguardo chiaro. Le orecchie, pendenti e applicate contro le guance, sono piatte, fini, con punte arrotondate. La coda prolunga la linea del dorso. È forte alla radice, di lunghezza media che al massimo raggiunge il garretto. È portata a sciabola e ricoperta di peli soffici. È accettato il pelo più lungo sulla faccia inferiore (coda a spazzola). Pelo: lungo 23 cm, denso e piatto, abbondante anche sul ventre. Nella parte inferiore del ventre, sui bordi posteriori degli arti e sul lato inferiore della coda è leggermente più lungo. Colore: formentino rossastro in tutte le sue sfumature. Non deve essere mai marrone o cioccolato. Possono esserci macchie bianche sulla testa sotto forma di stella, liste sulla testa o macchie bianche più estese. Di solito queste ultime formano un collare sul collo o sul suo bordo inferiore e si estendono sulla pettorina, sotto il ventre, sulla parte inferiore degli arti e sulla punta della coda. Taglia: ideale per i maschi 50 cm; per le femmine 48 cm.È presumibilmente una razza autoctona, ma non si sa nulla di certo sulle sue origini.

CARATTERE E ATTITUDINI:

È un resistente e agile cacciatore di lepre e capriolo, di temperamento mediamente vivace, grande abbaiatore. È grintoso e ostinato sul lavoro, ma docile ai comandi e facilmente addestrabile. In famiglia è vivace, allegro, simpatico e coccolone, adatto anche ai bambini. La razza è stata registrata nel 1955 sotto il nome di Segugio del bacino di Kras. Nello standard attuale il nome è stato cambiato in Segugio della valle della Save o Segugio Posavatz.

B.M