Home Cavalli Salute dei Cavalli Che aspetto ha un sarcoide nel cavallo? Le cause, le forme e...

Che aspetto ha un sarcoide nel cavallo? Le cause, le forme e la cura

Che aspetto ha un sarcoide nel cavallo? Una domanda da porsi, per saperlo riconoscere e capire quando e come intervenire.

cavallo e veterinaria
Che aspetto ha un sarcoide nel cavallo. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Il sarcoide o i sarcoidi sono tumori della pelle che possono svilupparsi in qualsiasi parte del corpo del cavallo.

Nella maggior parte dei casi, si tratta di masse benigne a meno che non siano irritate, in questo caso abbiamo a che fare con un sarcoide aggressivo.

Questa condizione può verificarsi principalmente nei castroni, ma può colpire tutte le razze e cavalli di tutte le età.

Il sarcoide è uno dei tumori più comuni in questi animali, perciò è bene saperlo riconoscere, capire quindi che aspetto ha un sarcoide nel cavallo e come curarlo.

Che aspetto ha un sarcoide nel cavallo

Per poter riconoscere un sarcoide nel cavallo, occorre avere la consapevolezza del suo aspetto.

cavallo
Cavallo a visita dal veterinario. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Solitamente, un sarcoide si presenta come noduli sodi, protuberanze carnose, placche glabre e lesioni ulcerate.

Esistono sei tipi di sarcoidi caratterizzati dall’aspetto:

  1. Occulto: placche piatte e squamose con perdita di capelli.
  2. Verrucoso: masse simili a verruche.
  3. Nodulare: piccole protuberanze sode sollevate sotto la pelle.
  4. Fibroblastico: masse carnose che tendono a ulcerarsi e sanguinare.
  5. Malevolo: sono le più aggressive, facilmente irritabili, crescono rapidamente e si ulcerano frequentemente.
  6. Misto: sono una combinazione di una qualsiasi delle caratterizzazioni di cui sopra.

Quali sintomi provoca

I sarcoidi sono caratterizzati dalla formazione di una o più masse come descritto sopra. I sintomi dipendono dalla posizione e possono includere:

  • interferenza con finimenti: se presente sotto la sella, il sottopancia, le briglie o altri finimenti;
  • ulcerazione e sanguinamento: se identificato dove la pelle tende a strofinare;
  • zoppia: può limitare o causare dolore con il movimento, se localizzato alle articolazioni o la massa diventa piuttosto grande.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Cosa causa un sarcoide nel cavallo

Tra le cause che possono generare la presenza di un sarcoide nel cavallo abbiamo diverse correnti di pensiero.

cavallo controlli di routine
Controlli al cavallo. (Foto AdobeStock-Amoreaquattrozampe.it)

Cosa causa di preciso un sarcoide non è chiaro, ma gli studiosi presuppongono possa dipendere da:

  • virus del papilloma bovino (può essere trasmesso dalle mosche);
  • ferite nel cavallo;
  • predisposizione genetica.

Queste condizioni possono aumentare la probabilità di sarcoide nel cavallo.

Potrebbe interessarti anche: Le malattie comuni del cavallo e quelle più pericolose

Come curare un sarcoide

Purtroppo la diagnosi non è sempre possibile, bensì di rado, può essere prelevato un campione (aspirato con ago sottile o biopsia) per confermare che una massa è un sarcoide nel cavallo.

Spesso però, se non si verifica alcun trauma nell’area colpita, il sarcoide solitamente rimane della stessa forma e dimensione e non causando problemi al cavallo, viene lasciato lì.

Quando, invece, il sarcoide si trova in posizioni scomode o è cresciuto a dimensioni che iniziano a causare problemi, sui può provare a ridurre le dimensioni o rimuoverlo, attraverso i seguenti metodi:

  • intervento chirurgico: un’opzione efficace ma molto impegnativa;
  • crioterapia: consiste nel congelamento del tessuto sottostante utilizzando azoto liquido. Questa opzione, può aiutare a ridurre la possibilità di recidiva dei sarcoidi;
  • crema Aldara: agisce causando la morte del tessuto tumorale. È utilizzata anche nella medicina umana per trattare i tumori della pelle e le verruche genitali. Può essere, però molto irritante e non è raccomandato per i sarcoidi sulle orecchie;
  • granuli di cisplatino: i granuli chemioterapici possono essere impiantati direttamente nella massa e possono causare con successo la morte della massa nel tempo;
  • iniezioni di BCG: le iniezioni immunomodulatorie, sono adatte ad un piccolo sottogruppo di sarcoidi, ma talvolta possono causare il peggioramento di altri. Il loro impiego deve essere fatto con attenzione.

Solitamente trattandosi di un tumore benigno non è fatale, solo in rari casi, può diventare così grande e invasivo da rendere la vita del cavallo meno di qualità.