Home Cavalli Salute dei Cavalli Epilessia nel cavallo: cause e trattamento delle crisi epilettiche

Epilessia nel cavallo: cause e trattamento delle crisi epilettiche

Il tuo cavallo soffre di crisi epilettiche? Scopriamo quali motivi possono causare l’epilessia nell’equino e come curarla.

crisi epilettiche cavallo
(Foto Adobe Stock)

Fortunatamente, le crisi epilettiche nel cavallo sono piuttosto rare. Ciò non toglie che l’animale possa sperimentarle nel corso della propria vita. Per questo, è fortemente raccomandato a chiunque gode della compagnia di un equino sapere come comportarsi in tale situazione, in modo da proteggere la salute del proprio cavallo.

Epilessia nel cavallo: quali sono le cause

Ti stai chiedendo cosa sono le crisi epilettiche e come si manifestano nel cavallo? Rispondiamo subito a questa domanda.

Cavallo
(Foto Pixabay)

Si tratta di manifestazioni che appaiono in conseguenza a delle scariche elettriche sproporzionate, emesse dalla corteccia cerebrale. A seconda della loro intensità, esse sono in grado di alterare la percezione, l’attività motoria e le funzioni di una parte del corpo o dell’intero organismo.

L’epilessia ereditaria è una condizione decisamente rara e poco documentata nell’equino. Tra le principali cause delle crisi epilettiche nel cavallo, invece, rientrano:

  • Trauma cerebrale;
  • Tossicosi;
  • Meningite batterica;
  • Anestesia;
  • Mielografia cervicale;
  • Assunzione di alimenti tossici per il cavallo;
  • Epatoencefalopatia;
  • Tumore.

Inoltre, i puledri di razza Purosangue Arabo risultano predisposti all’insorgenza di epilessia idiopatica, le cui cause non sono precisamente identificabili.

Potrebbe interessarti anche: Alimenti tossici per il cavallo: i cibi da evitare assolutamente

Tipi di crisi epilettiche nel cavallo

Gli attacchi epilettici nell’equino possono essere differenti.

Sindrome metabolica nel cavallo
(Foto Adobe Stock)

Infatti, è possibile distinguere tra due diverse tipologie di crisi epilettiche nel cavallo, che dipendono dai relativi sintomi:

  • Crisi parziali, interessano un’area limitata della corteccia cerebrale. In questo caso, l’animale presenta sintomi localizzati, tra cui spasmi, corsa compulsiva in cerchio e asimmetria facciale;
  • Crisi generalizzate, i cui sintomi dipendono dall’area e dall’estensione della corteccia cerebrale colpita. Prima della manifestazione della crisi, l’equino potrebbe apparire agitato, per poi presentare perdita di coscienza, strabismo, contrazioni muscolari e irrigidimento del corpo. Questo tipo di episodi possono durare dai 5 ai 60 secondi.

Per scoprire come viene diagnosticata l’epilessia e qual è la cura per le crisi epilettiche nell’equino, clicca su SUCCESSIVO