Home Cronaca Abbandona il cane in mezzo alla strada: testimone fotografa l’auto e la...

Abbandona il cane in mezzo alla strada: testimone fotografa l’auto e la targa

0
CONDIVIDI

Ha visto fermare l’automobile e il conducente scendere. “E’ sceso e ha aperto la portiera e quando il cagnolino ha messo le zampe in strada, lui è risalito e se ne è andato, abbandonando il cane a se stesso”, dichiara un testimone che si è recato presso il comando dei Carabinieri per denunciare quanto accaduto.

La donna testimone aveva anche scattato una fotografia del mezzo, riuscendo in parte a prendere il numero della targa. La testimone era alquanto sbigottita, mai e poi mai avrebbe pensato di assistere ad una scena del genere.

Il fatto si è verificato a Castellone, in provincia di Cremona, in Lombardia. Secondo quanto ricostruito dalla stampa locale, il mezzo si è fermato nel tratto di strada che porta da Cumignano a Ticengo. Un percorso che si snoda in mezzo alla campagna, piuttosto tortuoso e isolato. Il cagnolino di razza medio piccolo, tipo jack Russell è scomparso nel nulla. L’animale era sceso dal mezzo, ingannato dal padrone. Il povero cane ha iniziato a correre nel campo a ridosso della strada, pensando di fare una passeggiata. Era allegro ma quando si è accorto che l’automobile del padrone è ripartita, ha cercato di seguirla, ma senza riuscirci. La testimone era ad una decina di metri di distanza e ha scattato immediatamente una fotografia prendendo anche il numero di targa che inizialmente era un po’ offuscato. Tuttavia, pare che grazie a qualche ritocco dell’immagine, sarà possibile risalire al numero del mezzo, una yaris oppure in base ad altri quotidiani locali potrebbe essere una Renault Clio.

Il cane è scomparso e a distanza di diversi giorni nessuno ha notizie di lui. La testimone si è recato presso il comando dei carabinieri presentando una denuncia con allegata la fotografia del mezzo. Le forze dell’ordine hanno avviato un’indagine sul caso e stanno ora cercando d’individuare il responsabile dell’abbandono.

La donna, come dichiarato dal luogotenente incaricato delle indagini, è un’amante degli animali e la sua testimonianza è stato pertanto ritenuta attendibile.

Quello che lascia davvero sconcertati è che ancora oggi c’è chi non si fa scrupoli nel lasciare un animale indifeso per strada, esponendolo a numerosi pericoli. Più che di abbandono, un gesto di questo tipo sarebbe da ritenere una vera e propria condanna a morte.

C.D.