Home Cronaca Assisi: spara e uccide il cane del vicino, 62enne nei guai

Assisi: spara e uccide il cane del vicino, 62enne nei guai

CONDIVIDI

Grave gesto a Santa Maria degli Angeli, frazione di Assisi: spara e uccide il cane del vicino, 62enne nei guai spiega di averlo colpito per errore.

assisi spara cane
(foto pubblico dominio)

La violenza contro gli animali è un fenomeno gravissimo con il quale occorre purtroppo confrontarsi ogni giorno e in queste settimane abbiamo avuto a che fare con episodi davvero molto inquietanti. Nel Teramano, qualche giorno fa, un pitbull di nome Zeus è stato ucciso a forconate. Invece, nel Salento, un povero cane è stato trovato abbandonato in un sacco all’interno di un canalone, solo la sua tenacia ha evitato il peggio. Adesso, l’ennesimo episodio che arriva dalla provincia di Perugia.

Per approfondire –> Violenza sugli animali: un fenomeno senza fine da Nord a Sud

Spara al cane e si difende: “Colpito per errore”

Siamo a Santa Maria degli Angeli di Assisi, nel pomeriggio di qualche giorno fa. Un uomo di 62 anni è stato denunciato per aver commesso un atto gravissimo: avrebbe infatti volontariamente sparato un colpo di carabina contro un cane, di proprietà dei vicini di casa, che stava passando fuori dal suo giardino. Il povero animale, di nome Chicco, è morto in strada, tra i piedi di due passanti che hanno tentato inutilmente di soccorrerlo. Il 62enne si sarebbe giustificato spiegando che si sarebbe trattato di un fatto accidentale: “Mi stavo divertendo con il tiro al bersaglio e non mi sono neppure accorto di aver colpito un cane con il piombino esploso dalla mia carabina”.

Il suo avvocato Guido Rondoni ha riferito che l’uomo “in compagnia di un amico, si stava esercitando a sparare con la carabina su un bersaglio installato sull’albero del giardino. Un piombino è uscito fuori dal recinto perché la mira era sbagliata e sarebbe stato colpito il cane dei vicini di casa che in quel momento si trovava a passare”. Il 62enne sarebbe stato avvertito di quanto accaduto solo dai militari dell’Arma dei Carabinieri, che gli hanno bussato alla porta di casa per contestargli la grave accusa.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI