Home Cronaca Berlusconi porta il barboncino nello studio di Vespa. E lui si agita...

Berlusconi porta il barboncino nello studio di Vespa. E lui si agita – VIDEO

CONDIVIDI
(ritaglio video)

Puntata ‘movimentata’ quella dell’altra sera di ‘Porta a porta’, dove era presente il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, il quale ha portato nel salotto di Vespa l’ormai famigerato cagnolino di famiglia, Dudù. Il barboncino, però, visibilmente spaventato dalle telecamere, ha iniziato ad agitarsi, fin quando non è stato portato via. Ovviamente, in tanti hanno riproposto in Rete quanto accaduto.

Sta facendo molto discutere la svolta animalista di Berlusconi, che di recente ha tenuto a battesimo il suo ‘Movimento Animalista’, insieme all’ex ministro Maria Vittoria Brambilla, e ha portato a diverse proposte, prima tra tutte il riconoscimento nella nostra Costituzione dell’animale come essere senziente.

Nel corso del suo intervento all’assemblea fondativa del ‘Movimento Animalista’, Berlusconi aveva spiegato: “Al mattino passeggio nel parco di Arcore circondato dagli animali, ho pecore e agnelli, sono straordinari, mi seguono quando passeggio in giardino, poi insieme ci sono anche i cani che danno i baci alle caprette. Adesso al mattino vado nel parco di Arcore con un seguito di 13 animali”.

Nel suo programma elettorale, inoltre, l’ex premier chiede l’inasprimento delle pene per chi maltratta o uccide un animale: “Chi maltratta un animale senza ragione, chi lo uccide, chi lo addestra per delle lotte cane contro cane dev’essere punito severamente, anche con la prigione”, ha affermato Berlusconi – diventato nel frattempo anche vegetariano – qualche settimana fa.

Stando peraltro a una recente indagine nei cento canili monitorati da AIDAA, le adozioni di cani anziani con età superiore agli otto anni nei primi cinque mesi del 2017 sono salite dalle 6.544 dello scorso anno alle 7.123 dei primi sei mesi. Sembra che a fare da traino a questa impennata delle adozioni di cani sia stato l’impegno di Silvio Berlusconi. Qualche tempo fa, infatti, il leader di Forza Italia e sua figlia Marina adottarono i cani dal canile di Olbia. Da una ricerca dell’AIDAA, risulta che quella mossa ha convinto molti a seguirne l’esempio: su 500 intervistati, infatti, 130 hanno detto di essere stati condizionati da quella scelta di Berlusconi.

Nei giorni scorsi, intanto, ha ironizzato sulle posizioni di Silvio Berlusconi l’ex parlamentare Alessandra Mussolini, che ha ‘presentato’ il cane Frankie a Giulio Finotti, giornalista e autore de ‘L’Aria che tira’, il quale ha poi pubblicato il video su Twitter: “Lui è Frankie, candidato per l’Italia centrale”, scherza l’eurodeputata di Forza Italia. Il cane – insiste la Mussolini che nel video è molto ironica – sarà candidato insieme a “una squadra di sorci che me la sta curando la Raggi per le prossime elezioni”.

Alessandra Mussolini si dà poi a una versione inedita dell’inno di Forza Italia, intonando: “E Forza Italia, che siamo tantissimi, mai più guinzagli e museruole ancor. E forza abbaia con noi…” Poi conclude facendo il verso al suo cane Frankie.