Home Cronaca Cavallo delle botticelle di Roma adottato dal comune di Siena

Cavallo delle botticelle di Roma adottato dal comune di Siena

CONDIVIDI

Comune di Siena adotta cavallo delle botticelle

cavallo botticelle siena

E’ stato ribattezzato “Botticello” il cavallo castrone di 22 anni, andato in pensione, dopo una vita passata per le strade di Roma.

Grazie all’associazione Horse Angels, l’esemplare che portava le carrozze a Roma è stato adottato dal Comune di Siena. L’amministrazione ha provveduto a trasferirlo presso la clinica Veterinaria Il ceppo per un check up e in modo da fare ambientare “Botticello”, nel suo nuovo ambiente.

Il cavallo sarà infatti seguito per un mese dai veterinari e per poi essere dato in adozione a chi vorrà prenderlo senza che l’animale sia sfruttato in maneggio o per tirare ancora calessi.

“Un gesto naturalmente simbolico  ma che tuttavia riafferma il grande amore dei senesi per i cavalli e la grande organizzazione e professionalità di cui l’Ente dispone per la loro tutela”, ha commentato il Sindaco di Siena De Mossi.

“E’ un gesto di grande sensibilità e attenzione verso il mondo dei cavalli e un aiuto morale ai vetturini in questo momento gravemente afflitti”, ha dichiarato il presidente di Horses Angels, Roberta Ravello, spiegando che i vetturini “avrebbero il cuore spezzato a dover rinunciare al mestiere della loro tradizione, nel caso passasse il nuovo codice della strada, la cui discussione del testo non è ancora arrivata in Parlamento. Lo spostamento in parchi protetti e ville (previsto dal testo che dovrà essere discusso) non è considerato dai vetturini, non solo di Roma, ma italiani in genere, sostenibile, quindi la maggior parte dei circa 400 vetturini censiti sarebbero costretti a rinunciare alla licenza di servizio di posta ippotrainato, volturandolo con la licenza taxi”.

La Ravello ha infatti tenuto ad evidenziare cosa rappresenterebbe il nuovo codice della strada se venisse approvato. La presidente Horses Angels, ha ricordato che “ci sarebbero circa 800 cavalli dismessi a rischio, a cui trovare casa”.

Per i volontari si tratta di “Una missione impossibile. Ma almeno Botticello ce l’ha fatta a ricollocarsi, grazie al Comune di Siena”.

Il destino di molti cavalli a fine carriera è spesso critico. Numerose associazioni si sono interessate al recupero dei cavalli delle botticelle per garantire loro un meritato riposo. Non solo cavalli delle botticelle, ma anche esemplari sfruttati nelle discipline agonistiche, da privati o in molti altri ambiti, una volta dismessi, rischiano di essere tristemente rivenduti ai commercianti e ai macelli.

Un sistema che viola la dignità dell’animale sul quale è necessaria una riflessione per quanto riguarda le garanzie e le tutele di questi animali.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI