Home Cronaca Palermo, cani detenuti in ex fabbrica abbandonata: due in gravi condizioni

Palermo, cani detenuti in ex fabbrica abbandonata: due in gravi condizioni

CONDIVIDI

can-savatore

Erano spaventati, alcuni in condizioni drammatiche: sei cani detenuti in un’ex fabbrica del lievito del quartiere Arenella di Palermo, da oltre dieci anni sotto sequestro, salvati grazie ad un intervento coordinato dal Nucleo Cinofili della Polizia Municipale di Palermo.

Gli esemplari erano stati segnalati da un noto volontario locale, Salvatore Libero Barone che aveva denunciato più volte movimenti nei pressi della ex fabbrica a ridosso di una cava in disuso, usata per combattimenti illegali.

Cinque cani erano legati in delle stanze fetide, senza acqua cibo mentre un’altra cagnolina era sciolto in condizioni disperate. Quattro cani sono stati portati presso il canile municipale di Palermo, mentre due cani, in gravi condizioni di salute, sono stati ricoverati e sono seguiti dagli animalisti.

“Non ho mai visto un cane in questo stato. Mi chiedo come sia possibile che la presenza dei cani in quei locali si ripeta con continuità nel tempo. Un’area, poi, che da maggio mi risulta essere sotto sequestro. La cagnolina ora ricoverata non era legata. Era libera, ma di morire”, ha commentato Libero Barone.