Home Cronaca Randagia conosciuta nel quartiere, trovata con nastro adesivo sul muso

Randagia conosciuta nel quartiere, trovata con nastro adesivo sul muso

CONDIVIDI

Per qualcuno deve essere stato un gesto appagante ma per molti si tratta di un atto di crudeltà che va punito giustamente come reato penale e che di certo non va lasciato inosservato.

Si tratta del ritrovamento di una cagnolina randagia, ormai conosciuta da tutti nel quartiere Forcone di Vittoria, in provincia di Ragusa. La cagnolina era accudita dai residenti del quartiere e non infastidiva nessuno. Purtroppo, le favole a lieto fine non fanno parte del nostro quotidiano e questa cagnolina era sparita da qualche giorno quando è stata ritrovata nei pressi di un passaggio a livello, con il nastro adesivo attorno alla bocca.

Una fascia larga 5 centimetri che è stata subito rimossa dalla persona che si occupava della cagnolina. Immediato il trasferimento dal veterinario che ha stabilito una cura a base di antibiotico e antidolorifico. Purtroppo la storia di questa randagia non finisce qui e come riporta Geapress, la parte del tessuto avvolta dal nastro è andata in necrosi e nel giro di pochi giorni le condizioni della cagnolina sono peggiorate tanto da essersi reso necessario un ricovero presso una Clinica Veterinaria. Dalle fotografie condivise in rete, si possono notare le gravi ferite presenti sul muso della cagnolina, con lembi di pelle e di carne che si stanno lentamente staccando. Immagini terrificanti.

A quel punto sono state avvertite le autorità comunali di Vittoria che, condannando il gesto, hanno deciso di prendersi cura  del cane, mentre l’autore del gesto resta ignoto.