Home Cronaca Rischia la vita per salvare il cane dal camion in fiamme

Rischia la vita per salvare il cane dal camion in fiamme

CONDIVIDI

Snowflake-700x394

Non ci sono solo brutte notizie che rimbalzano sulle pagine dei quotidiani: fortunatamente molte persone si dedicano anima e corpo ai nostri pelosi e sono disposte anche a rischiare la propria vita per loro. Il rapporto straordinario tra uomo-cane (clicca qui) è testimoniato da numerosi esempi di fedeltà ma anche da gesti di persone che non abbandonano mai i loro amici 4zampe.

E’ quanto accaduto in Canada dove un camionista ha rischiato la vita per salvare il suo cane, un barboncino nero di due anni, di nome Snowflake (Fiocco di neve), dopo un incidente che ha provocato un incendio del mezzo sul quale viaggiava.

Wade Newman stava effettuando un viaggio quando ad un tratto è stato coinvolto in un tamponamento con un altro veicolo. Il camion ha preso fuoco con all’interno i suoi due cani, uno di loro, Sasha è riuscito a scappare e a mettersi in salvo, mentre Fiocco di neve era rimasto intrappolato. Nonostante le ferite e le ustioni, Newman non ha dubitato un istante e si è precipitato nel mezzo per ritrovare il suo cane e salvarlo, mettendo seriamente in pericolo la propria vita.

Un gesto altruista definito “eroico” che non è passato inosservato alle associazioni animaliste, tra le quali la Winnipeg Humane Society (Whs) che ha deciso di aiutare Newman nelle spese veterinarie che solo con i primi interventi hanno superato i 2mila dollari. Saranno necessari oltre 20mila dollari per Snowflake e la Whs ha avviato una raccolta fondi che in pochi giorni ha superato i 12mila dollari.

“E’ sopravvissuto all’incidente solo perché il suo proprietario è tornato a salvarlo dalle fiamme. Quando l’abbiamo saputo, abbiamo deciso di aiutarlo in ogni modo possibile”, hanno commentato i responsabili della Whs.

Snowflake ha riportato gravi ustioni su tutto il corpo ed è stato ricoverato presso il centro veterinario della Whs. La sua voglia di vivere è molto forte e nonostante le bende, dopo il primo intervento, cercava di scodinzolare e di fare le feste ai veterinari.

Anche Newman è stato ricoverato per le gravi ustioni e dal giorno dell’incidente è riuscito a vedere il suo cane solo una volta.

Sulla pagina Facebook della Whs vi sono gli aggiornamenti quotidiani delle condizioni di Snowflake (clicca qui). Presto, sperano i veterinari, potrà tornare a correre e giocare con il suo amico Sasha e il suo amato padrone.