Home Cronaca Vitellino in difficoltà: i muggiti della mamma attirano i soccorritori

Vitellino in difficoltà: i muggiti della mamma attirano i soccorritori

CONDIVIDI
(foto Vigili del fuoco)

Una vicenda a lieto fine quella avvenuta in una malga sul Monte Verena, facente parte dell’Altopiano di Asiago, nelle Prealpi Venete. Qui infatti una mucca con una lunga serie di muggiti ha attirato l’attenzione del proprio allevatore. Infatti, il suo vitellino dal peso di due quintali era scivolato. Il povero animale era rimasto incastrato, in un lungo e stretto fossato formatosi nel terreno.

L’episodio, accaduto sabato sera, è stato rilanciato dalla stampa locale. Intorno alle 20, i vigili del fuoco di Asiago hanno raggiunto a piedi il posto dell’intervento, trasportando a braccia tutte le attrezzature. I mezzi di soccorso, infatti, sono stati lasciati a circa 600 metri dal luogo dell’accaduto. I pompieri, a quel punto, hanno dovuto imbragare il vitellino, anche questa un’operazione complessa, vista la stazza dell’animale. Nel corso di tutte le operazioni, mamma mucca non si è mai allontanata dal posto, “supportando” i soccorritori.

In condizioni per nulla semplici, dunque, i componenti della squadra sono riusciti a passare delle fasce sotto le zampe anteriori del vitello e a sollevarlo. Nel complesso, dunque, le operazioni di soccorso sono durate circa due ore. Al termine dell’intervento, come testimonia una bella immagine, rilanciata dai Vigili del Fuoco, mamma mucca ha potuto coccolare il proprio vitellino. Lo scatto infatti mostra l’animale mentre allatta dalla madre.

(foto Vigili del Fuoco)

L’amore delle mucche per i propri piccoli

Nelle scorse settimane, abbiamo ricondiviso un video piuttosto significativo della realtà del settore degli allevamenti che ci mostra tutto l’orrore e la sofferenza degli animali. Il filmato racconta il momento in cui un branco di vitelli viene portato via dall’azienda per essere destinato al macello. Appresso, si vede chiaramente una mucca in primo piano che segue il “feretro” ovvero il carrello sul quale sono trasportati i vitelli. A un certo punto, la mucca inizia a correre per restare vicino al suo cucciolo.

Il filmato condiviso sulla pagina Glass Walls vuole denunciare gli orrori della produzione industriale: “La nostra missione è documentare, mostrare e spiegare la realtà delle industrie che sfruttano gli animali”. Nel mese di marzo ci fu un’altra testimonianza, quella di una mucca salvata dal macello e che nel santuario in cui era stata portata non si dava pace.

GM