Home Cani Ai cani interessa ciò che pensiamo? Scopriamolo insieme

Ai cani interessa ciò che pensiamo? Scopriamolo insieme

Fido è sempre stato considerato il migliore amico dell’uomo. Ma vi siete mai chiesti se ai cani interessa ciò che pensiamo? Scopriamolo.

ai cani interessa ciò che pensiamo
(Foto Unsplash)

I cani sono animali molto intelligenti e da sempre sono considerati i migliori amici dell’uomo. Tuttavia chi convive con un amico a quattro zampe, molto spesso si pone delle domande, tra le quali: “Ai cani interessa ciò che pensiamo? E soprattutto possono essere influenzati dalle nostre decisioni?”.

In questo articolo cercheremo di dare una risposta a tale domanda, descrivendo lo studio che è stato effettuato dal team dell’etologo Ádám Miklósi dell’Università di Budapest.

Al cane interessa il nostro pensiero?

Convivere con una palla di pelo, significa anche prendere decisioni, fare delle scelte. Ma vi siete mai chiesti se tali scelte fossero prese realmente in considerazione dai nostri amici a quattro zampe?

effetti voce uomo sul cane
(Foto Unsplash)

Un team di ricercatori dell’Università di Budapest, ha eseguito uno studio per capire se i comportamenti dei nostri amici pelosi siano guidati dalle preferenze manifestate dagli esseri umani.

Per scoprire ciò, sono stati sviluppati due studi, entrambi coinvolgevano i cani, un giocattolo (un cerchio) e un braccialetto. Nel primo studio, il proprietario del cane esprimeva, sia con mimiche facciali che con parole, disgusto verso il giocattolo, mentre esprimeva completa serenità e felicità nei confronti del braccialetto.

Dopodiché l’uomo, gettava entrambi gli oggetti e chiedeva al proprio amico peloso di riportarglieli. I cani coinvolti nell’esperimento tendevano a prendere e riportare il giocattolo, senza dar conto alle espressioni emotive dei loro umani.

Potrebbe interessarti anche: Non tutti i cani abbaiano, lo dice la scienza: i dati dello studio

Il secondo studio, che coinvolgeva gli stessi oggetti, aveva lo stesso scopo, ossia vedere i cani quale oggetto avrebbero preso in considerazione dopo aver visto le espressioni dei proprio umani.

L’unica differenza con il primo studio, era che il giocattolo e il braccialetto venivano poggiati dall’uomo su un tavolo ad un’altezza irraggiungibile per i cani, ed è stato monitorato quale oggetto questi ultimi osservavano per più tempo.

E’ stato scoperto che in questo studio i cani tendevano ad osservare di più l’oggetto che piaceva al proprio umano, ossia il braccialetto.

Potrebbe interessarti anche: Alcune persone rischiano di essere morse dai cani più di altre: lo studio

In conclusione, lo studio ha dimostrato che i nostri amici a quattro zampe tendono a considerare le nostre decisioni o preferenze fino ad un certo punto. Quindi Fido sa che possiamo avere un’opinione diversa dalla sua, ma non gli interessa.