Home Cani Aggressioni cani: solo alcune persone sono a rischio morsi

Aggressioni cani: solo alcune persone sono a rischio morsi

CONDIVIDI
cani pericolosi
Cane aggressivo @Getty images

La psicologia delle persone influisce sulle aggressioni dei cani

Conosci te stesso e conoscerai l’universo, diceva l’Oracolo di Delfi. Ascolta il battito del tuo cuore e sentirai quello di un animale che avrai di fronte a te. Lo dice la scienza contemporanea che ha provato come le frequenze cardiache del cane e il battito del cuore del cavallo si allineano con quelle del padrone o delle persone con le quali interagiscono.

Il noto professore di psicologia, Stanley Coren, esperto di comportamento canino, ha riservato un approfondimento, pubblicato sulla rivista specializzata psychologytoday, sul tema delle aggressioni dei cani.

Coren si basa su studi recenti al riguardo e ha evidenziato come i cani siano aggressivi solo nei riguardi di persone che hanno uno specifico profilo psicologico.

La riflessione di Coren ha preso spunto da un paziente dello psicologo che, durante una delle sedute, si lamentava del fatto che veniva sempre morso dai cani. Quello che nella psicologia classica potrebbe rientrare in un semplice delirio paranoico e persecutorio, ha in realtà destato l’interesse di Coren. Infatti Coren ha notato il comportamento gestuale e le espressioni del paziente durante la conversazione. L’uomo palesava dei tic specifici che rientravano in un campo denominato nevroticismo. Ovvero, un comportamento che preavvisa uno stato d’animo della persona e che potrebbe far scaturire stress, forme di ansia di vario tipo, rabbia o violenza.

“Mentre parlava, si sfregò la guancia e si passò una mano tra i capelli. Per tutto il tempo ha sbattuto le palpebre più spesso di quanto ci si aspetterebbe da una persona media. In quel momento era in piedi con le labbra strette e stava stringendo e strofinando una mano con l’altra. Stava anche spostando il peso avanti e indietro dando l’impressione che stesse camminando su e giù”, ricorda lo psicologo.

aggressioni cani
Cane aggressivo

Persone morse dai cani

Coren aveva da poco consultato uno studio pubblicato sul Journal of Epidemiology and Community Health, condotto da un team di ricercatori dell’Università di Liverpool e diretto dall’epidemiologa, Carri Westgarth.

La ricerca era mirata ad analizzare i dati sulle persone morse dai cani, cercando d’individuare se vi fossero individui più proprensi ad essere morsi dai cani. I ricercatori hanno pertanto interpellato 1280 famiglie nello Cheshire e hanno raccolto i dati di 694 persone. La media era quella di 19 persone morse su 1000 abitanti e solo una minima parte ha richiesto un intervento ospedaliero. Nel 55% dei casi, le aggressioni sono avvenute da cani sconosciuti.

Lo studio dell’Università di Liverpool, riferisce Coren, avrebbe evidenziato alcune caratteristiche importanti. Tra le quali, i ricercatori hanno confermato che:

  • I bambini di età inferiore ai 15 anni erano a rischio maggiore e rappresentavano il 44% delle persone morse dai cani.
  • Gli uomini hanno quasi il doppio delle probabilità di essere morsi rispetto alle donne.

Caratteristiche comuni delle persone morse dai cani

Tuttavia, lo studio si è avvalso di una nuova metodologia, sottoponendo le persone morse dai cani ad un breve test della personalità. La vera novità della ricerca consiste proprio dai risultati di questo test.

In conclusione, i ricercatori hanno dimostrato che le persone morse dai cani avevano una personalità rientrante nella categoria del “nevroticismo”, (stabile/instabile).

Nel campo del nevroticismo rientrano fattori di vario tipo, tra i quali irritabilità, rabbia, paura, tristezza, ansia, preoccupazione, ostilità, autocoscienza e vulnerabilità.

Reazioni emotive negative che portano a comportamenti sproporzionati di fronte a piccoli stress comuni.

Inoltre, gli individui con un alto grado di nevroticismo soffrono anche di problemi mentali di vario tipo e fisici. Profili caratteriali che inducano a problemi psicologici come dipendenze da droghe e alcol e varie forme di ansia e disturbi di panico. Fisicamente, su questi in questi individui vi sarebbe un’incidenza di asma, malattie cardiovascolari e sindrome dell’intestino irritabile.

Lo studio ha pertanto concluso che le persone nevrotiche hanno il 22% in più di probabilità di essere morse dai cani, rispetto a persone più emotivamente stabili.

aggressività cani
Cane aggredisce una persona

Perché i cani aggrediscono persone instabili?

Coren ha sottolineato la possibilità che l’ansia e l’insicurezza di una persona provochino l’emissione di vari feromoni che possono indurre delle reazioni nei cani. Ci sono alcuni feromoni che calmano i cani, altri tipi di feromoni potrebbero provocare in loro aggressività.

Una persona nevrotica potrebbe provocare nel cane un disagio. L’animale reagirebbe di conseguenza. I cani potrebbero essere influenzati dai feromoni ma anche dal linguaggio corporeo, che appartiene alla loro comunicazione. Comportamenti che indicano insicurezza e paura tendono a mettere i cani a disagio, in un’ottica di “contagio emotivo”.

I cani aggredendo potrebbero voler tener lontano quel tipo di persone per proteggere loro stessi da quelle emozioni negative o perché si sentono a disagio, conclude Coren.

C.D.