Home Cani Cane aggressivo con altri cani e con estranei: cause e rimedi

Cane aggressivo con altri cani e con estranei: cause e rimedi

CONDIVIDI

Se il tuo cane è aggressivo con altri cani o con persone estranee, potrebbero esserci molti problemi: ecco le cause e le possibili soluzioni.

cane aggressivo cosa fare

L’aggressività è un tratto che si presenta in maniera particolarmente accentuata in alcuni cani, creando problemi e difficoltà quotidiane al padrone ma anche potenziali situazioni pericolose per l’animale: in particolare, se il cane aggressivo attacca altri cani o persone estranee è fondamentale comprendere le cause e adoperarsi con rimedi e soluzioni appropriate.

Aggressività tra cani: le possibili cause

cane aggressivo guinzaglio
Cane aggressivo al guinzaglio

Ci sono molti motivi che possono portare i cani ad aggredirsi a vicenda, in particolare sono molto diffuse le aggressioni tra due cani maschi per motivi di gerarchia tra gli animali. Se il cane aggressivo è maschio e litiga con un altro cane maschio, solitamente la situazione è poco pericolosa e tende a risolversi spontaneamente.

Il problema più grave nasce, invece, quando l’aggressione nasce tra due cani di sesso femminile: le femmine, infatti, tendono a mordersi in maniera feroce e puntano a ferirsi anche gravemente.
Altrettanto pericolose, ma molto meno gravi, sono le zuffe tra cane maschio e cane femmina.

Rispetto all’età, invece, è estremamente raro che un cane adulto finisca per attaccare un cucciolo perchè lo riconosce in quanto tale e sa che non si tratta di una minaccia alla sua autorità. A partire dagli 8/9 mesi di età, però, il cucciolo è visto dagli altri cani come adulto e in quanto tale bisogna fare attenzione.

Le tre categorie di aggressività canina

aggressività cani
Cane aggressivo

L’aggressività canina può essere ricondotta a tre categorie principali: aggressività legata all’alimentazione, aggressività verso bambini e persone estranee, aggressività verso altri cani. Analizziamole più nello specifico:

Cane aggressivo mentre mangia

Se il cane si mostra aggressivo durante i pasti bisogna educarlo a un diverso rapporto con l’alimentazione. Un rimedio utile è versare poca quantità di cibo alla volta nella sua ciotola, in modo tale che per mangiare nuovamente sia costretto ad aspettare che il padrone versi altro cibo.

In questo modo, il cane potrà capire che il padrone gli vuole bene e ha piacere a nutrirlo, inoltre imparerà che è lui a dargli da mangiare e non c’è nulla di cui preoccuparsi se il padrone si avvicina durante i pasti: la sua aggressività, infatti, nasce dalla paura che il padrone possa rubargli il cibo.

L’aggressività legata all’alimentazione è negativa per il benessere del cane, in quanto costringe l’animale a mangiare molto velocemente ingerendo assieme al cibo grandi quantità d’aria che andrà poi eliminata con flatulenze ed eruttazioni.

Potrebbe interessarti anche >>> Perchè il cane mangia solo se c’è il padrone

Cane aggressivo con altri cani e con persone estranee

aggressioni cani
Cane aggressivo

Se il cane tende ad aggredire altri cani o persone (sia adulti che bambini), può rappresentare un rischio per questi ultimi, per sè e anche per il padrone: se il tuo cane ha natura dominante, devi lavorare con cura e attenzione alla sua educazione e alla correzione dei problemi comportamentali tipici dell’aggressività.

Naturalmente, ogni cane è diverso dagli altri e ha un proprio carattere e una propria personalità: pertanto, è molto difficile dare consigli generali, adattabili a qualsiasi esemplare. Inoltre, per casi particolarmente difficili è sicuramente consigliabile rivolgersi a un professionista.

Tuttavia, in questa sede possiamo dire che la fase di socializzazione (prime 12 settimane di vita del cucciolo) è fondamentale affinchè il cane sia in grado di imparare a rapportarsi con gli altri cani e con le persone. In caso contrario, è possibile che il cane sia pauroso o aggressivo da adulto.

Come rimediare se il cane è aggressivo

addestramento cane
Addestramento cane

Innanzitutto, il cane deve avere fiducia nel proprio padrone e vederlo come un punto di riferimento: in questo modo, se scattano delle aggressioni verso altri cani o persone, ascolterà immediatamente il richiamo del padrone.

Se nonostante la buona educazione del cane si dovessero verificare episodi di conflitto tra cani è importante valutare il singolo caso: se nessuno dei due animali è in pericolo, la cosa migliore è adottare un atteggiamento neutrale e lasciare che la lite si risolva da sé.

Se invece il cane aggressivo rischia di causare gravi danni con il suo comportamento, è fondamentale intervenire in maniera ferma, decisa e immediata per evitare qualsiasi possibile conseguenza negativa. Attenzione, però, a non tirare il cane per il guinzaglio e a non agire in maniera violenta perché si rischia di peggiorare la situazione.

Al contrario, il modo giusto per trattare il cane aggressivo è il rinforzo positivo: premialo ed elogialo quando è calmo, o quando riesce a calmarsi nonostante la presenza di uno stimolo che di solito è scatenante per l’animale.

Potrebbe interessarti anche >>> Convivenza e conflitti tra cani maschi: problemi e soluzioni

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI