Home Curiosita Anche gli animali possono essere mancini: come scoprirlo

Anche gli animali possono essere mancini: come scoprirlo

Nella giornata mondiale dedicata ai mancini vi diciamo come sapere se cane, gatto, pappagallino o pesce rosso preferisce la destra o la sinistra. Sì perché anche gli animali possono essere mancini.

animali mancini
(Foto Adobe Stock)

Il 13 agosto si celebra la Giornata internazionale dei mancini istituita nel 1992 grazie al Left Handers Club. Quest’ultima è un’associazione inglese che da diversi anni è impegnata a diffondere la conoscenza del mancinismo e a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi che tutti i giorni affrontano le persone che usano prevalentemente la parte sinistra del corpo in un mondo pensato e progettato per i destrimani. Si pensi a oggetti come forbici, apriscatole, il mouse del computer che è sempre posizionato a destra. Secondo studi scientifici i mancini sono più creativi e intelligenti, hanno una memoria episodica, sono i migliori in alcuni sport come il tennis, il ping pong, il pugilato, la scherma. I mancini ono circa il 10% della popolazione mondiale e alcuni sono davvero famosi: Marie Curie, Albert Einstein, Leonardo da Vinci, Van Gogh, Jimi Hendrix, Valentino Rossi, Gigi Riva, Barack Obama, Bill Gates e John McEnroe.

Osserva e scopri se i tuoi animali sono mancini

Ma qual è il legame tra il mancinismo e gli animali? Ve lo spieghiamo subito.

Come giocare con un pesce rosso
(Foto Adobe Stock)

La lateralizzazione, cioè l’essere destri o mancini, non è una caratteristica solo umana ma è comune anche a tutto il regno animale. Lo scoprì alla fine degli anni ’70 Lesley Rogers, ricercatrice all’Univerisità del New England (Australia) studiando i polli. Quindi cane, gatto, pappagallo, criceto o la tartaruga possono preferire il lato sinistro rispetto a quello destro.
Osservate il vostro animale domestico: con quale zampa preferisce giocare? Con quale zampa si gratta l’orecchio? In che direzione scodinzola? Vuoi scoprire se il tuo animale è mancino? Ecco come fare.

Cane – Osservate attentamente la coda e gli arti e capirete la preferenza del vostro Fido.

Gatto – E’ facilissimo; puoi dargli una scatoletta del suo cibo preferito e guardare con quale zampa cerca di estrarre il contenuto. Destra o sinistra? Una ulteriore curiosità è legata ai gatti. Deborah Wells e Sara Millsopp, due psicologhe della Queen’s University di Belfast, hanno scoperto che la maggioranza dei gatti maschi è destra, mentre le femmine sono per lo più mancine.

Potrebbe interessarti anche: Gatti lunatici: come comportarsi con un Micio che cambia umore

Uccelli e roditori – L’attenta osservazione vi farà scoprire qualcosa in più anche su canarini, pappagalli, criceti. Basta vedere con quale zampa avvicinano alla bocca o al naso cibo e tutto quello che ritengono interessante.

Rettili – Avvicinate lentamente e in sicurezza una pinza con un boccone di cibo alla testa del rettile e osservate la veloce reazione della testa. Va verso destra o verso sinistra?

Pesci: posizionate nel centro della sua vasca un oggetto sconosciuto al pesce e osservate se gli nuota attorno in senso orario o antiorario. Saprete qual è il suo occhio dominante.

Sì perché la lateralizzazione non riguarda solo gli arti ma anche gli occhi e le orecchie.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

S.C.