Home Cani Cane della pubblicità Segugio.it: nome, razza, storia, curiosità

Cane della pubblicità Segugio.it: nome, razza, storia, curiosità

Come si chiama il cane di Segugio? Il suo nome è Asso, ma non fatevi ingannare, non è un segugio. Ecco la storia dietro al cane attore e agli spot.

Cane di Segugio
(Foto Facebook)

Segugio.it è un sito di comparazione di prodotti finanziari nato nel 2012 con l’obiettivo di far scegliere al consumatore le tariffe più convenienti tagliare il peso di grandi e piccole spese della vita quotidiana. Il sito confronta i prodotti di banche, compagnie assicurative e finanziarie e compara le offerte degli operatori telefonici, gas, luce e connessione internet.
Per farlo ha scelto un cane che compare sia nel logo del sito sia come protagonista di diversi spot. Il cane, come dicevamo, si chiama Asso il Segugio. “Mi chiamo Asso il Segugio. Asso perché è il mio nome, e Segugio perché, modestamente, ho un dono che mamma natura mi ha dato in quantità mostruosa: il fiuto per scovare sempre, infallibilmente la cosa più conveniente […] Segugio.it è il sito che ho creato io stesso per mettere a frutto le mie doti” si legge sulla pagina del sito a lui dedicata.

Cos’altro sappiamo su Asso, il cane di Segugio.it

Dal curriculum vitae del cane scopriamo che è un ricercatore di cose convenienti, stanatore di risparmio, confrontatore di prezzi e che prova un fastidio assoluto per tutto ciò che costa più di quanto dovrebbe.

pubblicità segugio.it
(Screenshot Video)

Di che razza è il cane della pubblicità Segugio.it? E’ un Bracco di Weimar grigio dal naso infallibile e gli occhi svegli. Ha anche una pagina Facebook.

Ma perché è stato scelto un Weimaraner e non un segugio? A rispondere alla domanda nostra (e di un utente sui social) è stata la stessa azienda che ha raccontato “In realtà l’idea originaria prevedeva che nello spot apparisse effettivamente un segugio italiano, ed avevamo anche già scelto il nostro “attore”. Successivamente, le esigenze di realizzazione dello spot hanno spostato la sede del set all’estero, dove il viaggio sarebbe stato troppo disagevole per il nostro amico segugio.
Chiaramente reperire un esemplare di segugio italiano all’estero, e per di più abituato al ruolo pubblicitario, si è rivelato impossibile, cosicché si è deciso di utilizzare un esemplare che appartenesse sempre ad una razza in qualche modo affine al segugio, e la scelta è caduta sul nostro bel bracco di Weimar!

Potrebbe interessarti anche: Razze di cani dal pelo grigio: caratteristiche di 10 splendidi esemplari

Abbiamo preferito sacrificare la perfetta rispondenza formale tra nome e cane piuttosto che costringere il vero segugio ad una trasferta faticosa. Il nome Segugio, del resto, è stato pensato in ispirazione generale a tutti quei cani che hanno nel fiuto infallibile, nella ricerca assidua e nella grande fedeltà le loro qualità di punta, proprio come Segugio.it aiuta a trovare le migliori offerte in modo efficace e trasparente.
Non per nulla Segugio.it è il miglior amico del risparmio“.

Beh, una scelta davvero apprezzabile che ha evitato uno stress al cane inizialmente scelto per il ruolo di protagonista nella spot.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

S.C.