Home Cani Cani e bambini piccoli: attenzione a questi segnali di stress

Cani e bambini piccoli: attenzione a questi segnali di stress

Cosa infastidisce il cane dei bambini

cuccioli
I bambini hanno comportamenti troppo imprevedibili per un cane. (Foto Pixabay)

I bambini sono notoriamente molto imprevedibili, e questo vale anche per i cani solitamente più tranquilli e mai aggressivi. Un bambino ha comportamenti cui Fido non è abituato.

Ad esempio, un bambino gattona, cammina e gioca strisciando sul pavimento, cosa che un cane non vede solitamente fare agli adulti.

I bimbi piccoli si muovono rapidi, magari senza un apparente direzione. Spesso cadono, strillano e piangono. E giocano con i cani in modo non sempre corretto.

Un bambino che gioca con un cane potrebbe tirargli il pelo, cercare di arrampicarsi sulla sua schiena, magari lo colpiscono. E per un cane è tanto da sopportare.

Un cane che sta per mordere avrà come ultima spiaggia prima di questo comportamento aggressivo, il dare segni apparenti di insofferenza: ringhia, mostra i denti, fa capire che non ne può più.

Ma, dicevamo, ci sono molti segni anche più leggeri di stress e disagio, cui fare attenzione per notare che un cane e un bambino vanno separati prima che succeda il peggio.

I segni di stress di un cane verso un bambino

occhio secco nel cane
Lo sguardo del cane può indicare un disagio. (Foto Pixabay)

Vediamo quali sono i principali segni di un cane che è a disagio con un bambino. I principali segnali che possiamo usare come campanelli di allarme sono:

  • Cammina senza sosta;
  • Sbadiglia, anche senza essere stanco;
  • Comportamenti di evasione, evita il bambino;
  • Eccessivamente vigile o interessato a qualcosa;
  • Schiocca la lingua o si lecca le labbra (quando non mangia o non aspetta cibo);
  • Sguardo di soppiatto, il cane gira la testa dall’altra parte, ma tiene d’occhio quello che succede facendo vedere il bianco degli occhi. Questo è un segno di stress e infelicità del nostro cane, che ci segnala di intervenire immediatamente.
  • Si gratta molto, senza motivo reale (allergia, ecc);
  • Ansimare, senza calore eccessivo o sforzo;
  • Sudorazione nelle zampe;
  • Perdita di pelo eccessiva.

Alcuni di questi segnali possono essere viste anche quotidianamente, ma molti di loro vengono usati dal cane per consolarsi, e per dirci che non vuole fare del male.

Potrebbe interessarti anche: Presentare al cane il nostro bambino: come iniziare una vita insieme

Comportamenti errati verso il cane

Educare un cane appena adottato
Ai cani non piacciono alcune nostre manifestazioni d’affetto. (Foto AdobeStock)

A volte, noi umani mostriamo il nostro amore per i cani in modi che sono comprensibili a noi, ma non a loro: gli abbracci, i giochi di lotta, lo sguardo fisso, le coccole non richieste, ecc.

Ma questi comportamenti non piacciono molto ai nostri amici a quattro zampe, e nei casi più gravi possono anche creare ansia.

Dovremmo insegnare ai bambini a comportarsi correttamente con il nostro cane, perché il suo modo di giocare innocentemente potrebbe essere frainteso da Fido.

Ora che sappiamo bene quali comportamenti non piacciono al nostro pelosetto, lasciamo un po’ di spazio personale per lui, e rispettiamolo di più insieme ai bambini.

F. B.